MENU

Calderoni: macchine per una viticoltura ecocompatibile

By at giugno 20, 2017 | 21:00 | Print

Calderoni: macchine per una viticoltura ecocompatibile

Forte di quarant’anni di esperienza nello sviluppo di soluzioni innovative destinate all’ambito frutticolo e viticolo, e accreditato specialista della lavorazione meccanica nella fascia interfilare e interceppo, Calderoni partecipa ad Enovitis in campo 2017 con alcuni esemplari di punta della sua vasta gamma di macchine che mettono la tecnologia al servizio di una gestione del sistema vigneto improntata al massimo rispetto del suolo e dell’ambiente.

 

UNICA, REGINA DELLA POLIVALENZA

Unica in versione Duplex.

 

Mezzi meccanici contraddistinti, oltre che dalla forte attenzione ai contenuti orientati ad una viticoltura ecocompatibile, da una spiccata multifunzionalità, come dimostra, in particolare, la polivalente macchina Unica, progettata dal costruttore di Forlì per l’eliminazione delle infestanti e le lavorazioni interceppo in vigna, quale ottimale alternativa al diserbo chimico.

 

IN VERSIONE SINGOLA O DUPLEX

Applicabile anche anteriormente ai trattori muniti di sollevatore frontale o guida reversibile e disponibile in versione singola o Duplex (per gestire contemporaneamente due filari), Unica è dotata di un allargamento idraulico che le permette di lavorare in diversi tipi di impianti, con larghezze diverse da fila a fila, gestito da comandi elettrici supportati da una pompa idraulica ausiliaria con radiatore di raffreddamento olio dedicato.

Si segnala, inoltre, per il suo esclusivo tastatore, molto sensibile, provvisto di sensore in vista di un lavoro delicato e preciso, senza vibrazioni, soprattutto in caso di utilizzo in impianti giovani, abbinato ad una elevata velocità di avanzamento. Decisamente innovativo, poi, il sistema di scanso della pianta definito “a bandiera”, adattabile alle diverse velocità di avanzamento.

Tutti i movimenti idraulici della macchina – inclinazione testa utensili, spostamento laterale, richiamo manuale di emergenza – vengono controllati direttamente dal conducente del trattore.

 

DIVERSI TIPI DI LAVORAZIONE CON LO STESSO CORPO MACCHINA

Ma l’autentico punto di forza della versatile Unica Duplex sta nella sua capacità di consentire l’esecuzione, con lo stesso corpo macchina, di diversi tipi di operazioni interceppo.

Grazie ad un attacco studiato all’insegna della massima semplicità (Rapid Block System), infatti, è possibile montare, e sostituire, rapidamente differenti utensili: da dischiere (per scalzo e rincalzo del terreno), erpici rotanti e lame sarchiatrici a frese rotanti, minitrince, minifrese con coltelli e spollonatori fino ad aratrini scalzatori (per arieggiare l’apparato radicale).

 

BIO ROTOR, PER UN DISERBO ECOLOGICO

E tra gli accessori che possono equipaggiare l’eclettica soluzione del telaio Jolly con Unica Duplex spicca, per le sue caratteristiche innovative, il Bio Rotor, caratterizzato da un rotore (da 2.000 giri al minuto) con fili regolabili in lunghezza, adatto ad un diserbo ecologico di vigneti e frutteti che garantisce una perfetta pulizia del tronco della pianta (anche in impianti molto fitti) rispettandone l’integrità.

Applicabile in diversi sistemi sia alle trince sia nella parte anteriore del trattore, il Bio Rotor permette una velocità di lavoro molto elevata, anche con piante ravvicinate e delicate e, grazie alla flessibilità dei fili, pulisce perfettamente, come detto, il tronco della pianta (requisito di particolare utilità in agricoltura biologica, eliminando la necessità di effettuare la pulizia manuale dei residui erbosi rimasti vicino al ceppo della pianta dopo l’impiego di attrezzature di tipo tradizionale).

 

ALTA PRODUTTIVITÀ E COSTI RIDOTTI

Altra importante prerogativa vincente del decespugliatore di casa Calderoni – proposto anche nella versione doppia (Duplex DX-SX) – è quella di assicurare alta produttività e costi ridotti, consentendo di passare solo una volta per ogni fila e dimezzando così tempi di lavoro e consumi di carburante.

Il sistema di fili allungabili e regolabili presente sul Bio Rotor, inoltre, permette all’operatore di lavorare vicino alla pianta anche al cospetto di tronchi di diametro molto grande, mentre la speciale configurazione del cofano di protezione determina una particolare posizione del filo, aggressiva nei confronti delle malerbe ma mai brutale nel contatto con il tronco delle viti o degli alberi da frutto.

 

TRINCIA CON MINITRINCIA

Ulteriore efficace soluzione firmata Calderoni per la lotta meccanica alle infestanti nel frutteto e nel vigneto è rappresentata dalla minitrincia interceppo abbinata ad una trinciatrice centrale, realizzando una combinazione in grado di lavorare automaticamente tra le piante ed anche al centro della fila ad una elevata velocità (da 3 a 6 chilometri orari) e con la notevole precisione garantita dal tastatore interceppo.

Operativa in impianti con distanza minima tra i filari di 220 centimetri e distanza minima tra le piante di 80 centimetri, la macchina, a spostamento laterale azionato idraulicamente, può essere applicata anteriormente o posteriormente a trattori dalla potenza minima di 40 cavalli ed è dotata di impianto idraulico completamente indipendente dal trattore.

 

© riproduzione riservata
 

 

SPECIALE ENOVITIS IN CAMPO 2017

 

Condividi

Attrezzature ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere