MENU

Kubota: la nuova serie top di gamma M7002, pensata per l’Europa

By at marzo 29, 2018 | 14:09 | Print

Kubota: la nuova serie top di gamma M7002, pensata per l’Europa

Sempre più forte non soltanto in Asia e Stati Uniti ma, come richiesto dall’ambito ruolo di grande player mondiale della meccanizzazione agricola, anche sullo scenario europeo.

Un obiettivo perseguito con lusinghieri risultati da Kubota, cui spetta il merito di aver attuato in tempi recenti una premiata strategia rivolta, in modo graduale ma tenace, alla conquista di sempre più consistenti quote di mercato nel Vecchio Continente.

Vedi, a tal fine, dapprima i cospicui investimenti stanziati dal costruttore giapponese in favore dei trattori della fascia di media potenza, puntando a macchine robuste e dalle alte prestazioni, provviste di interessanti livelli di tecnologia, allestimenti e comfort e pertanto in grado di guadagnarsi l’apprezzamento degli operatori agricoli d’Europa.

E successivamente, affrontando il finora inesplorato segmento di potenza compreso tra i 130 e i 170 cavalli, il lancio ufficiale – nel novembre del 2014 sul palcoscenico di Eima International – della nuova serie top di gamma M7001: una famiglia di trattori da campo aperto espressamente pensata in chiave europea, per le specifiche esigenze delle realtà agricole continentali, costruita nello stabilimento di Bierne, nel nord della Francia, che non ha mancato di regalare soddisfazioni alla casa di Osaka grazie alle riconosciute doti di compattezza, manovrabilità e polivalenza garantita dall’ampio ventaglio di soluzioni tecniche ed accessori avvolto da un accattivante design.

 

IL DEBUTTO AD AGRITECHNICA 2017

Ma il suo percorso evolutivo è andato avanti, come attesta l’arrivo della seconda generazione della premiata linea di trattori da campo aperto di medio-alta potenza firmata Kubota, la nuova serie M7002 – al debutto in occasione di Agritechnica 2017 ed esposta a Verona all’ultima edizione di Fieragricola – oggetto di un significativo upgrade tecnico-funzionale mirato a conferire ai rinnovati modelli ancora più accentuate caratteristiche di efficienza e rendimento, versatilità e comfort operativo.

 

CONFERMATI I TRE MODELLI DA 150 A 175 CAVALLI CON OVERBOOST

Sono tre come nella serie precedente gli esemplari che formano la nuova famiglia M7002 – M7132, M7152 e M7172 – proposti nelle versioni Standard e Premium ed in grado di offrire potenze massime pari a 130, 150 e 170 cavalli che possono salire rispettivamente a 150, 170 e 175 cavalli grazie alla funzione Overboost in fase di operazioni alla presa di forza o di traino su strada.

 

PRESTAZIONI PIÙ ELEVATE CON MINORI CONSUMI

Sotto i cofani, ad elargire potenza, reattività ed elasticità di erogazione provvede sempre un propulsore di comprovata affidabilità come il compatto diesel Kubota V6108-CR-TIEF4: un quattro cilindri turbo intercooler da 6,12 litri di cilindrata, dotato di common rail ad alta pressione e a controllo elettronico con sistema ad iniezione diretta centrale (E-CIDS) a quattro valvole, oggi ancora più performante e parsimonioso nei consumi per merito di una regolazione ottimizzata rispetto al predecessore e dell’intervento di aggiornamento.

Così adesso la massima potenza è disponibile ad un regime inferiore ai 1.900 giri al minuto, con minori consumi di carburante, vibrazioni e rumorosità, e la coppia massima (711 Newtonmetri sul modello di punta) viene raggiunta a 1.500 giri al minuto.

Un motore non solo brillante ed economico ma anche “pulito”, visto che – grazie all’azione combinata di un sistema di ricircolo esterno dei gas di scarico (Egr), della tecnologia Scr di riduzione catalitica selettiva a iniezione di urea sullo scarico e del filtro diesel antiparticolato (Dpf) – risulta pienamente conforme alla normativa Stage IV/Tier 4 Final sulle emissioni.

Ad assicurare notevole autonomia di lavoro, inoltre, badano i serbatoi ad alta capacità per il combustibile (da 330 litri) e per l’urea (da 38 litri), così come ad un ulteriore contenimento del livello di rumore ed al miglioramento della visibilità anteriore contribuisce il nuovo design del sistema di scarico.

 

INEDITA TRASMISSIONE FULL POWERSHIFT A SEI GAMME PER CINQUE MARCE

Il carattere polifunzionale degli ultimi trattori di casa Kubota, inoltre, si esalta anche a livello di trasmissione, ambito in cui si registra la novità di spicco vantata dagli M7002. Sui nuovi campo aperto in livrea arancione fa infatti ingresso l’inedita trasmissione full powershift che prevede sei gamme con cinque marce per un totale di 30 rapporti in avanti e 15 in retro, con inversore elettroidraulico al volante.

Numero di rapporti elevabile a 54+27 con l’apporto del super-riduttore (opzionale) che agisce sulle gamme più basse in avanzamento e sulle due più lente in retromarcia.

 

L’OPZIONE DEL CAMBIO CVT

Ferma restando, naturalmente, la possibilità di equipaggiare gli M7002 con la trasmissione a variazione continua K-VT di derivazione Zf (disponibile sui modelli Premium), gestibile tramite la leva multifunzione o il pedale acceleratore, che garantisce un numero virtualmente infinito di rapporti in avanti e in retromarcia ed è dotata di un sistema di frenatura dinamica per la decelerazione assistita del motore che consente di mantenere costante la velocità quando il trattore affronta un percorso in discesa.

 

MASSA COMPLESSIVA AMMISSIBILE AUMENTATA A 11.500 CHILI

Alla superiore produttività di questi trattori – che possono muoversi su strada, ove consentito, alla velocità di 50 chilometri orari – guarda, poi, anche l’innalzamento da 8.000 a 11.500 chili della massa complessiva ammissibile, che equivale ad una maggiore capacità di carico e all’opportunità di utilizzare una gamma più ampia di attrezzi, mentre  la possibilità di montare anteriormente pneumatici da 600/60R28 e posteriormente da 710/60R38 permette di massimizzare la trazione riducendo al minimo il compattamento del suolo.

 

INVARIATA L’IDRAULICA, NEL SEGNO DELLA VERSATILITÀ

Versatilità è la parola d’ordine anche sul fronte dei potenti sistemi idraulici disponibili sui nuovi M7002. Due le alternative: un impianto a centro aperto alimentato da una pompa ad ingranaggi da 80 litri al minuto, con controllo meccanico delle apparecchiature ausiliarie – con tre prese idrauliche (di serie) e possibilità di installarne una quarta – ed un sistema a centro chiuso con sensori di carico e a velocità variabile di flusso, con pompa PFC indipendente da 110 litri al minuto a controllo elettronico (quattro le valvole di controllo ausiliarie più una a richiesta).

La presa di forza posteriore indipendente è a quattro velocità di lavoro (540/540Eco/1000/1000Eco) ad innesto elettroidraulico, con sistema di inserimento/disinserimento automatico in funzione della posizione dell’attrezzo (per agevolare le manovre a fine campo). Degna di nota, inoltre, la portata del sollevatore elettronico posteriore, in grado di alzare fino a 9.400 chilogrammi.

A richiesta vengono forniti sia una presa di forza anteriore da 1.000 giri al minuto sia il sollevatore integrato al telaio con bracci ripiegabili dalla capacità massima di 3.900 chilogrammi.

 

MAGGIORE COMFORT ED ERGONOMIA IN CABINA

Particolarmente ergonomica, spaziosa e confortevole, la rinnovata cabina dei Kubota M7002, a soli quattro montanti agli angoli per garantire una visibilità ottimale in tutte le direzioni, è disponibile anche con sistemi di sospensione meccanica o pneumatica.

All’interno tutti i rivestimenti si avvalgono di nuovi materiali più resistenti e durevoli ed il comfort è stato potenziato grazie alla climatizzazione, alla migliorata insonorizzazione e alla presenza (di serie) di un nuovo più comodo sedile di guida premium imbottito a sospensione pneumatica.

Il joystick multifunzione integrato nel bracciolo destro, dal canto suo, è oggi diventato più reattivo e consente di gestire ancora più agevolmente tutte le funzioni principali del trattore, includendo tra l’altro il pulsante di sollevamento/abbassamento dell’attacco a tre punti.

 

TECNOLOGIA A LED PER LE LUCI DI LAVORO

Adesso, inoltre, sono disponibili quattro luci di lavoro a Led per illuminare in modo ancora più efficiente l’area di lavoro e, tra le opzioni di personalizzazione, si può far conto sia su nuovi specchietti retrovisori riscaldati e regolabili elettricamente, per aumentare visibilità e sicurezza, sia su un sistema di illuminazione interna.

 

NUOVE FUNZIONALITÀ PER I MONITOR K

Alla nuova serie M7002 di Kubota, come già accennato a proposito del joystick, non fa di certo difetto la dotazione tecnologica. I monitor K, innanzitutto, sono stati aggiornati con nuove funzionalità e, quanto alle soluzioni per l’agricoltura di precisione, è stato perfezionato il sistema Headland Management System che, in sinergia con l’Hydraulic Matching System, fornisce programmi personalizzabili per l’esecuzione di operazioni interamente automatizzate come, ad esempio, quelle a fine campo: oggi, in particolare, grazie ad un potenziamento del software si possono memorizzare fino a 20 operazioni.

Ottimizzata, poi, anche la tecnologia di guida parallela automatica, dotata ora di una specifica funzione per correggere una traiettoria con la semplice pressione di un pulsante ed in grado di permettere al conducente di visualizzare la distanza sulla rotta impostata in centimetri, così da poter riconoscere in modo migliore le deviazioni dalla linea corretta.

 

AVANZATA TECNOLOGIA ISOBUS TIM, PER IL CONTROLLO DELLE ATTREZZATURE

Ma non finisce qui, visto che Kubota ha deciso di equipaggiare i suoi M7002 anche con la nuova tecnologia Isobus TIM (Tractor Implement Management) per il controllo delle attrezzature.

Il sistema è per adesso applicato alle operazioni di pressatura in campo e consente al trattore di comunicare con la rotopressa e di gestire in automatico tutti i passaggi legati alla produzione della balla, dalla legatura allo scarico, modulando il regime del motore in ciascuna fase di lavoro, a tutto vantaggio tanto della produttività quanto del comfort per l’operatore.

 

© riproduzione riservata
 
 

 

Condividi

Primo piano

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere