MENU

Claas Axion 900 Terra Trac: trazione e comfort al top

By at 13 Febbraio, 2020 | 20:33 | Print

Claas Axion 900 Terra Trac: trazione e comfort al top

Presentato come prototipo ad Agritechnica 2017, l’Axion Terra Trac di Claas è finalmente pronto, a due anni di distanza, ad affrontare la sfida del mercato. Una sfida che si può considerare in gran parte vinta grazie agli indiscutibili vantaggi  che il sistema di sospensione integrale messo a punto dal costruttore di Harsewinkel è in grado di offrire.

Claas vanta del resto a questo proposito un’esperienza per certi versi ineguagliabile, dal momento che si tratta di una tecnologia impiegata sulle mietitrebbie da oltre un ventennio, trasferita due anni fa sulle trincia Jaguar e approdata infine sui trattori di alta potenza Axion.

Al momento i modelli disponibili in allestimento semicingolato Terra Trac sono due: il top di gamma Axion 960 (nelle foto di questo articolo) da 445 cavalli (327 kW) di potenza massima e l’Axion 930 da 355 cavalli (261 kW).

 

UNA SOLUZIONE OTTIMALE, IN CAMPO E SU STRADA

Grazie alla contemporanea presenza dei semicingoli posteriori di gomma e dell’assale anteriore sospeso i nuovi Axion 900 Terra Trac coniugano i vantaggi di un trattore cingolato, in termini di trazione senza slittamento e rispetto del terreno (minima compattazione, inferiore del 50 per cento), con il comfort di guida negli spostamenti su strada di un trattore standard tradizionale.

I due rulli singoli sospesi per via idropneumatica integrati nella cingolatura Terra Trac, oltre a garantire un ottimo contatto con il suolo su una superficie d’appoggio massima (superiore del 35 per cento rispetto agli analoghi modelli gommati), contribuiscono a ridurre le vibrazioni generate dalla marcia su fondi dissestati e consenteno agli Axion 900 Terra Trac di spostarsi in modo confortevole ed efficiente su strada e in campo anche ad alte velocità fino a 40 chilometri orari.

 

LE MODIFICHE INTRODOTTE PER ACCOGLIERE LA CINGOLATURA TERRA TRAC

Per rendere la cingolatura Terra Trac idonea al nuovo impiego si è reso necessario adattarla alle esigenze operative dei trattori di alta potenza che necessitano di una elevata forza di trazione.

Si è fatto pertanto pertanto ricorso ad una ruota motrice maggiorata e ad  una trasmissione all’interno dei cingoli irrobustita. Inoltre blocchi frizione dal disegn speciale sulla ruota motrice trasferiscono la forza di guida ai cingoli assicurando al contempo ottime qualità di autopulizia della superficie di contatto con il terreno.

Per permettere all’assale posteriore di accogliere la cingolatura Terra Trac la sua geometria di base è stato modificata e, in particolare, sono stati installati dei supporti  con uno specifico design che permettono  di compensare la differenza di altezza offrendo un’oscillazione di circa 23 gradi (fino a 8 gradi in avanti e 15 indietro), così da garantire un elevato comfort di guida, anche in presenza di fondi dissestati o sconnessi, e proteggere al tempo stesso l’albero di trasmissione.

L’integrazione della cingolatura Terra Trac  ha comportato anche la modifica del design e della posizione del serbatoio carburante, collocato ora sopra ai parafanghi posteriori e provvisto di una capacità incrementata a 860 litri, l’adattamento della scala di accesso al trattore e l’aumento dello spazio tra la cabina e i cingoli per permettere a questi ultimi di basculare.

 

MOTORE E CAMBIO INVARIATI

Nessuna modifica invece per quanto riguarda i motori, con la conferma del 6 cilindri Cursor 9 di FPT Industrial da 8,7 litri di cilindrata emissionato Stage IV abbinato alla collaudata trasmissione a variazione continua CMatic, di derivazione ZF, unica opzione disponibile.

 

STERZATURA ASSISTITA E REGOLAZIONE DELL’ALTEZZA DAL SUOLO DEL TRATTORE

Per quando riguarda la tecnologia di bordo, il sistema di sterzatura assistita “Intelling Steering Assistance” permette di eseguire sterzature molto strette dando all’operatore la possibilità di regolare il grado di assistenza scegliendo fra tre livelli selezionabili direttamente sul Cebis.

Sempre sul Cebis, che consente di visualizzare su un display a colori da 12 pollici i parametri operativi della macchina, può essere impostata, grazie alla presenza della cingolatura Terra Trac, l’altezza dal suolo del trattore in un range di 120 millimetri. Ciò rende possibile il posizionamento del punto di trazione di un attrezzo, per esempio al di sopra dio un gancio.

 

QUATTRO LARGHEZZE PER I CINGOLI

Gli Axion 900 Terra Trac sono proposti con quattro differenti larghezze di cingolatura – 457, 635, 735 e 890 millimetri – e indipendentemente dalla cingolatura scelta la larghezza fuori tutto resta inferiore ai tre metri per una agevole circolazione su strada, mentre il peso totale massimo autorizzato  di 22 tonnellate permette un carico utile di 5,5 tonnellate.

 

 
© riproduzione riservata
Le immagini in fiera sono state scattate all’ultima edizione di Fieragricola.
 
 

 

Macchine Trattori , , ,

Related Posts

Comments are closed.