MENU

Attrezzature agricole: atteso un mercato stabile nel 2019

By at Marzo 27, 2019 | 17:41 | Print

Attrezzature agricole: atteso un mercato stabile nel 2019

Dopo aver recuperato nel corso del 2017 il crollo degli anni precedenti facendo registrare un andamento positivo, nel 2018 i mercati europei delle attrezzature agricole hanno manifestato un trend molto diversificato.

 

MERCATO IN CRESCITA NEL 2018, MA NON PER TUTTI I SEGMENTI

In particolare il segmento delle attrezzature per la lavorazione del terreno ha mostrato un’evoluzione brillante. Anche le vendite di spandiconcime e di seminatrici sono aumentate rispetto all’anno precedente.

Si è rivelato invece più debole al confronto con il 2017 il mercato europeo delle attrezzature per la protezione delle colture e quello delle seminatrici pneumatiche di precisione.

 

VENDITE A QUOTA 3,43 MILIARDI DI EURO

Secondo le stime provvisorie, nel 2018 il volume delle vendite per quel che riguarda i settori dei seminativi e della protezione delle colture ammonterà a circa 3,43 miliardi di euro, con un aumento di quasi il 5 per cento rispetto all’anno precedente.

Stando ai risultati di un’indagine previsionale condotta tra i partecipanti al Cema, non si prevedono cambiamenti significativi del mercato nell’anno corrente (+ 1%).

 

L’INCONTRO ANNUALE PRESSO LEMKEN, IN GERMANIA

È questo lo scenario delineato dai tre gruppi di prodotto del Cema, il Comitato europeo al quale fanno capo le associazioni dei costruttori di macchinario agricolo, riunitisi a marzo, per il loro incontro annuale, presso la sede di Lemken, ad Alpen, in Germania (nella foto sopra).

I presidenti dei tre gruppi, Elke Pankow (Rauch Landmaschinenfabrik GmbH, Germania) per il gruppo Attrezzature per la semina e la fertilizzazione, Peter Henrik Dahl (Hardi International A /S, Danimarca) per il gruppo Attrezzature per la protezione delle colture e Mattias Hovnert (Väderstad AB, Svezia) per il gruppo Attrezzature per la lavorazione del terreno, insieme al segretario generale del Cema Jérôme Bandry, hanno dato il benvenuto ai rappresentanti delle società Bednar (Repubblica Ceca), Ovlac e Sembradoras GIL, entrambe spagnole, che sono entrate a far parte come nuovi membri dei gruppi di prodotto del Cema.

 

SOLUZIONI INTELLIGENTI, MACCHINE USER-FRIENDLY E CONNESSE DIGITALMENTE

Basandosi su tendenze specifiche del mercato, i partecipanti hanno convenuto che l’attenzione è rivolta non tanto al numero di macchine o alle dimensioni, quanto piuttosto a soluzioni flessibili e intelligenti per macchine multifunzione.

Aspetti come agricoltura biologica, cambiamenti climatici, sicurezza stradale o omologazioni UE sono anch’essi rilevanti per i produttori di moderne attrezzature. Stando all’opinione unanime del gruppo, il cliente desidera soprattutto macchine user-friendly e connesse digitalmente.

 

SVILUPPO GENERALIZZATO PER IL MERCATO FRANCESE

Ancora una volta differenze significative tra i vari Paesi europei sono emerse con chiarezza. «Nel 2018 il mercato francese ha manifestato una crescita comune a tutti i segmenti delle attrezzature per la lavorazione del terreno e la protezione delle colture che ha controbilanciato i cali molto consistenti susseguitisi fino al 2017», ha affermato Nina Janßen, coordinatrice dei tre gruppi di prodotto del Cema per la lavorazione del terreno e la protezione delle colture.

I gruppi di prodotto del Cema sono composti da importanti produttori europei di attrezzature per la coltivazione dei seminativi e la raccolta di foraggio e fieno, oltre a costruttori di trattori e mietitrebbie. L’obiettivo principale è la valutazione congiunta del mercato basata su statistiche dedicate.

Attualmente 29 aziende di 11 Paesi europei fanno parte dei gruppi di prodotto del Cema nel settore delle colture agricole. Per entrarne a far parte è richiesta l’appartenenza ad un’associazione industriale nazionale aderente al Cema.

 

 
Fonte: Cema
Fonte immagini: Lemken, Kuhn, Rauch.
 

 

Mercati ,

Related Posts

Comments are closed.