Claas: massicci investimenti nella riconversione del sito di Bad Salgau e stop alla produzione dei carri autocaricanti

Macchine 05/05/2022 -

Bad Saulgau è il centro di competenza  del Gruppo Claas per la catena del processo di raccolta del foraggio, dalla falciatura al flusso di prodotto della Jaguar.

 

INVESTIMENTI PER CIRCA 40 MILIONI DI EURO

Il sito si è sviluppato notevolmente negli ultimi anni ed è stato in grado di aumentare ulteriormente il proprio fatturato  anche durante la pandemia di Covid-19. Nell’ambito di un programma di investimenti in corso, l’infrastruttura del sito è attualmente in fase di ampliamento e ammodernamento e un capannone esistente di 5.000 metri quadri è stato riprogettato per creare ulteriori aree di montaggio.

Allo stesso tempo, l’intera infrastruttura energetica sarà adattata e rinnovata in più fasi per soddisfare la future capacità di produzione. Successivamente sono previsti investimenti nei settori della logistica di produzione e dell’ottimizzazione del montaggio. L’importo totale degli investimenti ammonta a circa 40 milioni di euro.

 

FOCUS SUI SEGMENTI IN CRESCITA

Il successo dei prodotti Claas per la tecnica di raccolta professionale del foraggio e soprattutto le previsioni di vendita positive per le nuove testate da mais  Orbis richiedono un adeguamento della struttura dello stabilimento di Bad Saulgau.

 

MAGGIORE CAPACITÀ PRODUTTIVA PER LE TESTATE DA MAIS ORBIS

«Continuiamo a vedere una tendenza ininterrotta verso la tecnica di raccolta professionale del foraggio in tutti i mercati e qui godiamo di un eccellente posizionamento con molte linee di prodotti», afferma Uli Nickol, responsabile della divisione Forage Harvesting Claas e amministratore delegato di Claas Saulgau GmbH e Claas Material Handling GmbH.

«Un esempio è l’enorme richiesta delle nostre nuove testate per mais Orbis, in particolare la nuova  Orbis 900, che ha ampiamente superato le nostre aspettative. Oltre alla tecnologia per la catena di raccolta basata sulla trincia, nei prossimi anni Claas amplierà, modernizzerà e professionalizzerà ulteriormente  la sua gamma nei settori della raccolta e dell’imballaggio del foraggio con molti nuovi prodotti. Molte nuove innovazioni sono attualmente in fase di sviluppo e testaggio per raggiungere questo obiettivo».

 

CENTRALITÀ ALLE TECNOLOGIE PER LA RACCOLTA PROFESSIONALE DEL FORAGGIO

Claas consoliderà così ulteriormente la sua posizione di leader mondiale nel mercato delle trince e tra i principali produttori e fornitori mondiali di falciatrici, voltafieno, ranghinatori e presse per balle.

Non molto tempo fa è stata presentata una generazione completamente nuova di ranghinatori Liner a 4 rotori, con un sistema cardanico brevettato e un design unico del telaio, che ha riscosso enorme interesse tra agricoltori e contoterzisti di tutto il mondo. Allo stesso tempo, l’esclusivo sistema di ripiegamento vettoriale della Disco 4400, anch’esso lanciato di recente, stabilisce nuovi standard nel segmento delle falciatrici.

«Claas si conferma ancora una volta leader indiscusso nella raccolta professionale del foraggio», continua Nickol. «Gli investimenti nel sito di Bad Saulgau mirano a garantire che le nostre aspettative di crescita siano supportate da una produzione efficiente al massimo livello qualitativo. Inoltre, i nuovi requisiti in materia di documentazione e di raccolta delle materie prime rinnovabili per la produzione di energia stanno determinando una crescente domanda di catene di triturazione  con rilevamento della resa, dei contenuti di sostanza secca  e degli ingredienti attraverso la tecnologia NIRS, richiesta che possiamo soddisfare in modo ottimale con la Jaguar».

 

STOP GRADUALE ALLA PRODUZIONE DEI CARRI AUTOCARICANTI CARGOS, DIVENUTI SEMPRE PIÙ DI NICCHIA

Lo sviluppo a lungo termine della gamma di prodotti è coerentemente adattato alle tendenze globali e alla strategia di crescita di Claas. Da ciò risulta che il metodo di raccolta con carro autocaricante sta diventando progressivamente meno importante della trincia e che le vendite unitarie continuano a diminuire a livello globale. Di conseguenza, il segmento dei carri autocaricanti sta diventando un settore sempre più di nicchia e in progressiva contrazione con un focus regionale.

 

GARANTITA LA FORNITURA DEI PEZZI DI RICAMBIO E L’ASSISTENZA POST VENDITA

Per questo motivo Claas ha deciso di interrompere la produzione di carri autocaricanti e di trasporto del foraggio alla fine della stagione 2022, creando capacità aggiuntive per la produzione di Orbis.

Il rinomato servizio premium di Claas per quanto riguarda la fornitura di pezzi di ricambio e il servizio post vendita per la serie Cargos continuerà ad essere garantito come di consueto anche in futuro. I problemi di servizio in corso continuano ad essere gestiti in modo professionale con il supporto allo sviluppo dei prodotti di Bad Saulgau.

 

 
Fonte: Claas
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori