MENU

Xtractor 2018: destinazione Sudafrica

By at ottobre 10, 2017 | 14:43 | Print

Xtractor 2018: destinazione Sudafrica

Dopo la prima spedizione in Australia, Xtractor – l’originale docu-reality che ha trasformato il trattore agricolo in un veicolo di avventura televisiva – sta per mettere in moto la sua carovana di trattori agricola per una seconda emozionante spedizione, destinazione Sudafrica.

 

A ROMA LA PRESENTAZIONE ALLA STAMPA

Antonio Salvaterra, direttore marketing di Argo Tractors.

 

La meta è stata svelata da Antonio Salvaterra, direttore marketing di Argo Tractors (main sponsor dell’iniziativa, insieme a Bkt) nel corso della presentazione dell’iniziativa alla stampa che si è svolta nella suggestiva cornice della Caserma dei Carabinieri “Salvo D’Acquisto”, a Roma Tor di Quinto.

 

I CARABINIERI ALLA GUIDA DEI 4 TRATTORI MCCORMICK

Il Generale Maurizio Detalmo Mezzavilla, Comandante della Divisione Unità Mobili Carabinieri, e Antonio Salvaterra, direttore marketing di Argo Tractors, scoprono la “Fiamma”, simbolo dell’Arma dei Carabinieri, apposta sui trattori che verranno impiegati nella spedizione.

 

Una scelta motivata dal fatto che nell’avventura sudafricana il ruolo di driver dei 4 potenti trattori McCormick (oltre 1.000 cavalli di potenza complessiva) sarà affidato a 7 carabinieri in rappresentanza delle varie componenti dell’Arma: Territoriale, Radiomobile, del 1º Reggimento paracadutisti “Tuscania” e del Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare che, istituito da circa un anno – è una struttura giovane ma anche la più articolata e forte polizia ambientale su scala mondiale – e schierato a difesa dell’ambiente e della natura, trova valori comuni nelle fondamenta del progetto Xtractor Around the World.

 

UN’AVVENTURA LUNGA OLTRE 6.000 CHILOMETRI

Ma veniamo ai dettagli di questo secondo viaggio ai confini del mondo: nell’aprile del prossimo anno 16 persone, 4 potenti trattori McCormick equipaggiati con pneumatici a marchio Bkt e 3 fuoristrada “macineranno” oltre 6.000 chilometri in territorio sudafricano.

La carovana Xtractor 2018 si snoderà infatti lungo i grandi parchi nazionali sudafricani e le distese senza fine dei vigneti delle Winelands, fino a inerpicarsi sull’altissima catena montuosa del Drakensberg (i monti dei Draghi) nel Lesotho, a quota 3.482 metri.

Ma non è tutto. Percorrerà anche la costa sud-tropicale del KwaZulu-Natal, la vasta area semidesertica del Karoo che forma il cuore del paese e attraverserà le cittadine della Garden Route, per poi approdare nello Swaziland e da qui a Johannesburg, la città più popolosa del Sudafrica, che costituisce il traguardo finale.

 

LE TEMATICHE DELLA RESPONSABILITÀ SOCIALE

Se la prima edizione di Xtractor aveva sottolineato l’importanza dei valori tecnici, umani ed etici fondamentali per primeggiare in un mondo sempre più competitivo, Xtractor-Sudafrica rinforzerà ulteriormente questo messaggio portando all’attenzione del pubblico televisivo le tematiche della responsabilità sociale.

Per contribuire al miglioramento delle condizioni di vita e di sviluppo delle comunità sudafricane e soprattutto per dare visibilità alla sua popolazione, ai suoi progetti e alla crescita economica e culturale, Xtractor ha deciso in questa nuova avventura di unirsi ad Amref, la più grande organizzazione sanitaria no profit operante in Africa.

 

INSIEME AD AMREF ITALIA E AMREF SOUTH AFRICA

Guglielmo Micucci, direttore della sezione italiana di Amref Health Africa, durante il suo intervento.

 

Grazie ad Amref, durante il viaggio, i trattori faranno tappe importanti in centri medici, scuole e uffici dove le comunità sudafricane hanno già potuto beneficiare di progetti contro la malnutrizione, per le buone pratiche sanitarie, la salute materna e riproduttiva e la crescita dei bambini.

I trattori di Xtractor cesseranno così di essere semplici veicoli e saranno ricondotti al loro contesto originale, lavorando e arando la terra, in una serie di progetti ad hoc ideati nel rispetto per le risorse naturali e la sostenibilità ambientale.

 

BKT AL FIANCO DI ARGO TRACTORS

Un tema, quello della solidarietà,  molto caro anche all’altro main sponsor di Xtractor, Bkt, attiva attraverso la Bkt Foundation che in India fornisce attrezzature mediche e chirurgiche, finanzia l’istruzione gratuita e supporta programmi per l’alimentazione e l’istruzione infantile (vedi link).

 

IN VIAGGIO ATTRAVERSO IL CIBO

E, per finire, ci sarà anche uno spazio per la gastronomia, grazie allo lo chef stellato Ilario Vinciguerra che, al seguito della carovana, offrirà al grande pubblico della tv e dei social network la possibilità di conoscere la cultura e le tradizioni della cucina locale, preparando di volta in volta alcuni dei piatti tipici dei luoghi che saranno toccati dalla spedizione.

 

© riproduzione riservata
 
 

 

vedi anche:

Xtractor:  l’avventura continua, con una valenza umanitaria

 

Condividi

Eventi , , ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere