MENU

John Deere: un’acquisizione ed una partnership nel settore della protezione delle colture

By at marzo 22, 2018 | 16:02 | Print

John Deere: un’acquisizione ed una partnership nel settore della protezione delle colture

John Deere ha sottoscritto un contratto definitivo per l’acquisizione di King Agro, un’azienda a conduzione familiare con circa 180 dipendenti che vanta 30 anni di storia nello sviluppo di prodotti in fibra di carbonio, un materiale che trova svariati impieghi nel settore delle macchine agricole, in sostituzione dell’acciaio, a cominciare dalle barre delle irroratrici.

 

KING AGRO DIVENTA DI PROPRIETÀ DEL CERVO MA IL MARCHIO RIMANE

King Agro, che ha sede a Valencia, in Spagna, e possiede uno stabilimento produttivo a Campana, in Argentina, manterrà il nome, il marchio e le attuali relazioni commerciali.

«Questa transazione offre ai clienti John Deere la possibilità di trarre vantaggio dalle eccezionali conoscenze, abilità progettuali e competenze di King Agro nella tecnologia basata sulla fibra di carbonio», ha spiegato John May, presidente AG Solutions e IT di John Deere.

Nel 2015 John Deere e King Agro avevano concluso un accordo per lo sviluppo e la distribuzione di attrezzature per applicazioni agricole a marchio John Deere basata sulla fibra di carbonio, offrendo in tal modo agli agricoltori la possibilità utilizzare sui macchinari per l’irrorazione i vantaggi derivanti dalla versatilità, robustezza e durata di questo materiale.

 

LA COLLABORAZIONE CON PULVERIZADORES FEDE

Alla Spagna ci riporta anche un altro accordo, in questo caso di partnership globale, recentemente siglato da John Deere, quello con Pulverizadores Fede, azienda spagnola anch’essa con sede a Valencia.

La collaborazione con Fede consentirà ai concessionari del Cervo di Spagna, Portogallo, Sud Africa e Messico di proporre un ampio portafoglio di irroratrici e polverizzatori a marchio John Deere e altre soluzioni specificamente sviluppate per il settore delle colture specializzate.

Coniugando efficienza operativa e la tecnologia H3O, si legge nel comunicato stampa diffuso dal costruttore americano, Pulverizadores Fede è in grado di offrire agli utilizzatori la possibilità di ottimizzare i costi operativi abbattendo i consumi di carburante e di sostanze chimiche, dimezzando l’effetto deriva E riducendo sensibilmente le emissioni acustiche.

La Specialty Crop Platform “SCG”, inoltre consentirà ai clienti John Deere di integrare i dati forniti da altre attrezzature, inclusi cutters e trattori, fornendo loro una visione più ampia delle operazioni in corso.

«Questo accordo integra ulteriormente il nostro portafoglio prodotti globale con l’inserimento di una nuova linea di irroratrici – ha dichiarato Aaron Wetzel, vicepresidente Global Crop Care Platform di John Deere – e permette inoltre a John Deere di fornire soluzioni più complete per le colture specializzate grazie alla combinazione dei nostri trattori compatti e della tecnologia per l’agricoltura di precisione».

 

Fonte: John Deere
 

 

Condividi

News , ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere