MENU

Eima Show si candida a diventare un appuntamento fisso

By at agosto 2, 2017 | 10:13 | Print

Eima Show si candida a diventare un appuntamento fisso

Un centinaio di macchine in campo fra trattori e mietitrebbie di ultima generazione, più di duecento attrezzature per la lavorazione del terreno, per la raccolta del foraggio e dell’erba medica e per le altre operazioni colturali prodotte da cinquanta case costruttrici, contemporaneamente al lavoro.

 

PROTAGONISTA L’AGRICOLTURA DIGITALE

È stato sicuramente uno spettacolo di grande impatto quello offerto da Eima Show, la manifestazione dimostrativa di macchinari e sistemi per l’agricoltura di precisione che si è svolta lo scorso 28 e 29 luglio a Casalina di Deruta (PG) sui terreni dell’Azienda agricola Casalina, valida struttura produttiva e sperimentale di proprietà dell’Università di Perugia.

 

UNA GRANDE KERMESSE

Stando ai dati forniti da FederUnacoma, promotrice dell’evento insieme a Umbria Fiere, Coldiretti Umbria, Università degli studi di Perugia e Fondazione per l’Istruzione Agraria, un pubblico di oltre 15 mila persone ha preso parte a questa kermesse organizzata in modo da garantire ad ogni azienda partecipante una parcella riservata per le prove, ma che ha previsto anche dimostrazioni comparative di lavorazione del terreno e di raccolta del frumento e dell’erba medica su aree comuni.

 

Di scena, a latere delle dimostrazioni in campo, due convegni rivolti ad approfondire gli aspetti tecnici e ad illustrare i vantaggi economici e ambientali di quella che viene definita l’agricoltura “4.0” e che rappresenta la nuova frontiera delle tecnologie per la coltivazione della terra.

 

IL SALTO QUALITATIVO È POSSIBILE

Al centro del primo convegno, promosso da FederUnacoma/Unacma, le applicazioni dell’agricoltura 4.0 alle imprese piccole e a conduzione diretta. Come è emerso dagli interventi dei relatori, soddisfare i fabbisogni alimentari di una popolazione crescente, migliorare la produttività delle imprese agricole anche di piccole dimensioni e formare una generazione di tecnici in grado di operare il trasferimento delle innovazioni informatiche ed elettroniche alle imprese agricole sono oggi obiettivi realizzabili.

Un secondo convegno incentrato sul tema: “L’agricoltura di precisione: obiettivi, applicazioni, prospettive” ha evidenziato come il precision farming sia in grado di svolgere un ruolo chiave non soltanto per incrementare le rese produttive, ma anche per ottimizzare l’utilizzo delle risorse.

 

UNA PROFONDA TRASFORMAZIONE, NEL SEGNO DELLA SOSTENIBILITÀ

«La meccanizzazione agricola, e con essa il settore primario, stanno vivendo una fase di grande cambiamento. Nel prossimo futuro il trattore diventerà un vero centro di calcolo. Dati relativi all’umidità del terreno – ha spiegato il presidente di FederUnacoma Alessandro Malavolti – alla crescita delle piante o alla distribuzione delle sostanze nutritive saranno processati e rielaborati dalla trattrice, con l’obiettivo di programmare interventi on demand».

L’agricoltura del prossimo futuro, l’agricoltura 4.0, sarà dunque sempre più “verde” perché le lavorazioni saranno mirate e l’agricoltura di precisione va proprio in questa direzione perché consente di ottenere lo stesso livello produttivo con pratiche ecocompatibili e a basso impatto ambientale.

«Ciò che si è visto in campo, con le dimostrazioni offerte da queste formidabili macchine – ha spiegato il direttore dell’Ufficio Eventi di FederUnacoma Marco Acerbi – è ancora più sorprendente se si considera che tutti i mezzi erano governati da sistemi digitali invisibili ma efficacissimi nella lettura del territorio, nella gestione ottimizzata delle macchine, nella elaborazione di tutti i parametri agronomici e ambientali che hanno influenza sulle coltivazioni».

 

PREVISTA UNA SECONDA EDIZIONE NELL’ESTATE 2018

Anche se l’affluenza, soprattutto nel corso della prima giornata, non è stata perfettamente all’altezza delle aspettative delle case costruttrici – ma a questo aspetto si potrà ovviare in futuro con una promozione più capillare e diversificata – e nonostante la defezione di qualche brand di spicco nel panorama della meccanizzazione si sia fatta sentire in qualche modo, la formula di Eima Show ha confermato la sua validità.

Come hanno fatto presente con soddisfazione gli organizzatori, ci sono tutte le premesse perché possa diventare un appuntamento fisso tra quelli nazionali dedicati alla meccanica agricola e all’elettronica applicata, tant’è vero che già si pensa ad una prossima edizione, per l’estate 2018.

 

© riproduzione riservata
Fonte immagini: FederUnacoma e Meccagri Network.
 
 

 

Condividi

Eventi , ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere