MENU

New Holland: nuova FR920 Forage Cruiser, l'”ammiraglia” in giallo, oltre i 900 cavalli

By at febbraio 7, 2018 | 18:30 | Print

New Holland: nuova FR920 Forage Cruiser, l'”ammiraglia” in giallo, oltre i 900 cavalli

Un’accoppiata formidabile e vincente, che segna nuovi traguardi nell’ambito della raccolta del foraggio. È quella realizzata da New Holland tra il nuovissimo possente motore V20 di Fpt Industrial e l’inedito modello di punta della sua gamma di trinciacaricatrici semoventi FR Forage Cruiser, formata da cinque esemplari con potenze finora comprese tra i 476 e gli 842 cavalli.

 

IL DEBUTTO AD AGRITECHNICA 2017

Risultato, una nuova ammiraglia che prende il posto della precedente top di gamma FR 850 elargendo una buona dose di potenza in più: si tratta della FR 920 – lanciata ufficialmente sotto i riflettori di Agritechnica 2017 – in grado di mettere a disposizione ben 910 cavalli di potenza e di offrire superiori livelli di prestazioni e di produttività, oltre che di qualità di taglio.

 

NUOVO POTENTE MOTORE V20 DI FPT INDUSTRIAL

A corroborare ulteriormente la nuova trinciacaricatrice FR 920 provvedono dunque in primo luogo le alte performance garantite dal suo nuovo propulsore Vector V20 – presentato anch’esso per la prima volta in Europa da Fpt Industrial in occasione dell’ultima edizione del salone di Hannover – di assoluto spicco nella sua categoria per compattezza e ottimo rapporto peso/potenza.

Aggiornato per essere in linea con le normative Stage V mediante la tecnologia brevettata di post-trattamento dei gas di scarico HI-eScr2, questo motore a otto cilindri, con architettura a “V” a 90 gradi da 20 litri di cilindrata, riesce ad erogare la potenza massima a soli 1.800 giri al minuto e la ragguardevole coppia massima di 4.095 Newtonmetri a 1500 giri al minuto, con una riserva di coppia del 44 per cento.

 

CONVENIENTI COSTI DI ESERCIZIO TOTALI

Alle potenti prestazioni si abbina una notevole efficienza dei consumi di carburante – il massimo rendimento del combustibile viene assicurato dal nuovo V20 nell’intervallo tra i 1600 e i 1900 giri al minuto – che, associata ai ridotti costi di manutenzione, contribuisce a costi di esercizio totali sicuramente molto convenienti.

La mappatura della curva di potenza di questo propulsore, specifica per la raccolta del foraggio, prevede inoltre uno spunto pressoché istantaneo, in modo da rendere la FR 920 capace di gestire le variazioni improvvise del carico senza arresti o ingolfamenti (con conseguente aumento della produttività).

L’ingresso della nuova più energica motorizzazione sull’attuale ammiraglia delle trinciacaricatrici di casa New Holland coincide con l’introduzione di una serie di migliorie che potenziano, come detto, rendimento ed efficienza della macchina. A partire dalla nuova rinforzata trasmissione, preposta ad un efficace trasferimento alle parti condotte e infine a terra della notevole potenza erogata dal vigoroso propulsore.

 

DOPPIA TRAZIONE MECCANICA HEAVY DUTY OPZIONALE

Commisurato ai superiori requisiti in termini di potenza anche l’inedito sistema di doppia trazione meccanica heavy duty (che si aggiunge in opzione alla doppia trazione standard), in grado – asserisce il costruttore – di incrementare fino al 60 per cento la coppia massima trasferita alle ruote: il sistema si avvale sia di nuovi assali rafforzati, predisposti per la guida automatica e idonei a montare ruote sterzanti con un’impronta più larga, sia di un più robusto supporto dell’assale sterzante.

 

FUNZIONE TERRALOCK STANDARD

A controllare l’innesto della nuova doppia trazione heavy duty della FR 920 provvede la funzione Terralock, che la attiva e disattiva automaticamente in base alla velocità e all’impostazione dell’angolo di sterzata, minimizzando i danni alla superficie del terreno nelle curve a fondo campo e riducendo l’affaticamento dell’operatore.

 

CANALE DI ALIMENTAZIONE MAGGIORATO DEL 12,5 PER CENTO

Ottimizzato nel suo complesso, poi, il sistema di alimentazione del prodotto – che ora dispone infatti di un canale di alimentazione maggiorato del 12,5 per cento – grazie all’elevato carico applicato sui rulli di alimentazione, ampliati e irrobustiti, che assicurano la massima capacità di lavoro in qualsiasi condizione.

 

TRE ROMPIGRANELLA A SCELTA

E sempre in favore di una operatività potenziata e sempre più diversificata – dalla produzione di biogas a quella di insilato sfibrato – si triplica sulla nuova trinciacaricatrice del brand giallo-blu (ma la possibilità verrà fornita sull’intera gamma Forage Cruiser) l’offerta dei rompigranella, tutti disponibili con differenti configurazioni del rullo: in aggiunta a quello standard New Holland propone infatti il nuovo rompigranella heavy duty DuraCracker e l’altrettanto nuovo rompigranella sfibratore DuraShredder.

Il primo nuovo sistema è stato concepito con telai e trasmissioni rinforzate per garantire una rottura uniforme della granella associata ad elevate prestazioni di lavorazione rapportate all’altissima potenza del modello di punta.

Il nuovo rompigranella DuraShredder integra invece un ulteriore elemento, costituito da rulli dotati di profilo a spirale che sminuzzano il prodotto ed assicurano un trattamento sfibrato del trinciato (un sistema, questo, confacente alla più recente richiesta di requisiti nutrizionali che presuppongono un trattamento più intensivo con lunghezze di taglio medio-alte).

 

SISTEMI HYDROLOC E ACTIVELOC PER UN TAGLIO OTTIMALE

Restano in carica, naturalmente, gli avanzati automatismi presenti sulle FR Forage Cruiser, deputati alla gestione dei parametri chiave della trinciacaricatrice consentendo una qualità di taglio ai vertici della categoria: il sistema brevettato HydroLoc, che assicura una lunghezza di taglio costante a prescindere dalla resa e dal tipo di prodotto, e ActiveLoc, che adatta automaticamente la lunghezza di taglio ai contenuti di umidità del trinciato.

 

NUOVA TESTATA MAIS A 12 FILE INDIPENDENTI

Ennesima novità, pensata espressamente per poter far fronte alla maggiorata capacità operativa della FR 920 – che presenta migliorie anche nel tubo di lancio – è rappresentata dalla nuova testata mais a 12 file indipendenti, equipaggiata con sei rotori di grandi dimensioni e dedicata alla raccolta del mais ad altissime rese produttive.

Il perfetto flusso del prodotto nella testata – provvista della funzione di ripiegamento definita a doppia chiusura rapida e di attacco della ruota di supporto senza necessità di usare le mani – contribuisce all’ottenimento di una ottimale qualità di taglio.

 

© Stefania Capponi

 

Condividi

Primo piano ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere