MENU

Fendt: nuovo record di pressatura con la big baler 1290 N XD

By at ottobre 26, 2017 | 12:09 | Print

Fendt: nuovo record di pressatura con la big baler 1290 N XD

Messe a punto negli stabilimenti statunitensi Agco di Hesston, nel Kansas, le big baler di casa Fendt si distinguono da sempre per il loro robusto design e l’elevata capacità produttiva. Ma nel corso del tempo la linea di presse per balle quadre firmate dalla scuderia tedesca si è costantemente evoluta in termini di sempre più avanzati contenuti tecnologici, ottimizzate funzionalità e semplicità di manutenzione, fino a raggiungere il loro attuale volto di macchine totalmente Isobus compatibili e gestite tramite il terminale Vario presente sui trattori Fendt, con cui formano un binomio perfetto.

 

LA NUOVA GENERAZIONE DI PRESSE QUADRE DEL BRAND TEDESCO

La big baler Fendt 1290 N XD fotografata all’ultima edizione di Agrilevante.

 

Fatto sta che nello sviluppo della sua ultima generazione di grandi presse il marchio premium di Agco Corporation ha notevolmente alzato l’asticella delle prestazioni e dell’efficienza, dotandole di innovativo gruppo di taglio, di trasmissione principale molto potente e robusta, in vista della massima sicurezza operativa, mentre l’esclusivo sistema di pressatura, che si avvale di un volano ad alta inerzia e di una camera di precompressione controllata meccanicamente, favorisce la formazione di balle omogenee ad alta densità.

E lo scorso luglio, ad attestare inequivocabilmente le doti di produttività e di affidabilità in qualunque situazione operativa, anche la più onerosa, vantate da queste macchine da raccolta, è arrivato il nuovo record di pressatura stabilito in Puglia da un esemplare di punta della gamma di big baler a marchio Fendt, il modello 1290 N XD (per balle da 120×90 centimetri).

 

PROSEGUE IL CAMMINO VERSO LA FULL-LINE

Un primato decisamente significativo che è stato annunciato e illustrato in occasione della conferenza stampa organizzata a Bari dalla casa tedesca nel giorno di apertura di Agrilevante 2017, durante la quale Marco Mazzaferri (a destra nella foto sopra, con Tommaso Nardulli), direttore commerciale di Agco Italia, ha voluto anche ripercorrere il cammino intrapreso da Fendt, attraverso un ampliamento notevole dell’offerta, in direzione del consolidamento della propria posizione di costruttore full-liner a livello mondiale.

clicca sull’immagine per ingrandirla

 

«Un percorso non ancora ultimato, che dovrebbe prevedere come prossimo step l’ingresso nel settore delle attrezzature per la lavorazione del terreno e la semina».

 

24 ORE DI LAVORO ININTERROTTO

La brillante performance messa a segno dalla pressa quadra Fendt 1290 N XD ha avuto luogo il 5 luglio presso l’azienda agricola Nardulli, estesa su una superficie di 375 ettari di terreni collinari in comune di Gravina in Puglia, nella provincia di Bari, dove la prestante big baler è stata messa al lavoro in prova ininterrottamente per 24 ore su appezzamenti seminati a grano duro nell’autunno 2016 utilizzando varietà tipiche, non appositamente selezionate per un record di pressatura.

Nell’arco delle 24 ore continue di prova di raccolta – durante la notte le operazioni in campo sono state garantite dall’imponente sistema di fari a Led del trattore Fendt 828 Vario – è stato pressato un quantitativo totale di paglia pari a ben 553,41 tonnellate.

 

ESTREMA AFFIDABILITÀ IN CONDIZIONI ARMOSFERICHE MOLTO IMPEGNATIVE

«Risultati raggiunti, va sottolineato, in condizioni atmosferiche estreme, con picchi di temperatura di 38 gradi di giorno e 16 gradi di notte – ha osservato Tommaso Nardulli, titolare dell’azienda sede della prova di pressatura –. Basti dire che alle ore 9 il termostato segnava già 25 gradi in un ambiente molto ventoso, con raffiche anche di 20 nodi».

 

ELEVATE PERFORMANCE

Condizioni assolutamente limitanti, insomma, che non hanno tuttavia impedito alla pressa per balle quadre di Fendt di fissare il nuovo record di pressatura nel corso del test dello scorso luglio, reso ancor più probante da dati tecnici di particolare rilievo: una densità media delle balle prodotte pari a 201 chilogrammi/metro cubo, con una lunghezza media di 1,98 metri ed un peso medio per balla di 430 chilogrammi con punte massime di 490 chilogrammi.

Il consumo per lo svolgimento della prova, inoltre, si è attestato nell’ordine dei 22,7 litri all’ora, per un consumo totale di 545 litri di carburante.

 

NUOVA BIG BALER SQUADRA 1290 UD, MASSIMA DENSITÀ DI COMPRESSIONE

Ma l’evoluzione nell’ambito della gamma di big baler del costruttore tedesco è, come detto, continua, nell’ottica di un crescente perfezionamento della qualità del materiale tagliato e di un incremento della variabilità della lunghezza di taglio, con ulteriore miglioramento della funzionalità e con il valore aggiunto di una ancor più semplice manutenzione.

Così con l’introduzione dell’inedito top di gamma, il modello Squadra 1290 UD, Fendt ha lanciato davvero una nuova generazione di presse per balle quadre.

Rinnovata anche nel design e forte di un nuovo telaio che ne consente la disponibilità in diverse larghezze complessive – al di sotto dei 3 metri (con pneumatici 620/50R-22,5 o 620/55R-26,5) o pari a 3,20 metri (con pneumatici delle massime dimensioni 710/50R-26,5) – Squadra è infatti in grado di determinare una singolare forza di pressatura di 760 Kilonewtons (la più importante attualmente disponibile sul mercato, asserisce il costruttore) che consente densità fino a 245 chilogrammi/metro cubo nella paglia.

 

INNOVATIVA TRASMISSIONE PRINCIPALE ULTRA

Determinante ai fini delle densità maggiori fornite dalla nuova pressa quadra di Fendt, viene specificato, si rivela la sua innovativa ed efficiente trasmissione principale Ultra, completa di catena cinematica, capace di trasmettere il doppio della forza rispetto a quanto consentito dal comprovato modello 1290 XD, pur con un peso e una dimensione del volano simili.

 

UN INCREMENTO DELLA PRODUTTIVITÀ DEL 20 PER CENTO

Ed un incremento della produttività pari al 20 per cento è al tempo stesso garantito sia dall’elevata velocità del pistone da 50 corse al minuto sia dal pick-up di nuova concezione con cinque file di denti controllate, 80 denti e rullo di alimentazione trazionato sull’intera larghezza.

Il cilindro di compressione maggiorato del 55 per cento, con un diametro totale di 178 millimetri (come sulla pressa 1290 XD), consente inoltre di ottenere il massimo peso delle balle, che risultano perfettamente formate grazie alla camera di pressatura OptiForm Ultra allungata di 0,7 centimetri.

 

SEI NUOVI ANNODATORI ULTRA DOPPI

Da segnalare poi sulla nuova pressa quadra Squadra 1290 UD – che per la stagione di raccolta 2018 sarà disponibile nella versione con infaldatore – la presenza di sei ottimizzati e affidabili annodatori doppi, combinati ad una nuova categoria di spago UHD messa a punto con produttori leader nel settore.

 

INTERAMENTE COMANDATA TRAMITE ISOBUS

Particolare attenzione è stata dedicata all’elettronica: la nuova big baler di casa Fendt è interamente controllata via Isobus e dispone a tal fine di un’interfaccia operativa di nuova concezione, particolarmente intuitiva, che può essere comodamente utilizzata tramite il terminale Vario o qualsiasi altro terminale Isobus compatibile.

 

© riproduzione riservata
 
 

 

Condividi

Attrezzature , ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere