MENU

New Holland: il trattore a metano sempre più vicino al mercato

By at agosto 31, 2017 | 18:46 | Print

New Holland: il trattore a metano sempre più vicino al mercato

Ormai da parecchi anni impegnata sul versante di un futuro equo e sostenibile per l’agricoltura grazie all’apporto di mirate tecnologie all’avanguardia, New Holland continua a dar corpo con crescenti risultati ad una filosofia costruttiva che guarda ad una meccanizzazione agricola incentrata, appunto, sulla sempre maggiore sostenibilità e sull’utilizzo di energie rinnovabili.

 

UN’ALIMENTAZIONE ENERGETICA “A PROVA DI FUTURO”

Un ruolo molto importante, quello giocato da una meccanizzazione verde così intesa in vista del miglioramento dell’efficienza e della sostenibilità delle realtà agricole, che New Holland sta promuovendo fin dal 2006 attraverso il programma Clean Energy Leader, finalizzato a ridurre la dipendenza degli agricoltori dai combustibili fossili e ad incentivare le bioenergie, anche tramite lo sviluppo di prodotti capaci di contribuire alla produzione e all’utilizzo di carburanti alternativi.

In primo piano tra le dimostrazioni dello spiccato interesse del brand giallo-blu nei confronti delle energie alternative – ed in perfetta coerenza con la sua strategia sostenibile e di continua innovazione di prodotto – spiccano le varie generazioni del Methane Power, il trattore alimentato a metano di New Holland in continua evoluzione dopo la messa a punto, nel 2013, del primo prototipo (ammirato in mostra sul tetto del padiglione sostenibile del marchio di Cnh Industrial ad Expo Milano 2015) grazie alle successive versioni testate in contesti diversi, dai Paesi di tutta Europa fino al Brasile.

 

I VANTAGGI DEL BIOMETANO

Un autentico pilastro, il trattore Methane Power, di un progetto pilota al quale New Holland tiene molto, quello della Energy Independent Farm, autorevole esempio di circolo energetico virtuoso: un’azienda agricola, infatti, energeticamente indipendente in grado di coltivare la biomassa per produrre in proprio il biometano necessario alle sue attività e alle sue macchine, all’interno della quale il cerchio, in sostanza, si chiude grazie alla possibilità di utilizzare colture vegetali e scarti di prodotti agricoli per ottenere gas naturale, biometano o energia elettrica poi reintrodotti nel circuito, con emissioni nocive praticamente azzerate.

 

AL FARM PROGRESS SHOW IL CONCEPT DI ULTIMA GENERAZIONE

E il concept di ultima generazione del trattore alimentato a metano di casa New Holland è stato presentato il 29 agosto, negli Stati Uniti, al pubblico della fiera agricola Farm Progress Show di Decatur, nell’Illinois (e agli spettatori di tutto il mondo su Internet mediante una trasmissione live dallo stand del costruttore), all’insegna del claim #FuelingInnovation.

 

SI AVVICINA LA FASE FINALE

Si tratta di un modello particolarmente evoluto che combina carburanti alternativi e avanzate tecnologie dell’agricoltura di precisione, dimostrando di essere sempre più vicino, in termini di sostenibilità, affidabilità e collaudati contenuti tecnici, alla versione finale che ne decreterà il lancio sul mercato.

 

MOTORE FPT DA 180 CAVALLI

Avvalendosi del solido know-how vantato da Fpt Industrial nella sperimentazione di sistemi di trazione a gas naturale, il nuovo concept di trattore al metano presentato in Illinois utilizza un propulsore del brand motoristico di Cnh Industrial appositamente sviluppato per le applicazioni agricole, capace di una potenza massima di 180 cavalli e di una coppia massima di 740 Newtonmetri, al pari del suo omologo a gasolio.

Il propulsore sfrutta infatti un sistema di combustione stechiometrica (messo a punto da Fpt Industrial che lo ha introdotto nel 1995 ed applicato alla propria intera gamma di motori a gas naturale) che consente prestazioni paragonabili a quelle degli equivalenti motori diesel, con una elevata efficienza.

 

EMISSIONI ULTRA-RIDOTTE E RUMOROSITÀ DIMEZZATA

Un’efficienza raggiunta però, nel caso dell’alimentazione a biometano, con un profilo di emissioni di anidride carbonica, come detto, praticamente pari a zero e con una riduzione dell’80 per cento delle emissioni complessive in confronto ad una alimentazione tradizionale. Tutto ciò comporta l’impiego di un sistema di post-trattamento semplificato, che ricorre ad un singolo convertitore catalitico standard esente da manutenzione.

Per di più, rispetto al diesel, il livello di rumorosità durante la marcia risulta dimezzato, il che rende il trattore ideale per i lavori in azienda, specialmente nelle vicinanze del bestiame, oltre che per i servizi municipali.

 

RISPARMIO SUI COSTI DI ESERCIZIO DAL 10 AL 30 PER CENTO

Fatto sta che nell’ambito di una Energy Independent Farm, oltre a godere dei vantaggi di ordine ambientale, si ha l’opportunità di tagliare i costi di esercizio in misura del 10-30 per cento grazie al risparmio conseguito rispetto all’acquisto di carburante.

Per quanto riguarda gli agricoltori non in possesso delle risorse idonee alla produzione in proprio del biometano, invece, il concept di trattore Methane Power di New Holland può comunque essere rifornito dalla rete di distribuzione “convenzionale” del metano.

 

AUTONOMIA PER UN’INTERA GIORNATA

Sul fronte di una adeguata autonomia di lavoro, poi, una intera giornata di autosufficienza in servizio normale è garantita al mezzo da serbatoi carburante di nuova concezione, realizzati con una struttura tubolare a strati di materiale composito e posizionati in una snella struttura di contenimento nella parte frontale del trattore, oltre che da due serbatoi sui lati destro e sinistro della macchina (il rifornimento è semplice e con tempi simili a quelli richiesti da un diesel).

 

ESCLUSIVO DESIGN DAI TRATTI FUTURISTICI

Decisamente innovative, inoltre, le esclusive linee ripensate dal team internazionale di design di Cnh Industrial per questo versatile trattore: gli spunti stilistici classici di New Holland, come le prese d’aria sul cofano dal look grintoso, sono stati accentuati e combinati con elementi futuristici, tra cui il cofano avvolgente, che si estende fino al “collare” della cabina, e i parafanghi anteriori integrati e dalle linee fluenti, senza dimenticare la particolare livrea in blu metallizzato.

Un pacchetto completo di luci a Led comprende i gruppi ottici dal tipico profilo New Holland, con proiettori integrati nel serbatoio e nei parafanghi anteriori, luci di lavoro montate sul cofano e sul tetto, luci di arresto montate sul tetto e aggressivi fari montati sui parafanghi posteriori per offrire una visibilità ottimale in campo.

 

MASSIMA VISIBILITÀ DALLA CABINA INTERAMENTE VETRATA

Ridisegnata anche la cabina all’insegna degli altissimi standard di sicurezza, comfort (vedi in particolare il nuovo comodo sedile in tessuto a nido d’ape idrorepellente e traspirante), funzionalità e visibilità, grazie ad una maggiorata superficie vetrata e al tettuccio a cupola per una visuale panoramica.

 

TELECAMERE A 360 GRADI

Da segnalare la presenza a bordo, in sostituzione dei classici specchietti grandangolari, di telecamere a 360 gradi le cui inquadrature dell’ambiente circostante vengono visualizzate sul display fisso montato sul piantone dello sterzo, che consente il controllo dei parametri operativi della macchina più frequentemente consultati (quali velocità, temperatura del motore e direzione di marcia), fungendo anche da navigatore.

Un secondo display interattivo sul padiglione, nell’angolo superiore destro della cabina, restituisce informazioni in merito, tra l’altro, al regime della presa di potenza, all’altezza del sollevatore, alla portata idraulica, alle luci e fornisce i dati in ingresso, come quelli meteo. E il comando vocale delle principali funzioni permette all’operatore di tenere sempre le mani sul volante per la massima sicurezza di utilizzo.

 

SEMPRE CONNESSO ATTRAVERSO UNO SMARTPHONE

Il nuovo concept di trattore a metano di New Holland integra anche i più avanzati sistemi di connessione. Grazie allo specifico software, infatti, il trattore è collegato direttamente all’ufficio dell’azienda agricola attraverso uno smartphone, utilizzabile anche per comandare il sollevatore posteriore.

Sempre attraverso lo smartphone, inoltre, si può localizzare e sbloccare il trattore dopo il riconoscimento delle impronte digitali dell’operatore che, una volta completata una prodedura di identificazione aggiuntiva, rende possibile l’accensione del motore della macchina.

 

TECNOLOGIE DI “PRECISION FARMING” IN DOTAZIONE

Ma la dotazione elettronica dell’ultima versione prototipale del Methane Power annovera anche un nutrito pacchetto di tecnologie di agricoltura di precisione, quali, ad esempio, la sottile antenna integrata nel tetto che consente la guida automatica tra i filari, cosicché il mezzo è in grado di muoversi in modo preciso, evitando di danneggiare le piante.

Da citare infine, tra le funzioni tecnologiche di cui il concept di trattore alimentato a metano di New Holland è corredato, il rilevamento automatico degli ostacoli sul percorso della macchina.

 

© Stefania Capponi

 

Condividi

Primo piano , , ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere