MENU

Kverneland Group: la precision farming entra nella fienagione

By at ottobre 5, 2017 | 16:40 | Print

Kverneland Group: la precision farming entra nella fienagione

Realtà portatrice di innovazione per eccellenza, il gruppo Kverneland ha efficacemente ribadito ancora una volta la propria filosofia costruttiva durante l’Agritechnica Preview, la due giorni di dimostrazioni in campo organizzata lo scorso agosto in quel di Groesbeek, nei Paesi Bassi, per offrire in anticipo alla stampa internazionale una vetrina delle novità che saranno presentate in occasione della prossima edizione della rassegna di Hannover.

Una filosofia mirata all’obiettivo di un’agricoltura sempre più intelligente, e al tempo stesso sempre più sostenibile, da perseguire attraverso macchine che si segnalano per la ricca dotazione di soluzioni altamente tecnologiche – anche, e soprattutto, sul fronte dell’elettronica – coniugate ad una speciale attenzione rivolta alla semplicità di utilizzo, all’insegna del motto aziendale “smart and easy”.

 

MASSIMA PRODUTTIVITÀ CON I NUOVI SOFTWARE GEORAKE E GEOMOW

Vicon Andex 1505 GeoRake.

 

Tecnologie particolarmente evolute, dunque, come quelle dell’agricoltura di precisione che in casa Kverneland non riguardano più soltanto classici ambiti, quali la semina, ma hanno fatto trionfale ingresso anche sulle attrezzature da fienagione.

In primo piano infatti, tra le inedite proposte di maggiore interesse formulate in tale ambito dal gruppo norvegese, i nuovissimi software GeoRake e GeoMow.

 

GEORAKE, PER UNA GESTIONE AUTOMATICA DELLE OPERAZIONI A FONDO CAMPO

Vicon Andex 1505 GeoRake.

 

Adottato oggi su due modelli di andanatori a quattro rotori con scatole di trasmissione in bagno d’olio, connotati da notevole larghezza di lavoro, regolabile da 9,80 fino a 15 metri – l’Andex 1505 a marchio Vicon e il nuovo 97150C di Kverneland – GeoRake rappresenta un sistema che consente all’andanatore di raggiungere un livello di automazione mai toccato in precedenza, favorendo la realizzazione di andane perfettamente in linea e sempre ben formate, massimizzando pertanto la produttività nella raccolta, come pure la qualità e l’efficienza del lavoro, attraverso la riduzione delle manovre a fine campo e dello stress per l’operatore che può concentrarsi sulla guida e sulle attività.

 

SECTION CONTROL PER I  4 ROTORI, CONTROLLATI SINGOLARMENTE

Kverneland 97150 C GeoRake.

 

Entrando più nel dettaglio, ogni singolo rotore, grazie a GeoRake, viene controllato in modo automatico, uno indipendentemente dall’altro, dalla funzione Section Control inclusa nel sistema.

Vicon Andex 1505 GeoRake.

 

La larghezza operativa di 15 metri verrà così ripartita in quattro sezioni di lavoro separate e, visto che GeoRake è in grado di registrare e riconoscere le aree già lavorate, ognuno dei quattro rotori potrà sollevarsi automaticamente in caso di passaggio su parti di campo dove si è andanato, o al cospetto di ostacoli, per poi abbassarsi, sempre in automatico, uscendo dall’area già trattata.

 

IL DRIVER PUÒ CONCENTRARSI SOLO SULLE MANOVRE DI SVOLTA

Vicon Andex 1505 GeoRake.

 

Oltre allo stop dei rotori, in sinergia con la funzione GeoLift® di Kverneland, GeoRake garantisce la gestione automatica di tutte le movimentazioni elettroidrauliche a fondo campo, provvedendo integralmente alle operazioni di sollevamento e abbassamento (senza perdite di prodotto o danneggiamento di andane) e lasciando libero l’operatore di concentrarsi soltanto sulle manovre di svolta.

 

Le specifiche tecniche

Vicon Andex 1505 GeoRake Kverneland 97150 C GeoRake
Larghezza di lavoro (metri) 9,80-15,0
Peso (chilogrammi) 6.000 5.700
Braccia per rotore 2 x 13/2 x 15

 

CON GEOMOW GESTIONE AUTOMATICA DELLA SOVRAPPOSIZIONE TRA FALCIATRICE FRONTALE E POSTERIORE

Vicon Extra7100T GeoMow.

 

Analogo principio ispiratore per il nuovo sistema satellitare GeoMow, sviluppato dal gruppo norvegese al fine di incrementare le già elevate performance fornite dalle sue falciacondizionatrici ed esaltare, in particolare, i vantaggi offerti dalla nuova esclusiva (e pluripremiata) sospensione tirata centrale idraulica QuattroLink, che consente alla barra falciante di seguire perfettamente il profilo del suolo, mantenendo una pressione costante a terra in qualsiasi condizione di lavoro e garantendo al contempo una spiccata flessibilità che ottimizza le operazioni di taglio.

 

SULLE NUOVE COMBINAZIONI TRIPLE DA 10 METRI

Vicon Extra7100T GeoMow.

 

GeoMow lo scorso agosto è stato visto in azione sulle nuove combinazioni triple di falciacondizionatrice frontale e due falciacondizionatrici posteriori Extra 7100T di Vicon e 53100MT firmata Kverneland: due macchine in grado di assicurare, in combinata con falciacondizionatrice frontale da 3,2 metri, una larghezza di lavoro di 9,8 metri, che sale a 10,2 metri in combinazione con falciacondizionatrice frontale da 3,6 metri.

A garantire sempre la massima larghezza di lavoro della combinata di taglio interviene infatti il software GeoMow che la gestisce automaticamente correggendo le sovrapposizioni tra l’attrezzatura frontale e quelle posteriori, in modo da mantenere costantemente una perfetta overlap in ogni situazione. E, se in condizioni di lavoro su terreno pianeggiante è importante utilizzare una minima sovrapposizione di taglio in vista del raggiungimento della massima larghezza operativa, su appezzamenti difformi o in pendenza il sistema GeoMow, in base all’esatta posizione della falciatrice posteriore, regola in automatico, passaggio per passaggio, la larghezza di taglio delle falciatrici posteriori, evitando la presenza di aree di campo non tagliate.

Kverneland 53100 MT GeoMow.

 

Qualora in chiusura di campo la correzione dell’overlap non risulti sufficiente ad assicurare una totale copertura, poi, l’operatore viene avvisato da un allarme inviato dal terminale e, in caso di lavoro su terreni collinari dove di norma si verifica una perdita di aderenza da parte del trattore, GeoMow interviene aumentando automaticamente l’overlap.

 

SOLLEVAMENTO AUTOMATICO DELLA BARRA FALCIANTE  A FONDO CAMPO

Vicon Extra7100T GeoMow.

 

Anche il nuovo software GeoMow include la gestione dei tagli in tre diverse sezioni di lavoro della barra di taglio (frontale, destra e sinistra) e in più, come detto in riferimento al sistema GeoRake, tutte le operazioni di fondo campo vengono gestite in automatico – la falciacondizionatrice si solleva e si riattiva all’inizio del nuovo passaggio – aumentando la produttività (in misura del 10 per cento, asserisce il costruttore) ed esentando da ogni movimentazione di parti idrauliche e da possibili errori di manovra l’operatore, che può davvero svolgere il proprio lavoro in modo “smart and easy”.

 

Le specifiche tecniche

Vicon Extra7100T   GeoMow Kverneland 53100 MT GeoMow
Larghezza lavoro (metri)

10,2 in combinazione con falciacondizionatrice frontale da 3,6 metri

9,8 in combinazione con falciacondizionatrice frontale da 3,2 metri

Peso (chilogrammi) 2.800
Numero di dischi
2 x 10 dischi tondi
Sospensioni

Concetto di sospensioni tirate centrali idrauliche

Protezioni

Su tutta la larghezza di lavoro concetto NonStop AutoReset

Regolazioni dell’overlap

Regolazione idraulica – dalla cabina del trattore

 

NUOVI VOLTAFIENO VICON FANEX 904C E KVERNELAND 8590 C, DA 9 METRI

Vicon Fanex 904C.

