Brasile: le previsioni di raccolti record spingono in alto le vendite di macchine agricole

Mercati 09/06/2022 -

È proseguito anche nel mese di aprile il positivo trend delle vendite di macchine agricole in Brasile, cresciute del 25,1 per cento rispetto allo stesso mese del 2021.

Stando ai dati diffusi dalla Federazione nazionale della distribuzione di veicoli automobilistici (Fenabrave), che rappresenta anche i concessionari di attrezzature agricole, dopo un primo trimestre più che positivo (+29,9% nel confronto con i primi tre mesi del 2021), nel quarto mese dell’anno sono state consegnate ai produttori rurali 6.100 unità – comprensive di trattori e mietitrebbie –, con un incremento del 24,8 per cento sui volumi registrati nel mese di marzo.

 

MERCATO A QUOTA 20.200 UNITÀ (+36,6%) NEL PRIMO QUADRIMESTRE 2022

Complessivamente le vendite di macchine agricole nel primo quadrimestre 2022 hanno raggiunto le 20.200 unità, in crescita di oltre un terzo (+36,6%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Secondo il presidente di Fenabrave, José Maurício Andreta Júnior, la domanda, alimentata dalla crescita dei redditi nelle campagne, si mantiene sostenuta ma i risultati ottenuti avrebbero potuto essere ancora migliori se non fossero intervenute le difficoltà incontrate dai costruttori di trattori nella fornitura di componenti e se il Governo avesse provveduto allo sblocco dei finanziamenti previsti dal Piano Safra.

«Il comparto agricolo continua a fornire buoni risultati e i ricavi del segmento delle macchine sono cresciuti del 3,2 per cento in aprile rispetto allo stesso mese dello scorso anno e del 7,9 per cento nei primi quattro mesi del 2022, ma per la conferma da parte dei produttori agricoli dei pre-acquisti fatti alle fiere Agrishow e Feimec bisogna aspettare l’erogazione dei finanziamenti del Piano Safra e le nuove proiezioni  sui raccolti dell’IBGE (l’Instituto Brasileiro de Geografia e Estatística, ndr)», aveva dichiarato nei giorni scorsi Maria Cristina Zanella, direttrice esecutiva Statistical Economics and Competitiveness di Abimaq, l’Associazione brasiliana dell’industria dei macchinari e delle attrezzature.

 

PREVISTO PER IL 2022 UN RACCOLTO RECORD DI 263 MILIONI DI TONNELLATE

E un’iniezione di fiducia a tal proposito è arrivate in data 8 giugno dalle stime IBGE (5° Levantamento Sistemático da Produção Agrícola-LSPA) che prevedono per la produzione 2022 di cereali, legumi e semi oleosi il nuovo record di 263 milioni di tonnellate, esattamente il 3,8 per cento in più (9,7 milioni di tonnellate) rispetto a quella ottenuta nel 2021 (253,2 milioni di tonnellate).

Qualche preoccupazione arriva invece sul fronte dell’export delle macchine agricole brasiliane – che nel 2021 ha raggiunto il valore di 1,3 miliardi di dollari, il più alto registrato dal 2017, con una crescita del 41 per cento rispetto al 2021 – a causa dell’apprezzamento del real, la valuta locale.

 

BOOM DEGLI AFFARI A BAHIA FARM SHOW 2022

Dopo il grande successo riscosso da Agrishow lo scorso aprile, ha fatto da specchio al felice momento vissuto dall’agricoltura e dall’agromeccanica brasiliana Bahia Farm Show – evento al quale si riferiscono le immagini a corredo di questo articolo –, la più grande rassegna della tecnologia agricola del Nord e Nord Est del Brasile, svoltasi dal 30 maggio al 3 giugno scorsi che ha visto la presenza su un’area di ben 187mila metri quadrati di oltre 360 espositori e che, a detta degli organizzatori, avrebbe richiamato oltre 100mila visitatori generando un giro d’affari di 7,9 miliardi di real.

 

 
© riproduzione riservata
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news