Celli: attrezzature robuste, maneggevoli e modulari, per soddisfare le esigenze dei viticoltori

Attrezzature 02/06/2022 -

ANTEPRIMA ENOVITIS IN CAMPO 2022

Livelli di performance sempre più elevati e soluzioni all’insegna della massima versatilità costituiscono il comune denominatore dell’offerta di Celli per la meccanizzazione del vigneto, segmento nel quale l’azienda forlivese ha maturato negli anni un alto grado di specializzazione.

 

MIZAR S, TRINCIATRICE A SPOSTAMENTO IDRAULICO, DISPONIBILE IN DIFFERENTI MODELLI

Una conferma in tal senso ci arriva da Mizar S, trinciatrice a spostamento idraulico equipaggiabile su richiesta con appendici apposite per gestire il sottofila che Celli presenta a Enovitis in Campo 2022 nella versione dotata di disco interfilare singolo da 400 millimetri, ma l’attrezzatura è disponibile anche con disco singolo da 600 o 800 millimetri, oppure doppio (da 400 a 600 mm).

In tutti i casi, lo spostamento laterale può avvenire meccanicamente o tramite tastatore, un sensore che aziona automaticamente il sistema di rientro e uscita, per una più precisa lavorazione nel sottofila.

Il sistema ad archetto utilizzato su MIzar consente inoltre movimenti più dolci e rende la macchina adatta anche per operare nei vigneti più giovani; infine, a differenza del rientro a molla, consente di lavorare il terreno indipendentemente dalla sua pendenza. Mizar è disponibile in differenti modelli, per una larghezza di lavoro che va dai 135 ai 250 centimetri  e una potenza massima di 90 cavalli.

 

L’ERPICE ROTANTE FISSO MINIGO, COMPATTO E ABBINABILE A TRATTORI DI BASSA POTENZA

Maneggevolezza  e versatilità sono anche gli elementi distintivi dell’erpice rotante fisso Minigo, una soluzione che, grazie anche alle sue dimensioni ridotte (la larghezza massima è di 175 cm), risulta perfettamente rispondente alle attuali esigenze del mercato per il raffinamento del terreno tra i filari.

Si tratta infatti di un macchinario capace di operare con trattori di piccola potenza (compresa tra 30 e 80 cavalli), lavorando il terreno ad una profondità di circa 26 centimetri e quindi livellandolo tramite il rullo posteriore, regolabile a perni oppure con martinetti idraulici.

 

LA FRESATRICE A SPOSTAMENTO LATERALE EV, PER TRATTORI FINO A 100 CAVALLI

Appartiene alla gamma di soluzioni per il vigneto di Celli anche EV (nella foto sopra, a Eima International 2021, e in quella di apertura), fresatrice a spostamento laterale progettata per la lavorazione interfilare e in grado di operare con trattori di potenze fino a 100 cavalli.

La progettazione di questa attrezzatura  ha preso spunto da un modello di grande successo come la fresatrice fissa E, sulla quale sono state introdotte numerose novità e migliorie a livello meccanico studiate partendo dalle caratteristiche di successo che hanno reso macchine a spostamento laterale come BV leader di mercato, con oltre 5mila modelli venduti nel corso degli anni: dal sistema di attacco del castello a quello di fissaggio del martinetto idraulico per lo spostamento laterale della fresa, al tubo di grosso spessore del rotore e alle protezioni laterali più ampie; il tutto per garantire maggiore robustezza e prestazioni più elevate, oltre a rendere più agevole la manutenzione della macchina.

 

UNA FORTE  VOCAZIONE INTERNAZIONALE

Celli si conferma pertanto una realtà in grado di rinnovarsi continuamente, ascoltando le esigenze del mercato e realizzando soluzioni in grado di soddisfarle. Oggi infatti l’azienda offre una gamma di macchine professionali tra le più complete sul mercato: soluzioni adatte a tutti i tipi di terreno e di coltivazione, dai frutteti e vigneti in Italia fino alle enormi estensioni australiane passando per le risaie coreane.

Sono circa 70 i Paesi nei quali i macchinari Celli vengono distribuiti, tra novità tecniche oggi considerate dei veri e propri standard di mercato e brevetti registrati in questi anni ed esportati in tutto il mondo. La produzione si attesta sulle 4mila unità all’anno, tutte realizzate nello stabilimento italiano.

 

 
Fonte: Celli
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori