MENU

Bcs: a Enovitis in Campo 2018 con l’intera squadra di specializzati

By at giugno 7, 2018 | 18:28 | Print

Bcs: a Enovitis in Campo 2018 con l’intera squadra di specializzati

SPECIALE MECCANIZZAZIONE PER IL VIGNETO

 

Sempre pronto ad affrontare in forze l’importante appuntamento con Enovitis in Campo, il gruppo Bcs approda alla manifestazione di Fabbrico ponendo ancora una volta al centro della propria partecipazione carica innovativa, affidabilità e prestazioni elevate.

 

UN TRATTORE SU MISURA PER OGNI ESIGENZA

Vithar K105.

 

E presentando a tal fine una line up di tutto rispetto, assolutamente rappresentativa del grande potenziale della vasta scuderia specialistica di Bcs, formata da trattori compatti, maneggevoli, tecnologicamente evoluti e multifunzionali, dotati di caratteristiche strutturali (vedi le ruote isodiametriche, il passo corto e il baricentro basso, coniugati allo sterzo con guida idrostatica e ad una gamma di motori efficienti, ecologici e generosi nella coppia) che li rendono capaci di esprimersi al meglio tra i filari di frutteti e vigneti.

Un ampio range di modelli, diversificati per carreggiata, dimensioni, reversibilità del posto guida, sterzo e ulteriormente personalizzabili grazie ad una ricca scelta di opzioni e allestimenti, che consente ad ogni operatore di trovare la soluzione adeguata alle specifiche esigenze di lavoro riferite alle proprie coltivazioni

 

INVICTUS K300 E K400: COMPATTI, MANEGGEVOLI E DAL PESO CONTENUTO

Invictus AR e RS.

 

All’interno della squadra di specializzati in azione ad Enovitis in Campo 2018, mostrando concretamente al pubblico le apprezzabili caratteristiche degli isodiametrici di casa Bcs, si segnalano dunque trattori agili, leggeri ed estremamente manovrabili come gli Invictus K300 e K400, monodirezionali con articolazione centrale o a ruote sterzanti: macchine di nuova concezione, dalle dimensioni e dal peso (poco più di 10 quintali) molto contenuti, pensati per soddisfare le molteplici necessità di un crescente numero di hobby-farmer e di piccole aziende agricole che li destinano all’impiego tra i micro-filari, in orti, serre e allevamenti avicoli, ma adatti anche a tutti i lavori tipici delle municipalità e della manutenzione di parchi e giardini.

Invictus K300 AR.

 

Piccoli trattori “tuttofare”, insomma, dal design curato, come vale per tutti i trattori della holding di Abbiategrasso, in ogni dettaglio (vedi la doppia fanaleria ellissoidale integrata nel cofano a conferire un look elegante e compatto) e ideali per lavorare in piena sicurezza anche su terreni irregolari e in pendenza.

 

MOTORI KUBOTA DI ULTIMA GENERAZIONE

Invictus K400 RS.

 

Mossi da propulsori Kubota ad iniezione indiretta e raffreddamento a liquido – una unità a tre cilindri da 26 cavalli per l’Invictus K300 e un quattro cilindri da 36 cavalli per l’Invictus K400 – abbinati ad un cambio ad innesti agevolati con 8 marce in avanti e 4 retromarce senza sovrapposizione di velocità tra le gamme, i due Invictus vantano, tra le prerogative di spicco, quattro ruote motrici permanenti ed un sollevatore posteriore a martinetti, allestito con attacco a tre punti di cat. 1 completo di stabilizzatori per limitare l’oscillazione laterale dell’attrezzo, capace di alzare oltre 10 quintali.

 

COMFORT E SICUREZZA AI MASSIMI LIVELLI

Invictus K400.

 

Degna di nota, in vista di un incremento della stabilità e della sicurezza, la ripartizione dei pesi sugli assali – per il 40 per cento su quello posteriore e per il 60 per cento sull’anteriore – che si conferma ottimale (50%-50%) una volta montato l’attrezzo.

 

DUE SERIE NEL RANGE DI POTENZA DI 50 CAVALLI

Valiant 600.

 

In grande evidenza nei vigneti di Fabbrico, poi, una coppia di modelli isodiametrici di gamma media (con potenze inferiori a 51 cavalli), ma che nulla hanno da invidiare, in termini di corredo tecnologico e affidabilità, ai trattori top di gamma firmati Bcs.

Invictus K600 arco e cabina.

 

Si tratta dei Valiant 600 e degli Invictus K600, entrambi proposti in allestimento con telaio articolato (AR) o rigido a ruote sterzanti (RS), con postazione di guida monodirezionale o, in opzione, reversibile – così da permettere all’operatore di lavorare in modo pratico e razionale con attrezzature trainate e frontali, a tutto vantaggio del comfort, della sicurezza e della precisione operativa – e accomunati da dimensioni, prestazioni e impieghi anche in coltivazioni specializzate situate in zone montuose o collinari, grazie a requisiti, quali baricentro basso, trazione integrale e perfetta distribuzione dei pesi sugli assali con attrezzo montato al sollevatore posteriore, che garantiscono sempre una grande aderenza al suolo.

Invictus K600.

 

VERSATILI E MANEGGEVOLI, CON GUIDA REVERSIBILE IN OPZIONE

Invictus K600 con guida reversibile.

 

Trattori eclettici, stabili e facili da guidare, che ancora una volta, per merito delle ruote isodiametriche, del passo corto e dello sterzo con guida idrostatica agente sullo snodo centrale (versione AR) o sulle ruote anteriori (versione RS), trovano nell’agilità e nella maneggevolezza le loro doti migliori.

 

VALIANT 600, CON MOTORE KOHLER A 4 CILINDRI

Valiant 600.

 

Azionato da un motore Kohler KDI 2504 M a quattro cilindri ad iniezione diretta, dotato di masse controrotanti che riducono rumore e vibrazioni e in grado di sviluppare 49 cavalli di potenza, il Valiant 600 è equipaggiato di trasmissione allestita su telaio OS-Frame – uno dei classici punti di forza dei trattori del gruppo Bcs – con uno snodo posto nella parte centrale del trattore che consente all’avantreno una oscillazione fino a 15 gradi rispetto al retrotreno, stabilizzando l’assetto sui terreni declivi o sconnessi.

 

CAMBIO SINCRO A 24 VELOCITÀ E FRIZIONE “LONG-LIFE”

Il cambio sincronizzato a 24 rapporti (12 in avanti ed altrettanti in retro), con inversore sincronizzato e senza sovrapposizioni in tutte le gamme, permette di selezionare sempre la velocità ottimale per la lavorazione da eseguire.

La frizione “Long life” a dischi multipli in bagno d’olio, poi, non necessita di manutenzione e gli assali, per contenere al minimo il passo del trattore ed esaltarne la manovrabilità, sono provvisti di riduttori epicicloidali.

Altre caratteristiche tecniche sono rappresentate dai freni a dischi multipli in bagno d’olio agenti sulle ruote posteriori, dal bloccaggio elettroidraulico dei differenziali e dalla presa di forza posteriore indipendente e sincronizzata con l’avanzamento da 540/540E giri al minuto a comando elettroidraulico sul cruscotto.

 

IMPIANTO IDRAULICO DI ELEVATE PRESTAZIONI

Valiant 600.

 

A tutto questo si aggiunge l’impianto idraulico a doppio circuito con due pompe indipendenti, una da 25,6 litri al minuto dedicata al sollevatore e ai distributori e l’altra da 15,3 litri al minuto per l’idroguida e i servizi.

 

COMFORT ED ERGONOMIA NELLA POSTAZIONE DI GUIDA

Valiant 600.

 

Realizzata da Bcs su misura per il conducente, inoltre, la postazione di guida del Valiant 600 annovera, assieme a comandi collocati in maniera ergonomica e intuitiva, volante e sedile regolabili.

E, nelle versioni reversibili, all’operatore servono solo pochi secondi per ruotare di 180 gradi il modulo di guida composto da sedile, volante e cruscotto.

 

INVICTUS K600, MOTORIZZATO KUBOTA

Invictus K600.

 

Tutte specifiche condivise dal più accessoriato Invictus K600 – equipaggiato di propulsore Kubota a quattro cilindri, ad iniezione diretta e masse controrotanti, che mette a disposizione una potenza di 48 cavalli – sul quale però varia la portata delle due pompe indipendenti dell’impianto idraulico a doppio circuito: quella per il sollevatore e i distributori è da 22,1 litri al minuto, mentre la pompa dedicata all’idroguida e ai servizi è da 16,8 litri al minuto (disponibile, in opzione, un impianto maggiorato con pompa sollevatore da 33,1 litri al minuto e scambiatore di calore).

 

JOYSTICK ELETTRONICO, A RICHIESTA, PER LA GESTIONE DELL’IMPIANTO IDRAULICO

A richiesta, inoltre, la gestione dell’impianto idraulico può essere affidata ad un joystick a comando elettronico, posto come bracciolo a destra dell’operatore (e parte integrante del sedile con cui ruota quando la macchina è configurata in versione reversibile), deputato al controllo sia del sollevatore sia dei distributori.

 

CABINE OMOLOGATE, DISPONIBILI NELLE VERSIONI LUSSO E COMFORT

Invictus K600.

 

Ma a contraddistinguere l’Invictus K600 è soprattutto la piattaforma di guida che nelle varianti reversibili, in favore di un superiore comfort, è sospesa su silent-block.

Invictus K600.

Piattaforma sulla quale può essere montata la cabina omologata e dall’ampia vetratura, disponibile nelle versioni Lusso e Comfort con aria condizionata e riscaldamento, concepita per garantire una piacevole vivibilità interna e studiata nell’affusolato profilo per non danneggiare la vegetazione nella quale opera il trattore.

 

VITHAR E VOLCAN, DA 73 E 98 CAVALLI

Vithar K105.

 

Passando ai trattori di gamma alta del gruppo lombardo, al lavoro tra i filari durante l’edizione 2018 di Enovitis in campo i modelli Vithar L80 e K105 e Volcan L80 e K105, disponibili con motori a gestione elettronica omologati in Stage IIIB: il quattro cilindri Kohler KDI 2504 TCR a 16 valvole da 2482 centimetri cubi di cilindrata, sovralimentato da un turbo intercooler e provvisto di iniezione diretta common rail, da 75 cavalli di potenza massima (per gli L80) e il brillante propulsore common rail Kubota V3800 CR-TE4 a quattro cilindri da 3769 centimetri cubi di cilindrata che elargisce una potenza massima di 98 cavalli (per i K105).

 

TRASMISSIONE CON CAMBIO 16+16 E FRIZIONE A DISCHI MULTIPLI IN BAGNO D’OLIO

Per entrambi la cospicua dotazione tecnica contempla postazione di guida reversibile, riduttori epicicloidali sulle quattro ruote (nella foto sopra) e trasmissione – un cambio sincronizzato a 32 velocità con inversore meccanico sincronizzato – che, a garanzia della massima affidabilità, integra una frizione a dischi multipli in bagno d’olio con comando idraulico proporzionale.

 

IMPIANTO IDRAULICO A DOPPIO CIRCUITO, CON POMPE INDIPENDENTI

Ed ancora, un prestante impianto idraulico a doppio circuito, con due pompe indipendenti e scambiatore di calore: la pompa in dotazione all’idroguida e ai comandi elettroidraulici è da 33 litri al minuto, mentre la pompa dedicata sia ai sollevatori sia ai distributori ha una portata di 30 litri al minuto (elevabile in opzione a 49 litri al minuto).

 

VOLCAN, PIÙ RICCHI IN DOTAZIONI, A PARTIRE DALL’INVERSORE ELETTROIDRAULICO EASYDRIVE®

Sui Volcan L80 (vedi link) e K105, più ricchi in dotazioni per rispondere alle esigenze di una clientela altamente professionale, la trasmissione può essere equipaggiata con una premiata esclusiva di casa Bcs, di assoluto spicco nel settore degli isodiametrici, ovvero l’inversore elettroidraulico a gestione elettronica EasyDrive® che, grazie al suo controllo dinamico dei freni, garantisce un’inversione di marcia con una decelerazione preimpostata (riducendo i tempi di manovra ed incrementando la sicurezza) alla quale si associa un controllo totale del mezzo ed un elevato comfort operativo (la leva dell’inversore posta alla sinistra del volante permette di invertire la direzione di marcia senza togliere le mani dal volante stesso e senza usare il pedale della frizione).

 

DOPPIO SISTEMA DI STERZO DUALSTEER®

Altra prerogativa esclusiva di questi isodiametrici specializzati, poi, è costituita dal doppio sistema di sterzo Dualsteer® (brevetto Bcs), che unisce lo snodo centrale del telaio allo sterzo delle ruote anteriori.

Viene così consentito un angolo di sterzata complessivo reale di 70 gradi, fornendo il vantaggio, grazie alla gestione automatica e contemporanea di articolazione centrale e avantreno, di coniugare la stabilità tipica delle versioni a ruote sterzanti con tutta la manovrabilità e le ottime prestazioni in curva elargite dai modelli con articolazione centrale.

Ne consegue un raggio di volta minimo estremamente contenuto rispetto alla norma degli isodiametrici, che si traduce in una estrema maneggevolezza e permette di entrare ed uscire dai filari con una sola manovra, ottenendo evidenti risparmi di tempo ed incrementi della produttività.

 

 

IN CABINA UN HABITAT CONFORTEVOLE E SICURO

Volcan K105.

 

Senza dimenticare tutto il comfort e la sicurezza garantiti dalle cabine omologate che, oltre a garantire una piacevole vivibilità interna, sono state progettate con profili affusolati al fine di proteggere l’ambiente ricco di vegetazione nel quale operano.

Dotate di aria condizionata e riscaldamento, dispongono di grandi aperture vetrate e tettuccio panoramico che garantiscono al conducente una visuale ottimale anche con postazione di guida retroversa.

Ed un lavoro molto confortevole è reso possibile dai pedali sospesi di stampo automobilistico e, sempre in stile automotive, dal cruscotto che è un autentico concentrato di tecnologia digitale: qui, oltre ai comandi elettroidraulici posizionati in maniera logica e comoda, trova posto il moderno display multifunzionale a colori che consente l’agevole e costante controllo di ogni parametro della macchina.

 

© Barbara Mengozzi

vedi anche:

Bcs: nuovo Volcan L80 versione Dualsteer®, l’isodiametrico del futuro

Macchine Trattori , , ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere