MENU

A Savigliano la Fiera della meccanizzazione agricola, dal 15 al 18 marzo

By at marzo 8, 2018 | 11:53 | Print

A Savigliano la Fiera della meccanizzazione agricola, dal 15 al 18 marzo

«La 37esima edizione sarà segnata dalla voglia di innovazione e internazionalizzazione, da convegni di grande spessore e da riflessioni di tutto il comparto sul futuro e sulle sue forme possibili, ma a Savigliano, quest’anno, vogliamo anche parlare di radici, di passato e uomini. La nostra Fiera è più che mai viva e forte in questo momento storico, perché non ha mai dimenticato che oltre le macchine ci sono gli uomini».

Andrea Coletti, presidente dell’Ente Manifestazioni, ha sintetizzato così quelli che saranno gli aspetti caratterizzanti dell’edizione 2018 della Fiera nazionale della meccanizzazione agricola di Savigliano, in programma dal 15 al 18 marzo nell’area fieristica di Borgo Marene, Piazza Carignano.

 

LO SPECCHIO DI UN SETTORE IN CRESCITA

Una vetrina privilegiata per un settore economico che vive un momento di grande crescita, in Italia e nella provincia di Cuneo. Ancora per il prossimo triennio le previsioni del Fondo monetario internazionale indicano infatti tassi di crescita del 5,8 per cento annuo a livello globale, dopo il 2017 che si è chiuso confermando il trend positivo.

Com’è noto, l’impennata – confermata anche dai dati sulle vendite – è stata in gran parte determinata dall’entrata in vigore, dal 1° gennaio di quest’anno, della Mother Regulation, la normativa europea che introduce nuovi criteri per le omologazioni, ma sta anche a testimoniare il dinamismo di un comparto che non rinuncia all’innovazione e agli investimenti.

 

CIRCA 350 ESPOSITORI SU POCO MENO DI 50MILA METRI QUADRATI

Quest’anno la rassegna ospiterà 344 espositori del settore, su poco meno di 50mila metri quadrati, e metterà in mostra il meglio dell’offerta della meccanizzazione agricola per quel che riguarda coltivazione del terreno, trattamenti alle colture e irrigazione, gestione degli allevamenti, cura dei parchi e dei giardini.

Senza dimenticare gli aspetti ambientali del comparto, come l’uso sostenibile dei fitofarmaci e le novità legate alla filiera. Spazio poi all’Area EcoTech: il padiglione coperto che su circa mille metri quadrati illustra le opportunità offerte dalle energie rinnovabili, dall’efficienza energetica e dalle soluzioni ecologiche in senso più ampio.

 

INNOVAZIONE E INTERNAZIONALIZZAZIONE LE LINEE GUIDA

I valori di innovazione e internazionalizzazione costituiranno anche le linee guida del ricco programma dei quattro giorni di rassegna, con appuntamenti dentro e fuori la fiera in grado di coinvolgere esperti del settore, italiani e stranieri, ma anche appassionati o semplici curiosi interessati a scoprire un mondo di alta tecnologia, design e materiali innovativi.

 

IL GEMELLAGGIO CON IL SALONE TUNISINO SIAT

In quest’ottica, del resto, è stato siglato nel dicembre scorso l’accordo di gemellaggio con il Siat (Salone internazionale dell’investimento e della tecnologia) tunisino, che mira a promuovere e agevolare i contatti e i rapporti tra gli operatori dei due Paesi, finalizzati alla realizzazione di operazioni che favoriscano gli investimenti e gli scambi commerciali.

 

GLI INCONTRI BUSINESS TO BUSINESS

Con questa stessa logica l’organizzazione promuove gli incontri business to business che per la prima volta quest’anno si svolgeranno all’interno dei padiglioni della fiera, in modo da offrire ai partecipanti la possibilità di vedere da vicino le macchine e le attrezzature offerte dal mercato.

L’iniziativa – riservata alle aziende registrate sull’apposita piattaforma di CeiPiemonte – si colloca nell’ambito dei Progetti Integrati di Filiera 2017-2019, gestiti da CeiPiemonte, promossi dalla Regione Piemonte e finanziati grazie ai fondi Por Fesr 2014-2020, ed è realizzata in collaborazione con il Centro Estero Alpi del Mare, Azienda Speciale della Camera di commercio di Cuneo.

 

UNA RICCA CONVEGNISTICA

All’interno del padiglione multimediale Agrimedia si svolgeranno alcuni incontri tematici di interesse per il pubblico. Si segnalano, tra questi, il convegno di apertura della Fiera con il “Focus sull’industria 4.0 strumenti e opportunità per le imprese”, organizzato da Confindustria Cuneo giovedì 15 marzo alle 15:30.

Centrale sarà anche l’incontro di venerdì 16 marzo alle 11:00 “Evoluzioni normative per il settore delle macchine agricole”, organizzato da Arproma (Associazione revisori e produttori macchine ed attrezzature agricole) e Confartigianato Cuneo, Coldiretti e Cnr-Imamother sulla Mother Regulation.

Sempre venerdì alle 14:30 si terrà l’evento organizzato dal Cnos-Fap (Centro di formazione professionale) di Savigliano dal titolo “Proposte formative aggiornate per il positivo inserimento lavorativo dei giovani nei settori collegati all’agricoltura” dedicato a progetti formativi in grado di agevolare l’assunzione di giovani sul territorio cuneese; alle 17:30 invece è in calendario il seminario “La mietitrebbia, una regina dei campi tra passato, presente e futuro”, organizzato dalla Capello Srl di Cuneo con la collaborazione dell’Archivio Storico “Pietro Laverda” di Breganze (VI) in occasione del quale sarà presentato il libro “Mietritrebbie dal mondo” scritto da Angelo Benedetti, Piergiorgio Laverda e Albert Kunstetter.

Inoltre, venerdì 16 marzo in piazzetta Baralis a Savigliano dalle 9:00 alle 11:00 si svolgerà per la prima volta un evento “fuori fiera” dedicato a “Efficienza e sostenibilità delle macchine in agricoltura”.

 

IL DESIGNER DELL’AUTO CHRIS BANGLE OSPITE SPECIALE

Sabato 17 marzo alle 10:30 è in programma la tavola rotonda del “Design che crea valore aggiunto, lavorare con i professionisti per ottimizzare i risultati”, organizzata in collaborazione con lo Iaad, l’Istituto di arte applicata e design di Torino, che avrà come moderatore l’illustre designer dell’auto Chris Bangle (nella foto sopra).

Per concludere, sabato, alle 17:30 sarà il momento del tradizionale convegno “Macchine agricole ed export” organizzato da Arproma e Confartigianato Cuneo.

 

IL CONCORSO NOVITÀ TECNICHE

Come di consuetudine, durante la 37esima Fiera della meccanizzazione agricola verrà premiata l’innovazione tecnologica in agricoltura grazie al Concorso Novità Tecniche, indetto e seguito direttamente dal Cnr-Imamoter, dall’Ente Manifestazioni di Savigliano e dalle organizzazioni Arproma, Unacma, FederUnacoma e Cai.

L’iniziativa ha lo scopo di valorizzare la realizzazione di macchine agricole che presentino innovazioni costruttive e funzionali o perfezionamenti idonei ad assicurare un progresso tecnico nell’ambito della meccanizzazione agricola, con particolare attenzione alle ricadute sull’ambiente.

Le aziende vincitrici verranno premiate giovedì 15 marzo in occasione dell’inaugurazione della Fiera in programma alle ore 11:00.

Nella stessa giornata verrà consegnato il Premio “Imprenditore dell’anno” organizzato in collaborazione con Arproma ed Enama e giunto al secondo anno.

 

SPAZIO ALL’OFFERTA CULTURALE DEL TERRITORIO

Novità assoluta dell’edizione 2018 della Fiera nazionale della meccanizzazione agricola di Savigliano è “Tracce”, un programma culturale off creato ad hoc.

Promosso e organizzato da Fondazione Artea e Comune di Savigliano in collaborazione con l’Ente Manifestazioni, dal 15 marzo al 15 aprile prevede un ricco programma che si snoda attraverso cinema, musica, teatro, food, musei, mostre e patrimonio.

L’intento è quello di creare un percorso per i visitatori verso la conoscenza delle eccellenze gastronomiche, dei prodotti locali e delle iniziative culturali che animano il territorio saviglianese.

 

UNA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA SULLA VITA E IL LAVORO RURALE

Ad arricchire l’offerta l’evento speciale “Ritorno alla terra”, una rassegna cinematografica realizzata in collaborazione con il Cinema Aurora e dedicata ai temi della vita e del lavoro rurale che si svolgerà dal 19 al 22 marzo.

 

“OLTRE LE MACCHINE, GLI UOMINI”, UN PROGETTO DI STORYTELLING AGRICOLO

Per finire, “Oltre le macchine, gli uomini”: un nuovo progetto di storytelling agricolo con il quale si vuole portare sui canali media tradizionali e sulle piattaforme social la storia di uomini di ieri e di oggi il cui operato passa attraverso l’evoluzione della meccanizzazione in ambito agricolo. Gli attori saranno agricoltori accuratamente selezionati secondo i principi della comunicazione d’impresa e la narrazione prevederà la realizzazione di materiale testuale, fotografico e videografico.

Grazie al lavoro di Paolo Gai (FaceboardFoundation) e Manuela Anfosso “Oltre le macchine, gli uomini” porterà in scena storie di vita e di quotidianità e racconterà la meccanizzazione agricola attraverso gli occhi e le storie di chi condivide un unico valore: il rispetto e la cura della terra.

 

Fonte: Ente manifestazioni Savigliano
Per maggiori informazioni: www.fierameccanizzazioneagricola.it
 

 

Eventi ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere