MENU

New Holland: potenza,compattezza, economicità per i nuovi T4 F/N/V

By at giugno 9, 2017 | 19:18 | Print

New Holland: potenza,compattezza, economicità per i nuovi T4 F/N/V

È con il suo volto più attuale, completamente nuovo, che entrerà in azione tra i filari di Cavaion Veronese, teatro dell’edizione 2017 di Enovitis in campo, la serie T4 di New Holland.

Il leader del mercato nazionale della meccanizzazione per il comparto vigneto e frutteto non si è limitato infatti ad aggiornare i suoi specializzati in termini di emissionamento dei motori, ma ha voluto arricchire i T4 in versione 2017 di un nutrito pacchetto di soluzioni tecniche e funzionali innovative allo scopo di offrire superiori standard di prestazioni e produttività, sicuramente di tutto rispetto per trattori così compatti, con marcata attenzione rivolta anche agli aspetti della sicurezza e del comfort.

 

PRINCIPIO MODULARE PER UN ALTO GRADO DI PERSONALIZZAZIONE

Il modello T4.110V.

 

Progettata per soddisfare – grazie alla costruzione all’insegna di un principio modulare che consente di personalizzare ogni singola macchina – le più avanzate esigenze di aziende agricole di tutte le dimensioni, la nuova famiglia di compatti per frutteti, vigneti e applicazioni speciali del brand giallo-blu combina al meglio il look aggressivo dei trattori di casa New Holland ad un design semplificato e filante, studiato espressamente per i filari stretti.

Il modello T4.110V in versione con piattaforma e telaio Rops abbattibile anteriormente.

 

QUATTRO MODELLI OFFERTI IN TRE VERSIONI

Il modello T4.110N.

 

Ed è sempre articolata nelle varianti frutteto (F), filari stretti (N) e vigneto (V), ma si declina in un rinnovato numero di modelli: sono oggi quattro infatti gli esemplari, al posto dei cinque della precedente gamma, ovvero T4.80, T4.90, T4.100 e T4.110, che mettono a disposizione potenze massime, rispettivamente, di 75, 85, 99 e 107 cavalli.

 

MOTORI FPT  4 CILINDRI DA 3,4 LITRI

Sotto i cofani motore dei nuovi modelli T4 FNV, dal ridisegnato profilo – leggermente rialzati per ospitare un tunnel di trasmissione ribassato di 6,5 centimetri nella cabina ma con un design bombato per assicurare comunque una ottimale visibilità e con nuove luci e bocchette più grandi per migliorare il raffreddamento – alloggiano i moderni prestanti propulsori Fpt F34 a quattro cilindri da 3,4 litri di cilindrata: motori turbocompressi, common rail, caratterizzati da un intervallo di potenza massima da 1.900 a 2.300 giri al minuto, mentre la coppia massima, a 1.500 giri al minuto, va dai 309 Newtonmetri del modello T4.80 fino ai 444 Newtonmetri del top di gamma.

 

CONFORMITÀ AGLI STANDARD STAGE IIIB/TIER 4 INTERIM SENZA DPF

Il modello T4.110F.

 

La conformità alla normativa Stage IIIB/Tier 4 interim sulle emissioni è garantita dal sistema di ricircolo dei gas di scarico raffreddati (Egr) abbinato alla tecnologia del catalizzatore (Doc) di seconda generazione: sistema, spiega la casa costruttrice, che rappresenta una soluzione ideale per i trattori speciali, in quanto sinonimo di compattezza del motore e assenza di filtro anti-particolato (il che significa nessuna rigenerazione e, pertanto, manutenzione più facile ed economica).

Da segnalare poi sul modello di punta della serie, il T4.110 (anche nella foto di apertura), la presenza di un serbatoio del carburante con capacità maggiorata (di 20 litri rispetto al passato) ed ora pari a 99 litri (assicurando una autonomia di lavoro ai vertici del segmento).

 

AMPIA SCELTA DI TRASMISSIONI

Invariata, invece, la collaudata proposta sul fronte trasmissioni, che come sui modelli precedenti prevede oltre a quella base – la meccanica sincronizzata Shuttle Command 16+16 – altri cinque gruppi – Shuttle Command, Split Command o Dual Command – che arrivano fino a 44+16 rapporti., Le caratteristiche opzionali includono l’inversore PowerShuttle, la frizione a pulsante Power Clutch, il sistema di bloccaggio sulle pendenze Park Lock e il super riduttore.

 

IMPIANTO IDRAULICO PREMIUM CON POMPA DA 82 LITRI AL MINUTO

Aggiornato e potenziato, l’impianto idraulico dei T4 FNV modello 2017 è sdoppiato e dotato di pompa idraulica dedicata agli attrezzi dalla portata massima di 82 litri al minuto, abbinata ai distributori posteriori (tre di serie) e ventrali (contraddistinti dal nuovo compatto layout funzionale ad una più facile installazione delle relative attrezzature) elettroidraulici, muniti di sistema di sensore del carico, in modo da poter lavorare con diversi attrezzi contemporaneamente e con efficacia.

 

NUOVO PACCHETTO PDP E SOLLEVATORE ANTERIORE HEAVY DUTY

Ad integrare la notevole capacità di sollevamento posteriore – garantita dal grande sollevatore dalla portata massima di 2.600 chilogrammi – ed in vista di una maggiore versatilità operativa tra i filari, i nuovi trattori specialistici firmati New Holland possono accogliere (complice anche la generosa idraulica) l’inedito gruppo sollevatore/presa di forza anteriore: un attacco anteriore heavy duty che vanta una capacità massima di 1.970 chilogrammi (praticamente il doppio rispetto ai predecessori, ampliabile a richiesta fino a 2130 chilogrammi), mentre la riprogettata presa di forza anteriore, che utilizza ora una frizione totalmente idraulica e direttamente collegata all’albero motore, è in grado di erogare fino a 93 cavalli di potenza (più 7% in confronto ai modelli precedenti) a mille giri al minuto.

 

SISTEMA ESM PER IL CONTROLLO DEL REGIME DEL MOTORE

In favore di un incremento della produttività coniugato ad una riduzione dei consumi, poi, nelle applicazioni in cui è essenziale mantenere un regime costante della presa di forza è possibile attivare, semplicemente tramite un pulsante, il nuovo sistema di gestione ESM (Engine Speed Management), che consente di tenere inalterato il regime del motore anche al variare delle condizioni di carico e di richiamare in automatico fino a due diversi regimi di lavoro memorizzati.

 

ASSALE ANTERIORE SUPERSTEER CON DOPPIA TRAZIONE AUTOMATICA

Concepiti per lavorare in sicurezza su terreni difficili e configurabili per operare tra filari di appena 1.061 millimetri, i nuovi T4 sono disponibili anche con l’esclusivo collaudato assale anteriore SuperSteer, dotato di doppia trazione automatica, deputato a facilitare le manovre in capezzagna.

 

NUOVA CABINA BLUE CAB 4


La sicurezza, del resto, rappresenta assieme al comfort una delle linee guida seguite nell’approntamento dei nuovi modelli T4 FNV, come attesta la nuova cabina Blue Cab 4 di New Holland, già presente sulle vendemmiatrici compatte Braud, vincitrice della Medaglia d’Oro al Sitevi 2015 e premiata come Novità Tecnica a Eima International 2016.

Derivata da una progettazione innovativa mirata ad hoc alla sicurezza e al benessere di chi opera nei vigneti e nei frutteti, la Blue Cab 4 è stata testata in campo sui nuovi T4 per oltre 300 ore di irrorazione con 25 sostanze attive in differenti condizioni di lavoro.

 

SISTEMA DI DOPPIA FILTRAZIONE

Confortevole, perfettamente climatizzata in automatico e insonorizzata, la Blue Cab 4, per fornire una protezione dai prodotti fitosanitari ai vertici della categoria, dispone di un processo di filtrazione particolarmente avanzato, articolato in due livelli – di categoria 2 e di categoria 4 – attivi in un sistema di pressurizzazione interna a circuito chiuso.

Tra le altre prerogative esclusive, inoltre, spiccano la valvola automatica di pulizia dell’aria (brevettata) e il sistema di gestione dei filtri che mantiene traccia degli intervalli di manutenzione e del loro consumo.

 

L’ULTIMA GENERAZIONE DEI CINGOLATI TK4

In primo piano ad Enovitis in campo 2017, poi, i nuovi modelli speciali di trattori cingolati serie TK4, connotati da un look ora allineato allo stile tipico dei modelli T4FNV e rivisitati guardando, anche in questo caso, a superiori livelli di produttività, comfort e sicurezza.

 

NUOVI MOTORI A GESTIONE ELETTRONICA EMISSIONATI STAGE IIIB/TIER 4 INTERIM

Proposti da New Holland con vari tipi di cingolatura (tra cui gli esclusivi cingoli in gomma SmartTrax con anima centrale metallica circondata da una struttura a spirale in acciaio), i nuovi TK4 si esprimono nella versione specializzata in tre modelli con potenze massime di 75, 85 e 99 cavalli, erogati dalla brillante motorizzazione Fpt Industrial F34 a quattro cilindri e a otto valvole con turbointercooler e ricircolo dei gas di scarico raffreddati, omologata Stage IIIB/Tier 4 interim ed ancora più prestazionale ed efficiente nei consumi di combustibile grazie alla gestione elettronica.

 

OPZIONI ESCLUSIVE NEW HOLLAND

Accanto alla classica dotazione – che prevede alcuni importanti brevetti di casa New Holland, come il sistema sterzante Steering-o-Matic Plus, che grazie ad un joystick modulare consente il comando delle frizioni di sterzo e del motore con una sola mano, e caratteristiche esclusive quali la comoda cabina e la presenza standard del controllo del sollevatore tramite il Lift-o-Matic Plus di seconda generazione – il brand giallo-blu ha introdotto sulla nuova serie TK4 significativi contenuti inediti.

 

SUPPORTO DELL’ASSALE ANTERIORE PIÙ PESANTE E ROBUSTO

Vedi, innanzitutto, il maggiore rendimento consentito dal nuovo assale anteriore che può essere zavorrato fino a 500 chilogrammi, ovvero più del doppio rispetto alla possibilità di carico precedente.

 

MAGGIORE COMFORT DEL POSTO DI GUIDA

Sul fronte del benessere dell’operatore, invece, vanno segnalate le nuove protezioni parapolvere e gli schermi protettivi dal calore, che incrementano il comfort di lavoro fornito dalla piattaforma sospesa su silent-block, dalla disposizione ergonomica dei comandi e dal nuovo sedile a sospensione pneumatica.

 

© riproduzione riservata
 

 

vedi anche:

New Holland: anteprima all’Eima dei nuovi specializzati T4 FNV

 

 

Condividi

Macchine Trattori , ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere