Arag: soluzioni all’avanguardia per l’irrorazione e il diserbo  

Componentistica 08/09/2021 -

È la costante evoluzione produttiva e tecnologica il leit-motiv dei quarantacinque anni di storia dell’Arag (Accessori e ricambi per l’agricoltura) di Rubiera, brillante realtà fondata nel 1976 e cresciuta a ritmi decisamente veloci.

Quarantacinque anni scanditi da forte propensione all’innovazione coniugata alla capacità di intuire, e anticipare, le tendenze del mercato, mantenendo sempre forte il feeling con la clientela, punti di forza che hanno reso oggi l’Arag azienda leader mondiale nella produzione di componenti per macchine da irrorazione e diserbo.

 

UNA PRESENZA GLOBALE SOSTENUTA DA OTTO AZIENDE CONTROLLATE

Fatto sta che oggi, supportata da un sito produttivo nella sede centrale (nella foto sopra) sviluppato su un’area di oltre 28.000 metri quadrati, la dinamica ditta di Reggio Emilia vanta una presenza globale sostenuta da otto aziende controllate (quattro in Italia e quattro all’estero, in Australia, Argentina, Brasile e Bulgaria) e da una rete di vendita che copre più di 110  paesi. In netta crescita, poi, il fatturato realizzato nel 2020, che ha superato gli 85 milioni di euro.

Un percorso di tutto rispetto, frutto di strategie aziendali intelligenti, quali la politica di partnership diretta con tutti i principali costruttori di spraying del mondo che l’Arag ha sempre perseguito.

 

CONSISTENTI E COSTANTI INVESTIMENTI IN RICERCA E SVILUPPO

Senza dimenticare, ulteriore carta vincente della casa emiliana, la decisione di destinare ingenti risorse alla incessante ricerca e allo sviluppo di nuove tecnologie e nuovi prodotti, in vista di un continuo miglioramento che le consente di proporre una vasta gamma di componenti di ottima qualità, in grado di dare una risposta alle più svariate esigenze operative, destinati ad equipaggiare le macchine per la protezione delle colture delle migliori marche al lavoro in tutte le latitudini sulle coltivazioni dei cinque continenti.

 

OLTRE 3.600 VOCI IN CATALOGO

Il catalogo Arag annovera infatti più di 3.600 voci e offre una scelta completa, spaziando dai GPS e dai computer ai sistemi di monitoraggio e ad un ampio assortimento di ugelli, coperchi, valvole e filtri.

Una gamma vasta e diversificata che ben rispecchia la notevole caratura hi tech dell’azienda di Rubiera, in sensibile crescita nel tempo arrivando, tra le svolte più recenti, all’impegno nell’applicazione dell’elettronica avanzata e nella tecnologia satellitare, mettendo a punto una serie di strumenti e dispositivi di comando della distribuzione che garantiscono estrema precisione e sicurezza nei trattamenti, tanto da aver meritato all’azienda reggiana il ruolo di solido e universalmente accreditato punto di riferimento nel settore degli accessori e spraying per il Precision Farming.

 

L’INNOVATIVO FLUSSOMETRO ORION WIDE RANGE, PER UNA DISTRIBUZIONE DEI FITOFARMACI PRECISA E VELOCE

Ai vertici della più avanzata tecnologia e ricche di contenuti marcatamente innovativi, dunque, le ultime soluzioni proposte da Arag, come, in particolare, il nuovo flussometro Orion Wide Range, progettato all’interno della casa costruttrice in vista della sua integrazione nel sistema di comando di una irroratrice e premiato al Concorso Novità Tecniche di Eima 2021.

Sulle moderne macchine agricole da irrorazione e diserbo – premette il costruttore – è necessario dosare con accuratezza l’erogazione dei fitofarmaci, che può passare in pochi secondi dalla portata massima, con tutti gli ugelli aperti, alla portata minima, con un solo ugello aperto, grazie all’utilizzo di sistemi di regolazione basati su computer.

La precisione di misura dei flussometri degrada rapidamente, in special modo verso l’estremità inferiore della scala, e potrebbe essere migliorata filtrando e mediando diverse letture, con il risultato, però, di veder peggiorato il tempo di risposta. Per estendere il campo di lettura/regolazione, quindi, il metodo attualmente più usato consiste nella misura mista tramite flussometro e trasduttore di pressione, il che tuttavia conduce, quando ci si affida al trasduttore, alla misura indiretta, con un notevole aumento dell’errore di lettura percentuale dovuto alla tolleranza di portata degli ugelli (e senza controllo dell’eventuale intasamento).

 

UNA SOLA ELETTRONICA DI CONTROLLO ED UNA SOLA USCITA PER I DUE CIRCUITI

A tale proposito si segnala in tutta la sua portata l’innovazione  presentata dal nuovo flussometro Orion Wide Range di Arag, dotato di due circuiti separati che possono essere attivati da una valvola, in favore di una veloce risposta del sistema e di misure accurate, soprattutto nella delicata area dell’estremità inferiore della scala.

L’Orion WR prevede infatti, nello specifico, l’utilizzo di due flussometri integrati, così da avere una sola elettronica di controllo, e di una valvola deviatrice deputata a selezionare il flussometro che deve essere attivato.

Il sistema di controllo misura continuamente la portata nel flussometro attivato e, non appena questa portata supera il campo preimpostato, il fluido, attraverso la relativa valvola, viene dirottato verso il flussometro più idoneo alla corretta portata, e quindi con un campo di misura, a seconda dei casi, superiore o inferiore.

L’elettronica di controllo comune ai flussometri poi, oltre a consentire un risparmio nei costi, permette di avere una sola uscita per i due circuiti, rendendo l’Orion WR compatibile con tutti i sistemi di controllo attualmente sul mercato che prevedono l’utilizzo di un solo flussometro.

A comporre il dispositivo, in pratica, sono tre blocchi interconnessi: il primo è costituito dalla suddetta valvola deviatrice a sfera 3 vie, il secondo è il corpo centrale comprendente i tubi di misura dei due flussometri elettromagnetici, l’elettronica di misura e l’attuazione della valvola selettrice, mentre il terzo è rappresentato da un collettore di unificazione per la mandata alla linea della macchina.

 

UN SOSTANZIALE CONTRIBUTO ALLA RIDUZIONE DELL’IMPATTO AMBIENTALE

I vantaggi concreti derivanti dall’innovativa tecnologia introdotta da Arag con l’Orion WR risultano estremamente interessanti, in quanto si tratta di una soluzione che permette ai costruttori di irroratrici di studiare e mettere a punto circuiti per la distribuzione dei fitofarmaci più precisi, più veloci e in grado di adattarsi alle diverse condizioni di lavoro, perfettamente in linea quindi con i criteri dell’agricoltura di precisione.

Con un positivo risvolto di assoluta importanza, in quanto una maggiore precisione nella portata consente alle irroratrici di erogare il prodotto fitoiatrico nella maniera più corretta, evitando così quei sovradosaggi che possono causare danni alle coltivazioni e all’habitat, contribuendo alla riduzione dell’impatto ambientale e semplificando al tempo stesso il lavoro dell’agricoltore.

 

BRAVO 350 ORCHARD, COMPUTER PER IL CONTROLLO DI TUTTE LE FUNZIONI DI UN ATOMIZZATORE MODERNO

Nell’ambito dell’elettronica, poi, in evidenza nell’assortimento Arag  la serie di computer Bravo 350 Orchard deputati al controllo di tutte le funzioni di un atomizzatore moderno, anche multifilare.

Si tratta di computer di ultima generazione che dispongono della funzionalità Detect di rilevamento, tramite l’ausilio di sensori ad ultrasuoni, del fine filare, della presenza piante e dell’altezza piante.

Altre funzioni dei computer Bravo 350 Orchard prevedono il controllo automatico delle valvole di sezione e del dosaggio (anche durante l’utilizzo del Detect) nonché la chiusura automatica delle sezioni e la gestione dell’applicazione variabile (se collegati al computer Bravo 400S / monitor Delta 80).

Possibili, inoltre, la gestione manuale/automatica del comando paratie e il controllo di comandi ausiliari (quali luci e valvola ricircolo). Presenti poi una porta USB per trasferimento dati e aggiornamento software, un ingresso per comando esterno della valvola generale e altri ingressi per i segnali di: portata, velocità, pressione del livello cisterna o flussometro di riempimento, rpm.

 

TRE NUOVE FUNZIONI PER I MONITOR DELLA GAMMA VISIO

Tra le novità proposte da Arag di grande interesse i tre nuovi modelli che hanno ampliato la gamma Visio di monitor multifunzione da posizionare sulla macchina irroratrice per monitorare e controllare svariate operazioni, dotati di display grafico retroilluminato, porta USB per trasferimento dati e aggiornamento sofyware, allarmi visivo e sonoro, software multilingua e possibilità di impostare diverse unità di misura.

I tre nuovi modelli Visio potenziano il quadro delle funzioni di questi monitor introducendo la BLC Turf per trattamenti su campi sportivi, la BLC Multifilare per il controllo della corretta distanza delle calate dal suolo e Data Logger per la registrazione dei dati lavoro in campo.

 

TOUCH SCREEN E FUNZIONALITÀ ISOBUS PER I NUOVI MONITOR DI GUIDA DELTA 80T E DELTA 70T

Ulteriore novità oggi ospitata nel catalogo Arag è rappresentata da due nuovi monitor di guida che combinano la semplicità d’uso della gamma di monitor dell’azienda di Rubiera, migliorata dall’uso del touch screen, con le funzionalità ISOBUS: il DELTA 80t da 8,4 pollici e il DELTA 70t da 7 pollici.

Navigazione GPS (NAV), chiusura automatica delle sezioni (TC-SC) e applicazione variabile (TC-GEO) rientrano tra le caratteristiche comuni dei due nuovi monitor di guida, compatibili con guida automatica Polaris, che consentono anche la gestione di attività Isoxml (TC-BAS) e quella dei dati rilevanti per il trattamento, oltre all’Emulazione Tractor ECU (TECU) per la corretta gestione ECU attrezzi.

 

EXPLORER 2: JOYSTICK CON PROTOCOLLO ISOBUS PER MACCHINE IRRORATRICI TOTALMENTE CONFIGURABILE

Inedito anche il joystick di nuova concezione Explorer 2 per macchine irroratrici, totalmente configurabile, che permette di gestire le funzioni principali della macchina (irrorazione e idraulica) direttamente dall’impugnatura, garantendo al contempo un solido punto di ancoraggio ed il perfetto controllo dell’accelerazione.

Tra le principali prerogative del nuovo joystick Explorer 2, completamente impermeabile (IP65), vanno individuate la trasmissione tattile dei messaggi di stato mediante vibrazione, i 27 tasti programmabili per controllare tutte le funzioni della macchina e la tastiera in silicone retroilluminata.

 

VALVOLE 873T, CON SENSORE PER IL CONTROLLO DELLA POSIZIONE, E MOTORIDUTTORI 865T PER VALVOLE DI SEZIONE

Da segnalare inoltre nel ricco ventaglio di proposte Arag le nuove valvole con sensore per il controllo della posizione 873t. Si tratta di elettrovalvole modulari di sezione e regolazione ad alta portata, equipaggiate di attacchi a forchetta T6 maschio femmina e T4 in uscita, di membrana di sfiato traspirante, di connettore stagno integrato a tre poli e di led di segnalazione alimentazione e stato segnale.

In catalogo, poi, i nuovi motoriduttori 865T per valvole di sezione e regolazione con controllo in CANBUS, disponibili con protocollo ANet e SAE-J1939, led di stato per diagnostica, connettore stagno integrato a quattro poli, membrana di sfiato traspirante.

 

© Stefania Capponi

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news