MENU

Pirelli: il ritorno all’agricolo nel mercato Ue, in salsa cinese

By at maggio 11, 2017 | 15:54 | Print

Pirelli: il ritorno all’agricolo nel mercato Ue, in salsa cinese

Dopo sedici anni di assenza Pirelli Industrial ritorna autorevolmente sul mercato europeo degli pneumatici per macchine agricole.

 

LA FUSIONE CON AEOLUS

Un ramo sicuramente rilevante – la divisione industriale di Pirelli interessata alle gomme per mezzi pesanti e per l’agricoltura vale infatti un 25 per cento del fatturato globale del gruppo milanese – e reduce dal piano di riorganizzazione che, successivamente alla separazione dal gruppo Pirelli, ne ha via via determinato il passaggio sotto il controllo dei cinesi: una operazione complessa la cui ultima tappa, una volta perfezionate le procedure presumibilmente entro fine anno, vedrà la ex Pirelli Industrial confluire in Aeolus Tyre Company, società del colosso chimico-farmaceutico cinese ChemChina, con sede nel cuore finanziario di Pechino, decretando la nascita del quarto operatore mondiale del settore (capacità produttiva annuale: 18 milioni di pneumatici), appellato Prometeon Tyre Group, frutto dell’integrazione delle attività italo-cinesi.

 

LA NASCITA DEL COLOSSO PROMETEON TYRE GROUP

Il nuovo gruppo – che avrà doppia sede, a Pechino e a Milano, e, secondo le attese, una guida italiana – rappresenterà la prima realtà totalmente concentrata nel segmento degli pneumatici per camion, autobus e mezzi agricoli, presente in 160 Paesi e con circa 18.500 dipendenti: i prodotti di alta gamma continueranno ad essere commercializzati con il marchio Pirelli, mentre gli altri si fregieranno dei marchi Aeolus, Yellow Sea, Double Happiness e Torch.

 

SEMPRE PRESENTE IN SUDAMERICA

In primo piano, tra i progetti accarezzati dall’azienda milanese fin dall’inizio, due anni fa, del percorso di sbarco in Cina, c’è sempre stato il ritorno al business degli pneumatici per impieghi agricoli in Europa.

A tal fine, forte della sua quasi centenaria tradizione nel settore primario – i primi modelli risalgono agli anni Trenta e fin dagli anni Cinquanta Pirelli è stato il primo produttore al mondo ad applicare la tecnologia radiale agli pneumatici per l’agricoltura – il marchio della P lunga ha deciso di sfruttare, in vista del rilancio in ambito europeo, anche l’esperienza maturata al di fuori del Vecchio Continente, in particolare nel mercato Agro del Sudamerica, dove la linea di gomme per l’agricoltura ha mantenuto una posizione centrale nella gamma del brand (la foto qui sopra è stata scattata a Agrishow 2017).

 

LA NUOVA GAMMA PHP

A segnare il grande rientro è una linea di radiali per mezzi agricoli ad altissime prestazioni come la gamma PHP, lanciata in Germania al salone Reifen Essen 2016.

Messa a punto nello stabilimento brasiliano Pirelli di Santo André, la nuova gamma, risultato di una collaborazione tra i centri di ricerca e sviluppo di Milano-Bicocca e Brasile, è stata realizzata adottando tecniche di progettazione avanzate allo scopo di ottimizzare design del battistrada, materiali (mescole di nuova generazione) e strutture degli pneumatici con l’obiettivo di rispondere al meglio alle diversificate esigenze degli agricoltori europei.

Dopodiché è stata sottoposta ad una lunga serie di test intensivi indoor e outdoor, questi ultimi sia in campo sia su strada, al fine di garantirne le eccellenti performance in tutte le condizioni e le possibili applicazioni.

Decisamente all’avanguardia per contenuti tecnologici e versatilità, la nuova linea PHP è disponibile sul mercato europeo dallo scorso gennaio e proposta, tra quelle già pronte e quelle che verranno introdotte nel corso del 2017, in ben 26 misure che variano dai 26 ai 46 pollici (20 destinate alle diverse classi del comparto trattori e le restanti studiate per l’equipaggiamento di macchine da raccolta, quali mietitrebbie, e polverizzatori).

 

ELEVATA TRAZIONE SU ASCIUTTO E BAGNATO

Una delle prerogative di punta vantate dagli pneumatici Pirelli PHP è senza dubbio l’ottima trattività sia su asciutto sia su bagnato: i tasselli dalla forma ottimizzata, la spalla innovativa (brevetto Pirelli) e l’area inter-tassello offrono infatti elevati livelli di trazione e autopulitura che, associati ad una bassa resistenza al rotolamento, consentono interessanti risparmi in termini di consumi di carburante.

 

LUNGA DURATA

Una riduzione dei costi operativi alla quale contribuiscono significativamente anche le ragguardevoli doti di longevità e di usura regolare della superficie delle costole.

 

RIDOTTA COMPATTAZIONE DEL TERRENO

La grande dimensione dell’impronta, unitamente alla corretta flessibilità della carcassa, riduce inoltre la pressione di contatto al suolo, favorendo così una minore compattazione del terreno, mentre il profilo e la struttura dei fianchi sono stati pensati per un bilanciamento ottimale della rigidità e della capacità di smorzamento, sia verticale sia laterale, durante la marcia.

 

SICUREZZA E COMFORT PER IL CONDUCENTE

Nell’impiego su strada, poi, gli pneumatici PHP garantiscono una guida sicura e confortevole, oltre che la stabilità della macchina in ogni condizione.

Da segnalare infine il fatto che, grazie ad una geometria del tallone concepita per una ottimale trasmissione della coppia in grado di impedire lo slittamento del cerchio, le nuove coperture per mezzi agricoli Pirelli PHP rivolte al mercato europeo si rivelano perfette anche per i trattori più pesanti.

 

© riproduzione riservata
 

 

Condividi

Componenti ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere