Antonio Carraro: a Galabau una selezione dei modelli a trasmissione idrostatica per uso civile

Macchine , Trattori 13/07/2022 -

Antonio Carraro espone a Galabau 2022 – il Salone internazionale per il verde urbano e gli spazi aperti che si svolgerà dal 14 al 17 settembre presso il Centro Esposizioni di Norimberga – una selezione dei propri modelli a trasmissione idrostatica destinati ad uso civile. Dai più compatti, contraddistinti dalla sigla HST, al modello per la fienagione con trasmissione Infinity, fino ai top di gamma con trasmissione Tony.

 

I MODELLI CON  TRASMISSIONE IDROSTATICA HST

La trasmissione idrostatica HST dispone di un selettore meccanico a 3 rapporti di velocità: lento, normale, veloce. Questo cambio offre la variazione continua della velocità di avanzamento senza l’uso di frizione o marce da inserire, in entrambi i sensi di marcia (in guida tradizionale o reversa) da 0-6/ 0-12/ 0-28 km/h. L’inversione di marcia può essere effettuata in movimento e a qualsiasi velocità. Il sistema Speed-Fix consente di fissare una velocità ideale per ogni lavoro.

 

TTR 4800 HST: ISODIAMETRICO IDROSTATICO STERZANTE E REVERSIBILE

Si tratta di un modello unico nel suo genere per le caratteristiche combinate di guida reversibile e trasmissione idrostatica. Offre una potenza di 38 hp (motore Yanmar a 4 cilindri Stage V) con una brillante coppia a bassi regimi di giri. Dispone di accessori importanti come la cabina e il Joystick.

Una macchina nata per il mercato professionale della manutenzione civile dove le prestazioni di potenza vanno di pari passo alle necessità di leggerezza e compattezza del mezzo e per lavorare agilmente negli spazi più limitati. La guida reversibile su torretta girevole RGS™ e la trasmissione idrostatica, rendono TTR 4800 HST adatto alla manutenzione di parchi, giardini, campi sportivi, ippodromi, maneggi. Ma anche alla pulizia e alla viabilità stradale o la cura delle superfici urbane e dei cigli stradali, tra cui il piro-diserbo. La PTO è di serie a 540 o 1000 g/min. Il bloccaggio del differenziale è anteriore e posteriore ed il disinnesto della trazione è posteriore.

Il basso compattamento del terreno di questa macchina, garantito dall’equa ripartizione delle masse sulle 4 ruote, determinata dal telaio ACTIO™, rende questo modello idoneo a lavorare nei terreni inerbiti delicati e soffici, senza danneggiare il suolo. In questi casi è allestito con pneumatici a profilo liscio “green”, a battistrada largo, che aumentano la superficie di appoggio del trattore, determinando una sorta di “galleggiamento” del mezzo al suolo, pur garantendo aderenza e trazione costanti.

La guida reversibile RGS™ su torretta girevole, amplia la versatilità d’uso per l’utilizzo sia di attrezzi a traino (posteriori all’operatore in assetto tradizionale), sia di attrezzi a spinta (frontali all’operatore, in guida reversa).

Il sollevatore posteriore può essere dotato di cilindri a doppio effetto per incrementare l’efficienza della macchina nelle operazioni di sgombero della neve con la lama o la fresa. In opzione, vi è anche la possibilità di un sollevatore anteriore, sul lato motore, per allestire una seconda attrezzatura.

 

SP 4800 HST:  ARTICOLATO, MONODIREZIONALE PER LA MANUTENZIONE CIVILE

Nuovo isodiametrico monodirezionale, a trasmissione idrostatica a telaio articolato. Monta motore Yanmar a 4 cilindri da 38 hp Stage V. È un mezzo compatto che nasce cabinato “full optional”. Il telaio ACTIO™ articolato conferisce agilità e maneggevolezza negli spazi ristretti, nella manutenzione di marciapiedi e stradine, nelle operazioni di sgombero dalla neve e negli slalom intorno alle piante, per lo sfalcio dell’erba in parchi e giardini.

Può essere allestito con attrezzi frontali e dorsali grazie al pianale di carico sul manto cofano. La PTO è di serie a 540 o 1000 g/min. Il bloccaggio del differenziale è anteriore e posteriore ed il disinnesto della trazione è posteriore. I

l joystick e l’ergonomia dei comandi rendono pratica la gestione delle attrezzature con tutte le funzioni a portata di mano. Il dispositivo Speed Fix permette di fissare la velocità per lavorazioni ad andatura costante. Inoltre la funzione Memo RPM consente di richiamare il valore di giri preimpostato.

La cabina dispone di climatizzazione, sedile molleggiato con braccioli, attaccapanni e tutti i comfort utili all’operatore impegnato tutto il giorno sul trattore.

 

I MODELLI CON TRASMISSIONE IDROSTATICA INFINITY

Offre infinite combinazioni tra velocità di avanzamento e giri motore, eliminando l’uso della frizione, sia per le ripartenze sia per i cambi marcia. L’avanzamento del trattore avviene con il solo pedale dell’acceleratore. La trasmissione consente di lavorare nei due fronti di marcia con le stesse velocità (ognuna a sua volta con 3 gamme idrauliche) da 0-15 e da 0-40 km/h, inseribili manualmente o in modalità di cambio automatico, senza perdita di trazione.

ll pedale di avanzamento assiste la frenata anche in pendenza, arrestando il mezzo al suo rilascio, senza l’uso dei freni. Le principali funzioni, tutte digitalizzate, Cruise Control (o Tempomat), Limit RPM, Intellifix, Drive Mode, Fast Revers, permettono all’operatore di trovare sempre il giusto settaggio in base al tipo di lavorazione tramite i comandi a pulsante, di utilizzo semplice ed intuitivo.

 

TTR 7600 INFINITY: IDROSTATICO INTELLIGENTE A CARREGGIATA LARGA

È un isodiametrico idrostatico a carreggiata larga e baricentro basso, a ruote sterzanti e guida reversibile, dotato di motore Kohler da 75 hp, ideale per le coltivazioni in pendenze laterali, come nel caso della fienagione. Oltre alle operazioni di sfalcio nei pendii, è adatto ai lavori di manutenzione urbana (argini) o aree verdi (campi sportivi).

Disponibile con la cabina panoramica Extra Comfort, molto spaziosa e arieggiata, dotata di una grande pedana che ospita il posto di guida e i montanti dell’abitacolo completamente vetrato, per una visibilità a 360° e una costante luminosità interna.

 

I MODELLI CON LA TRASMISSIONE TONY

La trasmissione Tony adotta la tecnologia SIM-Shift In Motion: offre 4 gamme di velocità a controllo elettronico, inseribili da fermo o in movimento. È una trasmissione compatta con funzioni automatiche gestite dal sistema operativo ITAC (Intelligent Tractor AC), come il Tractor Management Control (TMC) che semplifica tutte le operazioni del conducente.

Un comando centralizzato concepito perché il trattore lavori sempre in condizioni ottimali, in termini di risparmio e produttività. Il sistema garantisce diverse funzionalità tra cui il mantenimento dei parametri durante le lavorazioni, anche nei cambi di pendenza, in salita e in discesa.

All’interno di ITAC “girano” tutti i sistemi di sicurezza e il monitoraggio della diagnostica del trattore per la manutenzione programmata del mezzo. L’operatore può impostare, personalizzare e memorizzare i parametri di ogni lavoro, richiamando le combinazioni prescelte quando è necessario ed impartendo eventuali modifiche durante le diverse fasi, in base alle variazioni del terreno e alla tipologia di coltivazione. La velocità è indipendente dal numero di giri del motore: entrambi sono programmabili separatamente. Il range di velocità spazia da 100 m/h fino a 40 km/h.

 

 IL TOP DEGLI IDROSTATICI AC

La serie Tony offre il miglior rapporto possibile tra prestazioni e consumi, con macchine “importanti” capaci di semplificare e velocizzare le attività in campo. Si compone di 5 modelli a trasmissione ibrida meccanico-idrostatica tra cui i due modelli esposti a Galabau 2022, l’articolato Tony 8900 SR e l’ultimo nato Tony V, primo trattore AC a telaio convenzionale a trasmissione idrostatica.

 

TONY V, LO “STRETTISSIMO”

Finalista del prestigioso premio Tractor of the Year 2021, è il primo trattore AC a telaio convenzionale, monodirezionale, cabinato, che amplia la già vasta scelta di modelli “su misura” per ogni cliente AC.

Tony V (Motore Deutz – 75 hp – 4 cilindri – 16 valvole – Stage V) versione “strettissima” è dotato di funzioni digitali e software che semplificano il lavoro: un trattore versatile, nato per le coltivazioni a filare, specialista nelle attività di precisione. È destinato agli operatori che necessitano lavorare in combinata con diverse attrezzature contemporaneamente.

Il comfort di lavoro è determinato da un posto di guida spazioso dotato di tutti i comandi in posizione ergonomica, inoltre la versatilità d’uso della macchina è garantita dalla possibilità di applicare, anche in combinata, attrezzature posteriori, anteriori e ventrali. Il design e le architetture di costruzione lo rendono particolarmente agile nei luoghi di lavoro dove la manovrabilità e la precisione di traiettoria sono determinanti.

L’impianto idraulico è costituito da pompe meccaniche ad ingranaggi e da una pompa idraulica variabile a pistoni. La gestione load-sensing ed il circuito dei tubi a sezione maggiorata riducono le perdite di carico per operare a basso regime motore con alte portate idrauliche. Una soluzione che abbatte drasticamente l’impatto ambientale poiché riduce il consumo di carburante.

La capacità del serbatoio idraulico è di 35 l e prevede 2 scarichi Zero-Pressure: uno posteriore ed uno ventrale. La portata idraulica è fino a 137 l/min (con extra flow) con una pompa a portata variabile che si attiva solo in caso di utilizzo. L’impianto idraulico offre fino a 9 distributori a doppio effetto elettronici indipendenti (4 posteriori e 5 ventrali).

Tony V monta di serie la cabina AIR V che si caratterizza per il posto di guida più tecnologicamente avanzato di tutta la gamma AC. La postazione è situata su di una spaziosa piattaforma sospesa su silentblock che attenuano vibrazioni e rumori.

Il baricentro ribassato ed il tunnel centrale snello, consentono all’operatore un facile accesso a bordo ed un assetto comodo, antifatica. In fase di lavoro, la visuale sull’attrezzo posteriore è immediata, così da dare all’operatore la sensazione di essere posizionato “sopra” l’attrezzo. Le ruote anteriori di diametro inferiore, offrono un angolo di sterzo di 55°, determinando volte strettissime.

La cabina a 4 montanti, spaziosa e dotata di ogni comfort, offre una climatizzazione automatica gestibile dal display digitale posto sulla consolle di guida. È pressurizzata in Cat. 2 o 4 ed omologata Fops e Rops.

I fanali posteriori per la circolazione stradale sono a led, integrati nel tetto: la loro posizione rialzata è utile ad aumentare la massima visibilità nello spazio circostante il trattore, anche con attrezzature portate. Gli specchietti retrovisori sono a regolazione elettrica.

 

TONY 8900 TR-SR: I PLURIDECORATI A TRASMISSIONE TONY

Montano il motore Kubota a 4 cil. turbo, Common Rail di 72,4 hp Stage V. La versione TR è a telaio sterzante, quella  SR a telaio articolato. Rappresentano il non plus ultra dei modelli a guida reversibile della Casa dotati di trasmissione idrostatica gestita da software. Una soluzione che permette all’operatore di personalizzare il proprio lavoro in tutte le sue fasi, ottimizzando il risultato e semplificando le procedure.

Nel corso degli ultimi anni i Tony si sono aggiudicati i premi di tutte le maggiori rassegne fieristiche: Innovazione Intervitis Interfructa, Premio Innovazione Smau, Agromasexpo – Agrárgépshow, Tractor of the year 2018 nella categoria “Best of Specialized”. Il modello SR si è aggiudicato il Premio “Innovation Challenge” e “Vota il trattore” ad Enovitis in campo 2019 e il riconoscimento “New product” a Sitevi in Francia nel 2021.

A Galabau 2022, è esposto il modello articolato Tony 8900 SR destinato alle lavorazioni di precisione, ma anche a semine, concimazioni, diserbi e trattamenti dei manti erbosi. Le funzioni per la gestione della velocità costante in lavoro garantiscono omogeneità di esecuzione, evitando sprechi di prodotti chimici e accorciando i tempi di procedura per un rendimento massimo anche in termini di risparmio carburante.

A richiesta, Tony 8900 SR monta la cabina AIR omologata Fops, Rops e pressurizzata con certificazione in Cat. 4 che garantisce l’isolamento dell’operatore da inalazioni nocive di polveri, aerosol e vapori.

 

 
Fonte: Antonio Carraro

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news