MENU

Antonio Carraro: ad Agrilevante gli specializzati “su misura” per l’agricoltura mediterranea

By at 26 Settembre, 2019 | 19:51 | Print

Antonio Carraro: ad Agrilevante gli specializzati “su misura” per l’agricoltura mediterranea

Ruolo di protagonista assoluto quello che spetterà ancora una volta ad Antonio Carraro sul palcoscenico della imminente nuova edizione di Agrilevante, la rassegna pugliese di macchine e tecnologie per il settore primario in programma a Bari dal 10 al 13 ottobre.

Un contesto fieristico perfettamente adatto ad offrire al costruttore padovano, marchio ai vertici nel panorama dei trattori speciali, la cornice ideale per mettere in mostra all’interno del suo ricco stand le punte di diamante della propria flotta dedicata all’agricoltura mediterranea.

 

TR 7600 INFINITY, L’IDROSTATICO INTELLIGENTE PLURIPREMIATO

Alla ribalta della kermesse barese, in primo luogo, frutto di un nuovo concetto costruttivo di  casa Antonio Carraro che coniuga la trasmissione idrostatica Infinity al collaudato telaio Actio sterzante, il recente ma già pluridecorato isodiametrico a ruote sterzanti e a guida reversibile TR 7600 Infinity.

Eletto infatti lo scorso giugno tra le migliori innovazioni tecnologiche presentate all’ultima edizione di Enovitis in Campo con il premio “Technology Innovation Award”, si è meritato anche il riconoscimento di Novità Tecnica nell’ambito del concorso Novità Tecniche di Agrilevante 2019 (per questo un esemplare verrà esposto anche nell’area Mostra delle Novità Tecniche).

Contraddistinto dalle molteplici possibilità di impiego – dalle coltivazioni specialistiche fino alla manutenzione civile, risultando ideale per le lavorazioni in pendenza – questo specializzato, capace di disimpegnarsi al meglio, per merito del suo design affusolato, anche tra i filari più stretti senza pregiudicare la vegetazione, è mosso da un motore Kohler a quattro cilindri turbo da 75 cavalli di ultima generazione, omologato in Fase 3B.

 

INFINITE GAMME DI VELOCITÀ ED UN ELEVATO COMFORT OPERATIVO

Motore abbinato alla prerogativa clou del trattore, ovvero la sua trasmissione Infinity che dispone di due gamme di rapporto meccaniche (da 0 a 15 e da 0 a 40 chilometri orari), ognuna delle quali ha tre velocità idrostatiche inseribili anche durante il moto senza perdita di trazione o interruzione di potenza e selezionabili tramite il joystick.

Una trasmissione ibrida meccanico-idrostatica, dunque, dotata di cambio automatico ed in grado di offrire, oltre alle infinite gamme di velocità disponibili, un notevole comfort di lavoro, dal momento che l’operatore non deve utilizzare la frizione. Caratteristica, questa, particolarmente vantaggiosa nelle attività che richiedono andirivieni in sequenza rapida, nei movimenti lenti e di precisione e in caso di necessità di accelerazioni improvvise.

Grazie alla sua compattezza e ad un’elettronica di bordo gestita da software, inoltre, il TR 7600 Infinity garantisce maneggevolezza e grande semplicità di impiego e, sul fronte affidabilità, le funzioni di controllo della coppia prelevata dalla PTO e della coppia assorbita dalle ruote proteggono presa di forza e motore anche in situazioni critiche.

 

DISPONIBILE CON CABINA STARLIGHT, CHE OFFRE MASSIMA VISIBILITÀ

Ulteriore punto di forza, poi, la possibilità di essere equipaggiato con la cabina Starlight, climatizzabile, luminosa e in grado di offrire una visibilità totale grazie all’ampia finestratura e agli oblò con vista su ruote e attrezzature.

 

TONY 10900 TR, PENSATO PER L’AGRICOLTURA DI PRECISIONE

Tecnologia al top anche per il gioiello di casa Antonio Carraro sul versante del cambio a variazione continua, il modello Tony 10900 TR, azionato da motore Kubota a quattro cilindri turbo ad iniezione elettronica common rail da 98 cavalli, provvisto di PTO del tipo 540/540E più sincronizzata a comando elettroidraulico ad innesto progressivo e disponibile su richiesta con la modernissima cabina Air, pressurizzata e fornita anche con certificazione in Categoria 4, a tutela dell’operatore da inalazioni nocive di polveri, aerosol e vapori.

 

TRASMISSIONE A VARIAZIONE CONTINUA GESTITA DA SOFTWARE

Questo isodiametrico reversibile rappresenta la versione a telaio sterzante della pluripremiata serie Tony, pensata dal costruttore di Campodarsego per l’agricoltura di precisione ed equipaggiata di sofisticata trasmissione ibrida meccanico-idrostatica a tecnologia SIM (Shift in Motion), con quattro gamme di velocità robotizzate a controllo elettronico, inseribili da fermo o in movimento, gestita da un software made in Antonio Carraro che consente all’operatore di personalizzare il proprio lavoro in ogni sua fase, ottimizzando il risultato e semplificando le procedure.

Si tratta di una tecnologia che amplifica le possibilità di utilizzo con moltissime attrezzature, offrendo la possibilità di ripartenze modulate e memorizzazione dei parametri di lavoro, permettendo inoltre all’operatore di adattare la macchina alle proprie necessità e stile di guida.

Un insieme di attributi che rende i compatti Tony trattori particolarmente adatti ad una serie di operazioni – come semine, concimazioni, diserbi, trattamenti con fitosanitari nei frutteti, cimatura, sfogliatura e spollonatura della vite – in cui la velocità costante assicura un risultato di lavoro corretto ed omogeneo, evitando non soltanto stress operativo ma anche sprechi di prodotti chimici o di tempo.

 

TRX 5800, IL NUOVO SUPERCOMPATTO DA 50 CAVALLI REVERSIBILE

All’interno della pattuglia approntata da Antonio Carraro per Agrilevante 2019 si segnala poi il nuovissimo super-compatto TRX 5800 da 50 cavalli di potenza, trattore isodiametrico sterzante dotato di guida reversibile e in genere di tutte le prerogative riservate ai modelli di alta gamma della casa veneta, ideale per vigneti e frutteti, come pure per manutenzione del verde e urbana.

 

GRANDE POLIVALENZA ED ERGONOMIA

Equipaggiato di brillante trasmissione meccanica 16+16 con inversore sincronizzato, il TRX5800, grazie al passo corto e ad un raggio di sterzata particolarmente stretto, vanta notevoli doti di agilità negli spazi limitati e opera senza problemi sulle pendenze, dove il telaio Actio e le quattro ruote motrici garantiscono stabilità e trazione costanti.

E, connotato da spiccata polivalenza, può portare molteplici tipologie di attrezzature, a tiro o a spinta, idonee per arature, trattamenti, gestione del sottofila del vigneto o per la raccolta della frutta.

Robusta e integrata, inoltre, la piattaforma di guida del TRX 5800 isola termicamente e acusticamente l’abitacolo dalla trasmissione, assorbendo le vibrazioni e conferendo un ottimo livello di comfort.

Da notare anche la pedaliera sospesa che non presenta nessuna fessura verso il suolo, a garanzia di una efficace protezione dell’operatore dall’ingresso della polvere.

Il trattore è disponibile anche con cabina climatizzata e ricca di optional (sul posteriore sono stati predisposti anche due pratici passaggi per i tubi delle attrezzature) e, sempre a richiesta, può essere fornito con joystick e con sollevamento a sforzo controllato meccanico.

 

TGF 10900 R, LO STERZANTE SUPERRIBASSATO

In grande evidenza ancora una volta sotto i riflettori della rassegna barese un accreditato cavallo di battaglia firmato Antonio Carraro e macchina clou della serie R: il compatto trattore sterzante monodirezionale con ruote posteriori maggiorate TGF 10900 R, azionato da propulsore Kubota V3800 CR-T quattro cilindri, turbo intercooler da 3.769 centimetri cubi di cilindrata e 98 cavalli di potenza.

Un trattore particolarmente stretto e basso, tanto da risultare il più basso della categoria degli specializzati nella fascia di potenza dei 100 cavalli, sottolinea il costruttore, sia per altezza al cofano (la minima, in base alla gommatura adottata, è pari a 112,5-125 centimetri) sia per altezza al posto guida.

E caratterizzato, pertanto, dagli ingombri estremamente contenuti associati ad un raggio di sterzata molto stretto che determina una rimarchevole precisione di manovra, oltre che dai vantaggi offerti a livello di visibilità frontale e lavori sotto chioma.

 

TRAZIONE E ADERENZA AL TOP

Nato espressamente per lavorare nei vigneti e nei frutteti, il TGF 10900 R coniuga al meglio potenza, baricentro basso, compattezza e profilo filante, risultando specialista stabile e maneggevole, in grado di garantire svolte strettissime, utili nel rientro tra un filare e l’altro, e perfettamente a proprio agio in frutteti “a ypsilon”, vigneti, coltivazioni a tendone, serre e nei difficili spazi sotto le chiome, anche in presenza di filari stretti o vegetazione fitta, ma si rivela altrettanto indicato a garantire trazione e aderenza anche sui terreni declivi, così come in pendenza trasversale o nei filari a “rittochino” oppure ad inclinazione trasversale.

Viene proposto, inoltre, con ruote posteriori da 18, 20 o 24 pollici in base alle esigenze operative e al terreno.

 

A RICHIESTA LA CABINA SUPER LOW PROFILE PROTECTOR 100

Ennesimo plus, poi, è rappresentato dalla presenza, a richiesta, della cabina Super Low Profile Protector 100 (altezza all’apice: 174 centimetri), pressurizzata, contraddistinta dalla sagoma filante funzionale al disimpegno nella vegetazione e in grado di associare notevole compattezza e comfort al totale isolamento dell’operatore dalle inalazioni nocive durante i trattamenti fitosanitari.

 

MACH 4, IL QUADRICINGOLO A TELAIO ARTICOLATO

In forte risalto a Bari anche un altro campione, al top della gamma Antonio Carraro per livello di prestazioni, layout e singolarità di concept, vale a dire il quadricingolo articolato Mach 4 con guida reversibile, motorizzato Kubota da 98 cavalli e contrassegnato non solo da grande agilità e manovrabilità ma anche da comfort elevato, oltre a risultare provvisto di omologazione stradale fino a 40 chilometri orari e fornito con vasto assortimento di optional per ogni esigenza, compresa l’ampia cabina pressurizzata Air.

Una cabina forte del suo profilo filante funzionale al disimpegno nella vegetazione, della visibilità su tutti i fronti grazie alla vetratura totale dell’abitacolo e, soprattutto, della sicurezza attestata dall’omologazione Fops e Rops e dalla certificazione in Categoria 1 o 4.

 

COMPATTAMENTO DEL TERRENO RIDOTTO AL MINIMO

Grazie alla guida reversibile e al telaio articolato, il Mach 4 consente di lavorare in sicurezza nelle condizioni estreme per grado di pendenza o su terreni fangosi e viscidi, situazioni inaccessibili per un trattore gommato, con un minimo compattamento del suolo.

I cingoli in gomma creano infatti una sorta di “galleggiamento” del mezzo, che rimane tuttavia stabile ed aderente a terra producendo al contempo una forte trazione, mentre il telaio articolato e le geometrie di sterzo permettono curve strettissime senza impuntamenti, evitando le volte a perno, tipiche dei cingolati classici, responsabili dei danneggiamenti alle capezzagne tra un filare e l’altro.

 

SX 7800 S/9900, AGILE, ARTICOLATO ED ECONOMICO

Presente nello stand di Antonio Carraro ad Agrillevante 2019, infine, uno snello isodiametrico con telaio articolato monodirezionale, ideale per i lavori tipici dell’agricoltura specializzata, vigneto e meleto in particolare: il modello SX Ergit S, disponibile nelle due versioni 7800 S e 9900, rispettivamente da 71 e 85 cavalli, con arco di protezione o a richiesta con cabina Starlight dal design slanciato, climatizzata e a visibilità totale.

Il suo telaio Actio snodato, unitamente alla carreggiata stretta, determina una ottimale maneggevolezza negli spazi ristretti, negli slalom tra i filari, nelle volte in capezzagna e nelle serre, mentre le quattro ruote motrici uguali sono garanzia di aderenza e trazione costanti in ogni situazione.

 

IDEALE PER GLI SPAZI RISTRETTI

Anche nel caso di questo modello, sempre in linea con il family-feeling dei trattori di alta gamma della casa veneta, l’affusolata carrozzeria e le linee morbide contribuiscono sia ad una più accattivante estetica sia al potenziamento del comfort operativo, migliorando agilità della macchina e la sua capacità di disimpegnarsi tra la vegetazione più fitta, oltre a facilitare le operazioni di manutenzione.

 

 
© riproduzione riservata
 
 

 

Macchine Trattori , , , , , , , ,

Related Posts

Comments are closed.