 

Novità di spicco in materia di fienagione anche sul versante della nuova generazione di spandivoltafieno di Kverneland Group, che si arricchisce ulteriormente in termini di modelli e di livello di prestazioni. In evidenza all’Agritechnica Preview di Groesbeek, quindi, il nuovo voltafieno Fanex 904C di casa Vicon – affiancato dal suo omologo, il Kverneland 8590C – contraddistinto da una larghezza di lavoro di ben nove metri e dalla struttura ad otto rotori, compatti ma molto resistenti, con sei braccia per rotore, oltre che dal nuovo concetto di telaio trainato che ne consente l’impiego con trattori di bassa potenza (da 60 cavalli).

 

INNOVATIVO CONCETTO DI TELAIO TRAINATO

Kverneland 8590C.

 

I due rotori esterni sono azionati da un giunto di trasmissione a dita in acciaio con frizione HexaLink (ideale per il ripiegamento in fase di trasporto), il che conferisce al Fanex 904C una chiusura compatta con una altezza di soli 3,74 metri in parcheggio. Ad azionare i restanti rotori sono invece doppi giunti universali, in grado di assicurare un trasferimento di potenza elevato, esenti da manutenzione.

 

RIDOTTA MANUTENZIONE

Kverneland 8590C.

 

E, assieme alla notevole produttività, alla longevità operativa e alla semplicità di utilizzo, è proprio la minima manutenzione a rappresentare il criterio chiave della progettazione e dello sviluppo del nuovo Fanex 904C che, ad eccezione della Pto del trattore, non presenta alcuna esigenza in tal senso durante l’intero arco della stagione.

Kverneland 8590C.

 

A potenziarne le performance contribuiscono, inoltre, soluzioni costruttive avanzate quali il braccio portadenti a profilo piatto, studiato per assicurare carichi elevati di foraggio che possono essere voltati senza alcun rischio di flessione, e questo persino in caso di coltura particolarmente pesante. Nuove interessanti caratteristiche disponibili a richiesta: la preselezione elettro-idraulica e le ruote in tandem al centro della macchina.

 

Le specifiche tecniche

Vicon Fanex 904C
Kverneland 8590C
Larghezza di lavoro (metri) 9,0
Larghezza di trasporto (metri)
2,94
Altezza in trasporto (metri)
3,74
Peso (chilogrammi) 1.700
Rotori – braccia per rotore 8/6

 

VICON FANEX 1124, VOLTAFIENO ROTATIVO PORTATO

Vicon Fanex 1124.

 

Lancio in occasione dell’evento ospitato dai Paesi Bassi, poi, per il nuovo voltafieno rotativo portato Fanex 1124 di Vicon (e del suo equivalente a marchio Kverneland, siglato 85112): si tratta del modello dalle maggiori dimensioni nel segmento dei voltafieno portati, con larghezza di lavoro di 11,2 metri e 10 rotori a 6 braccia per rotore, concepito per garantire performance di alto livello nel trattamento del fieno ed equipaggiato con testata in acciaio monoblocco completamente inscatolata, risultando così attrezzatura capace di rispondere pienamente alle necessità di chi richiede una macchina robusta, efficiente e versatile.

Vicon Fanex 1124.

 

Anche sull’ultimo nato tra i voltafieno portati del gruppo norvegese i rotori centrali sono protetti da speciali doppi giunti, mentre i laterali sono dotati di giunti a dita HexaLink, in vista di un trasferimento di potenza lineare, silenzioso e con bassissimi costi di manutenzione (a parte l’albero cardanico, infatti, ancora una volta i restanti organi sono “free-maintenance”).

 

NUOVO MECCANISMO DI CHIUSURA E DIMENSIONI DI TRASPORTO COMPATTE

Vicon Fanex 1124.

 

A dispetto della larghezza di lavoro decisamente impegnativa, poi, il nuovo meccanismo di chiusura consente dimensioni di trasporto compatte a questa macchina, che può ripiegarsi raggiungendo i 2,95 metri di larghezza e i 3,79 metri di altezza.

 

Le specifiche tecniche

Vicon Fanex 1124
Kverneland 85112
Larghezza di lavoro (metri) 11,2
Larghezza di trasporto (metri)
2,95
Altezza rimessaggio (metri)
3,79
Peso (chilogrammi) 1.600
Rotori – braccia per rotore 10/6

 

ULTERIORE SVILUPPI SULLA COMBINAZIONE ROTOPRESSA-FASCIATORE NON STOP FASTBALE

Vicon FastBale.

 

Reduce dai consensi ottenuti durante l’ultimo anno, FastBale, la rivoluzionaria combinazione non stop di rotopressa a camera fissa Vicon e fasciatore – progettata e sviluppata presso il centro di competenza Kverneland Group di Ravenna – prosegue nel suo percorso di continua evoluzione.

 

APPLICATORE DI FILM (OPTIONAL)

Vicon FastBale.

 

Estremamente compatta ed efficace combinazione di un sistema di avvolgimento – montato su un attacco a parallelogramma – associato ad una pre-camera e ad una camera principale, disposte in serie, che si riempiono alternativamente di fieno permettendo di produrre e fasciare balle ininterrottamente, senza alcun tempo di fermo, FastBale accoglie nella sua più recente versione l’introduzione di un avvolgitore delle balle a film plastico, disponibile su richiesta per chi intenda incrementare la qualità nella raccolta di insilati.

Vicon FastBale.

 

Al controllo dell’operazione è deputato il software che provvede alle diverse esigenze previste dal classico legatore a rete e che, opportunamente modificato, è in grado di gestire diverse tipologie di pre-stretch e di rotoli di film.

Passare dalla legatura a film a quella a rete, poi, risulta molto semplice, senza ricorso ad ulteriori regolazioni meccaniche.

 

HIGH SPEED PACK, PER OTTIMIZZARE LA VELOCITÀ DI FASCIATURA

Una menzione speciale spetta inoltre al nuovissimo dispositivo High Speed Pack, progettato da Vicon per ottimizzare la velocità di fasciatura sui suoi fasciatori a piattaforma girevole.

Disponibile in opzione sui modelli BW2100C (portato) e BW2600C (trainato), il sistema consente a questi fasciatori girevoli di raggiungere superiori risultati di lavoro, paragonabili a quelli di un fasciatore a piattaforma satellitare, ma ad un costo più ragionevole.

High Speed Pack rappresenta infatti una innovativa ed ottimale combinazione tra il sistema DuoWrap, che permette di fasciare balle con due rotoli di film contemporaneamente (ottenendo una sovrapposizione del 66 per cento e riducendo di un terzo i tempi di fasciatura) e il nuovo Optispeed, un controllo elettronico della velocità di rotazione della culla di avvolgimento grazie al quale è possibile fasciare con grande rapidità in qualsiasi condizione operativa senza essere limitati da valori fissi.

 

NUOVO SISTEMA INTEGRATO DI PESATURA TECHNO-PACK

Vicon RV5220.

 

Altrettanto interessante, infine, il nuovo sistema Techno Pack offerto dalle rotopresse a camera variabile Vicon serie RV5000, dotate anche del sistema brevettato Auto Feed Control, concepito per aumentare la produttività e il comfort dell’operatore, in grado di rilevare, tramite sensori, i dati necessari per far spostare in automatico la macchina a destra o a sinistra, coefficiente essenziale specialmente durante la lavorazione con andane strette.

Corredato di sensori per la misurazione in tempo reale del grado di umidità della balla, Techno Pack integra un sistema di pesatura nel quale due particolari celle, in combinazione con un sensore di referenza, consentono di misurare, sempre in tempo reale, il carico sull’asse della rotopressa.

Vicon RV5220.

 

Il sistema permette dunque di verificare il peso, campo per campo, cliente per cliente, registrando il numero di balle realizzate in ogni singola area, offrendo anche la possibilità di determinare l’espulsione della balla basandosi semplicemente sul suo peso (fattore molto utile per la gestione di razioni nell’alimentazione animale).

 

© Barbara Mengozzi

 

Per saperne di più: www.kvernelandgroup.it

 

Condividi

Attrezzature ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere