BCS: una vastissima gamma di attrezzature frontali per i motocoltivatori PowerSafe®

Attrezzature 01/02/2021 -

 Frutto dell’intenso lavoro condotto dal team Ricerca&Sviluppo del gruppo BCS, detentore di un consolidato ruolo di primo piano a livello mondiale nel segmento dei monoasse, la gamma formata dai motocoltivatori PowerSafe® può vantare un pacchetto di caratteristiche decisamente rilevanti.

A partire dalla sua alta tecnologia per passare alla grande manovrabilità e alla facilità di utilizzo, associate al massimo comfort operativo e alla piena sicurezza d’uso.

 

VERSATILITÀ AL TOP, PER SVARIATE ATTIVITÀ IN QUALSIASI STAGIONE

È nella polivalenza e nella versatilità di impiego, tuttavia, che trovano il loro maggiore punto di forza questi performanti motocoltivatori realizzati da BCS, che rappresentano efficaci strumenti di lavoro, durante l’intero arco dell’anno, sia per privati e hobby-farmer con orti e filari di dimensioni medio-piccole sia per professionisti del verde, vivaisti e municipalità.

Grazie a requisiti quali la reversibilità a 180 gradi del manubrio e la presa di forza indipendente dal cambio (che garantisce la massima trasmissione di potenza all’attrezzo), infatti, i motocoltivatori PowerSafe® si rivelano ideali per soddisfare tutte le esigenze nel campo della preparazione del terreno fino alla semina e in ambito di lavori di fresatura, come pure per il taglio dell’erba o la trinciatura di sarmenti ed ancora nella manutenzione del verde pubblico o di aree incolte e nello sfalcio interfilare in vigneti e frutteti.

Con la capacità di trasformarsi, nel corso della stagione invernale, in potenti mezzi in grado di rimuovere qualsiasi tipologia di neve, anche quella più alta e compatta, sgomberando in modo efficace e veloce strade, marciapiedi o parcheggi.

 

DALLA MANUTENZIONE DEI TAPPETI ERBOSI AGLI SFALCI INTERFILARI, AGLI IMPIEGHI INVERNALI DI  RIMOZIONE DELLA NEVE

Una multifunzionalità conferita dalla vastissima gamma di attrezzature intercambiabili BCS che possono essere applicate ai PowerSafe®, dalle frese, assolcatori e aratri ai Groundblaster, dalle barre falcianti, tosaerba e trinciaerba ai BladeRunner e RollerBlade fino agli attrezzi invernali, come spazzaneve a lama e a turbina (nella foto sopra) o spazzatrici (e in tale ambito si può far conto, a richiesta, su attacchi rapidi per la rapida sostituzione delle attrezzature senza utilizzo di chiavi).

 

TRINCIAERBA BLADERUNNER A COLTELLI MOBILI E ROLLERBLADE CON RULLO ANTISCALPO

Particolarmente indicati in caso di attività manutentive di tappeti erbosi e di sfalci interfilari, i trinciaerba a coltelli mobili BladeRunner (nella foto di apertura e in quella qui sotto), dotati di ruotine anteriori che facilitano la sterzata, e RollerBlade (nella foto sopra), equipaggiati di rullo antiscalpo, risultano attrezzi perfettamente adatti per l’utilizzo su terreni in pendenza o in prossimità di fossati, ed altrettanto adeguati per la bonifica e la manutenzione ‘heavy duty’ di terreni incolti, sottobosco e parchi rustici oppure, come detto, per la distruzione dei residui di potatura e il controllo delle infestanti nelle lavorazioni interfilari.

I coltelli a ‘Y’ di questi trinciarba polverizzano infatti rovi, arbusti, sterpaglie, sarmenti di potatura, e comunque qualsiasi materiale vegetale o residuo legnoso, e li depositano uniformemente su tutta la larghezza di taglio.

 

TRINCIAERBA MONOLAMA PER TERRENI RUSTICI E TOSAERBA A LAME ROTANTI PER PRATI DI PREGIO

In alternativa, l’assortimento di attrezzature di casa BCS offre il trinciaerba monolama (nella foto sopra), pensato ad hoc per la manutenzione senza perdite di tempo di terreni rustici, aree incolte o industriali e per la manutenzione ‘grossolana’ di aree verdi senza raccolta dell’erba.

Elemento di punta, la sua lama affilata che taglia di netto lo stelo d’erba, gli arbusti e le sterpaglie, depositandoli al suolo in modo uniforme grazie alla nuova paratia posteriore che ne agevola lo scarico a terra.

Per un taglio di pregio e successiva raccolta dell’erba nel cesto, invece, BCS propone il tosaerba a lame rotanti, disponibile in versione monolama da 56 centimetri di diametro (nella foto sopra) e in versione a due lame da 100 centimetri di diametro (nella foto sotto), entrambe munite di ruotine anteriori che ne favoriscono la manovrabilità.

Un attrezzo che si rivela strumento di lavoro indispensabile per la manutenzione del prato di aree verdi, parchi pubblici e privati, giardini e campi sportivi.

 

AFFIDABILITÀ, COMFORT E SICUREZZA AI MASSIMI LIVELLI GARANTITI DALL’ESCLUSIVA FRIZIONE IDRAULICA POWERSAFE®

A garantire massima affidabilità, comfort e totale sicurezza per l’operatore – aspetto, quest’ultimo, sempre prioritario su tutte le macchine della casa lombarda ­ provvedono prerogative esclusive dei monoasse di BCS quali la frizione idraulica PowerSafe® con dischi multipli in acciaio a bagno d’olio, flangiata direttamente al motore (brevettata dal gruppo BCS e garantita cinque anni), che equipaggia l’intera gamma di motocoltivatori della holding di Abbiategrasso.

Da rilevare, in termini di sicurezza, la dotazione di un freno automatico incorporato che, all’abbandono del manubrio, arresta immediatamente macchina e attrezzo (mantenendo il motore in moto), i quali restano immobili anche su pendenze accentuate, laddove un sistema desmodromico a doppia azione impedisce la ripresa accidentale del lavoro.

 

PRESTAZIONI OTTIMIZZATE CON LA NUOVA TRASMISSIONE IDROSTATICA STARGATE

Ad un utilizzo più intuitivo e confortevole di questi multifunzionali motocoltivatori contribuisce poi in misura determinante la nuova trasmissione idrostatica serie StarGate, in grado di assicurare, appunto, un elevato comfort operativo soprattutto in caso di terreno irregolare, in pendenza o nelle manovre attorno ad ostacoli.

E, in generale, nei lavori che comportano frequenti inversioni di marcia, quali taglio dell’erba nella manutenzione del verde pubblico e privato, bonifica da rovi e sterpaglie di terreni incolti, rimozione della neve e tutti gli impieghi tipici delle municipalità.

La manovra non richiede infatti interventi sulla leva della frizione e del cambio, ma è sufficiente la regolazione dell’unico comando meccanico a leva EasyGrip posizionato sulla stegola destra del manubrio, che permette di variare la velocità in modo progressivo e di eseguire con continuità pratiche e rapide variazioni della direzione della macchina (evitando così di fermare la macchina al cospetto di un intasamento dell’attrezzo).

Il tutto senza abbandonare le stegole di guida, a tutto vantaggio non soltanto del comfort ma anche della sicurezza.

 

 
© riproduzione riservata
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news