MENU

McCormick: X6.4, gli utility con tanta tecnologia di classe superiore

By at marzo 15, 2018 | 14:08 | Print

McCormick: X6.4, gli utility con tanta tecnologia di classe superiore

Saldamente incamminata lungo quel percorso evolutivo che l’ha vista negli anni più recenti concentrarsi su soluzioni tecnologiche e stilistiche di altissimo profilo, mirate alla realizzazione di trattori più hi tech e al contempo funzionali per l’operatore, McCormick ha coinvolto nel processo di rinnovamento la sua intera famiglia trattoristica in tutte le classi di potenza.

Emblematica del nuovo corso aziendale di casa McCormick, l’ultima generazione di trattori di media potenza della serie X6 VT-Drive, corredata di trasmissione a variazione continua, rappresenta il brillante risultato – nell’ambito degli investimenti stanziati da Argo Tractors per la crescita del segmento degli utility – di un progetto curato nei minimi particolari che ha portato alla messa a punto di una gamma dagli standard prossimi, in termini di prestazioni, equipaggiamenti e comfort, a quelli delle macchine di maggiore potenza.

 

TRIS DI MODELLI DA 114 A 130 CAVALLI DI POTENZA NOMINALE

Una gamma che si colloca dunque nella fascia premium dei trattori “stepless”, declinata oggi in tre modelli – X6.420, X6.430 e X6-440 VT-Drive, con potenze massime pari rispettivamente a 114, 121 e 130 cavalli che salgono fino a 121, 133 e 140 cavalli alla presa di forza e in trasporto grazie al sistema Power Plus – efficienti, maneggevoli ed estremamente versatili e multifunzionali, concepiti per lavorare sia nei campi sia negli allevamenti ed in grado di affrontare al meglio un gran numero di mansioni, dal foraggiamento del bestiame alle attività con caricatore frontale, dalla rotopressatura alla lavorazione del terreno fino al trasporto.

 

IL PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO “TRACTOR OF THE YEAR 2018” NELLA CATEGORIA BEST UTILITY

Non a caso, a riconoscimento di come la rinnovata serie X6 VT-Drive risulti perfettamente in linea con le attese del più alto livello del mercato, quanto a performance, “intelligence on board” e design, al top di gamma è stato conferito lo scorso novembre il titolo di “Tractor of the Year 2018” nella categoria Best Utility, al quale ha fatto seguito il premio “Foglia d’argento dell’Innovazione” assegnato a Verona in occasione dell’ultima edizione di Fieragricola.

 

TRASMISSIONE VT-DRIVE, INTERAMENTE “MADE IN FABBRICO”

E a fare di questi trattori la risposta più evoluta fornita da McCormick alle richieste di alta efficienza espresse da parte degli operatori agricoli, rendendo il loro impiego estremamente confortevole in ogni tipo di applicazione, è innanzitutto, appunto, la progredita trasmissione a variazione continua VT-Drive, interamente progettata e realizzata, incluso il software di controllo, negli stabilimenti Argo Tractors di Fabbrico, a ribadire la loro valenza di macchine orgogliosamente made in Italy: una trasmissione pensata per offrire tre stadi di lavoro in avanti, più due stadi in retromarcia, e contraddistinta dal numero limitato di componenti, frizioni in primo luogo, con significativi vantaggi sul piano dell’efficacia operativa e dei costi.

 

CONTROLLABILE TRAMITE JOYSTICK VT-EASYPILOT

Si tratta, nello specifico, di un gruppo – controllato tramite bracciolo multifunzione con sistema VT-Easypilot – composto da una parte idrostatica e da una parte meccanica: a basse velocità (fino a 3-4 chilometri orari in entrambi i sensi) il gruppo lavora in idrostatico “puro”, mentre per velocità superiori la componente idrostatica si combina progressivamente con quella meccanica, minimizzando gli assorbimenti di potenza.

 

TRE MODALITÀ DI GESTIONE: AUTO MODE, PTO MODE E MANUAL MODE

Tre le modalità di gestione: Auto Mode, in cui il sotware dedicato seleziona in automatico il regime del motore e il rapporto di trasmissione più adatti alle operazioni in corso; Pto Mode, estensione della modalità automatica che assicura un regime di giri del motore sempre costante, indipendentemente dal carico, per consentire all’attrezzo collegato alla presa di forza di lavorare con i giri richiesti; Manual Mode, con la quale l’operatore, tramite i comandi sul bracciolo, può gestire manualmente le velocità del cambio e il regime di giri del motore.

 

LA VERSIONE CON CAMBIO  XTRASHIFT (TRE GAMME POWERSHIFT)

Al pari di quanto avviene per i fratelli maggiori della serie X7, poi, i tre esemplari della rinnovata gamma X6.4 vengono proposti anche in versione equipaggiata di cambio powershift Xtrashift, sempre di realizzazione Argo Tractors.

Il modulo Xtrashift (tre gamme powershift H-M-L) triplica sotto carico le 12 marce del cambio base (Speed Four 4 marce per 3 gamme) portando il numero totale delle velocità a 36AV più 12RM, con inversore elettro-idraulico a volante regolabile in base al carico inerziale e De-Clutch Control che agevolano, rispettivamente, l’inversione e l’innesto delle marce senza uso del pedale della frizione.

 

SUPERRIDUTTORE OPZIONALE

E, volendo incrementare la flessibilità di questa efficiente trasmissione – che permette di raggiungere i 40 chilometri orari ad un regime motore di 1.900 giri al minuto, con notevole riduzione dei consumi e silenziosità in trasporto – si può contare in opzione sul super-riduttore, per 48AV+16RM velocità complessive.

 

ELEVATA MANOVRABILITÀ

Trasmissione a parte, comunque, gli utility della nuova gamma X6.4 condividono le stesse prerogative di spicco a livello di motorizzazioni, soluzioni tecniche, moderno e aggressivo design tipico delle nuove gamme McCormick e, naturalmente, polivalenza e manovrabilità, anche grazie ad un egregio rapporto peso/potenza (nell’ordine dei 37 chilogrammi per cavallo) e ad un passo di 2.540 millimetri, associati all’elevata luce libera da terra (420 millimetri) e ad un angolo massimo di sterzata di 55 gradi.

 

MOTORI 4 CILINDRI BETA POWER DA 4,5 LITRI CONFORMI AL TIER 4 FINAL

Sotto i cofani alloggiano i nuovi propulsori a quattro cilindri Beta Power Fuel Efficiency da 4,5 litri di cilindrata, con 16 valvole, turbocompressore, iniezione Common Rail ad alta pressione a gestione elettronica e sistema Scr-Selective Catalitic Reduction di post-trattamento dei gas di scarico con soluzione a base di urea associato a catalizzatore Doc che li rende conformi alla normativa Stage IV/Tier 4 Final senza alterare le prestazioni del binomio motore-trattore.

 

SISTEMA ELETTRONICO POWERPLUS, PER ANDARE OLTRE LA POTENZA MASSIMA

Una combinazione di requisiti che garantisce maggiore potenza coniugata a consumi ridotti, con interessanti valori di coppia massima (pari, con il Power Plus attivato, a 495, 545 e 577 Newtonmetri, a seconda del modello, al regime di 1.400 giri al minuto) ed una notevole riserva di coppia, sinonimo di grande flessibilità di impiego e massima efficienza in qualsiasi condizione operativa.

 

SOLLEVATORE ELETTRONICO POSTERIORE DA 5.400 CHILI E ANTERIORE (OPZIONALE)

Ma, tra le cospicue dotazioni della nuova serie X6.4, sono da segnalare anche una presa di forza elettro-idraulica sincronizzata a due (540/540E oppure 540/1000 giri) o quattro velocità (540/540E/1000/1000E giri) ed un sollevatore posteriore a comando elettronico dalla capacità incrementata fino a 5.400 chilogrammi, abbinabile su richiesta ad un sollevatore anteriore di 2a categoria – capace di alzare un massimo di 3.400 chilogrammi e munito delle funzioni fondamentali alto/basso e flottante – e ad una presa di forza anteriore da 1.000 giri al minuto con innesto elettro-idraulico a pulsante (a controllo totalmente elettro-idraulico, inoltre, sono il bloccaggio del differenziale e l’innesto della trazione integrale).

 

IMPIANTO IDRAULICO DA 66 LITRI LA MINUTO (VERSIONE XTRASHIFT) O 110 LITRI AL MINUTO (VT-DRIVE)

Assolutamente degno di nota, poi, il circuito idraulico nettamente potenziato nelle prestazioni, caratterizzato da una capacità di 66 litri di olio al minuto nella versione standard a centro aperto (sui modelli gestiti da cambi powershift), affiancato (sugli X6.4 Vt-Drive) da un sistema a centro chiuso con pompa a cilindrata variabile dalla portata di ben 110 litri al minuto al servizio di un massimo di cinque distributori ausiliari con i comandi a leva posti sulla consolle a destra del conducente (due sono gestiti tramite joystick utile per azionare caricatori frontali), così da garantire al trattore grande versatilità e produttività nell’utilizzo degli attrezzi.

Una pompa dedicata allo sterzo, da 38 litri al minuto, permette di curvare in modo facile e leggero, a garanzia di livelli di produttività e comfort sempre molto elevati.

 

COMFORT IN STILE “AUTOMOTIVE” NELLA CABINA DELUXE

E a proposito di comfort, terza parola chiave assieme ad efficienza e versatilità per i nuovi utility di McCormick, al fine di rendere ancora più confortevoli il lavoro in campo, i trasferimenti e il trasporto su strada, questi trattori possono vantare anche il plus dell’assale anteriore provvisto di sospensione idraulica a bracci indipendenti e controllo elettronico, come pure della sospensione meccanica opzionale per la panoramica cabina Deluxe a quattro montanti, dotata di tettuccio apribile sul tetto, in grado di offrire un livello di comfort di concezione automobilistica ed ispirata alla cabina della potente serie X7 (a riprova del fatto che ormai tutta la linea del global brand di Argo Tractors si è conformata ad uno stile e a un design ben riconoscibile, in cui la piacevolezza delle linee coincide appieno con la funzionalità).

 

POSTO GUIDA A MISURA DEL CONDUCENTE

Rifinita dunque secondo gli standard più elevati, la cabina Deluxe, efficacemente insonorizzata e climatizzata, offre, tra l’altro, un assetto del posto guida completamente regolabile con sedile pneumatico e colonna dello sterzo telescopica e orientabile insieme al pannello strumenti.

All’insegna della massima ergonomia, poi, i comandi principali sono fruibili in modo semplice e intuitivo sulla consolle a destra del conducente per un utilizzo del trattore in piena sicurezza.

 

MONITOR TOUCHSCREEN DSM  PER LA GESTIONE COMPLETA DEL TRATTORE, ABBINATO A ISOBUS E GUIDA AUTOMATICA

I trattori X6.4 equipaggiati di trasmissione a variazione continua, infine, al pari dell’intera gamma VT-Drive di McCormick, prevedono di serie, oltre al bracciolo multifunzione, il monitor DSM (Data Screen Manager) touchscreen da 12 pollici per un agevole controllo dei parametri di funzionamento e delle prestazioni della macchina, abbinato al sistema Isobus secondo standard Iso 11783 e alla guida satellitare con funzione di guida attiva EasySteer.

 

© riproduzione riservata
 
 

 

Condividi

Macchine Trattori

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere