Claas: nuova pala gommata telescopica Torion 738 T Sinus

Macchine 22/10/2020 -

Si amplia la famiglia di pale gommate telescopiche Torion, uno dei primi e più interessanti frutti dell’accordo di collaborazione siglato tra Claas e Liebherr, concepita per tutte le applicazioni in campo agricolo e forte di una generosa offerta di modelli mirata a rispondere al meglio all’esigenza di mercato di macchine ad alto rendimento per il trasporto e la manutenzione nel settore primario.

 

UN INEDITO MODELLO DOTATO DI CARATTERISTICHE HIGH-TECH

Finora composta da dieci esemplari con peso operativo compreso tra 5,2 e 21 tonnellate e carico utile massimo variante da 3,45 fino a 12,4 tonnellate, la gamma di pale gommate per uso agricolo di casa Claas è stata arricchita dal costruttore di Harsewinkel dell’inedito modello Torion 738 T Sinus, contraddistinto da un elevato contenuto di tecnologia e, come sempre, da una ottimale ripartizione dei pesi, per merito della peculiare installazione del motore ad una bassa altezza e sul retro della cabina  (creando in tal modo un contrappeso al sollevatore).

 

MOTORE 4 CILINDRI YANMAR STAGE V

A muovere la nuova pala gommata Torion 738 T Sinus è un propulsore  Yanmar a quattro cilindri da 73 cavalli, con turbocompressore wastegate, che soddisfa i requisiti di emissione allo scarico Stage V mediante filtro antiparticolato diesel (DPF) e catalizzatore ad ossidazione diesel (DOC), senza necessità di AdBlue.

La ventola reversibile automatica opzionale, per i lavori in aree molto polverose, assolve inoltre alla duplice mansione di pulizia del radiatore e di erogazione della potenza di raffreddamento richiesta invertendo automaticamente il senso di rotazione e può anche essere attivata manualmente dall’operatore in qualsiasi momento.

 

TRASMISSIONE SMART SHIFTING, CON IDROSTATO E CAMBIO AUTOMATICO A DUE VELOCITÀ (FINO A 40 CHILOMETRI ORARI)

In sinergia con il motore, poi, opera il prestazionale sistema di trasmissione Smart Shifting, con idrostato e cambio automatico a due velocità.

Le due gamme sincronizzate di marce possono essere selezionate tramite un interruttore a bilanciere, con una velocità al suolo fino a 20 chilometri orari nella gamma 1 e fino a 40 chilometri orari nella gamma 2: il concetto di azionamento consente una capacità di controllo variabile in continuo e precisa, fornendo una elevata potenza di spinta durante le operazioni di carico, coniugata a grande agilità e ad incrementata trazione, soprattutto su terreni difficili, grazie al bloccaggio del differenziale di serie.

 

ALTEZZA DEL PUNTO DI RIBALTAMENTO DELLA BENNA DI 4,96 METRI

Equipaggiato da Claas di una avanzata cinematica Z in grado di assicurare massima forza di strappo ed elevate velocità di scarico, il nuovo modello Torion 738 T Sinus vanta un braccio telescopico centrale con altezza del punto di ribaltamento della benna di ben 4,96 metri.

 

ALTEZZA MASSIMA DI CARICO DI 4,80 METRI E SBRACCIO MASSIMO DI 2,69 METRI

Altre prerogative di spicco: un carico utile massimo pari a 2.300 chilogrammi con modalità forca per pallet e su terreno piano (sistemato in modo affidabile anche in posizione articolata, con il braccio completamente esteso), un carico massimo di ribaltamento di 3.800 chilogrammi, un’altezza massima di carico di 4,80 metri e uno sbraccio massimo di 2,69 metri.

Il porta-attrezzi, con un angolo di rotazione di 172 gradi, è stato mantenuto molto compatto per garantire all’operatore una visibilità ottimale ed anche il comfort operativo risulta ulteriormente migliorato grazie al cambio rapido degli attrezzi e allo smorzamento a fine corsa del braccio telescopico di serie.

 

SISTEMA DI STERZO SINUS PER LA MASSIMA MANOVRABILITÀ

Ma a rappresentare l’aspetto peculiare dell’ultima nata tra le pale telescopiche gommate Torion di casa Claas è soprattutto il suo speciale ed esclusivo meccanismo di sterzata Sinus, che associa snodo centrale oscillante – per una ottimale stabilità anche in caso di lavoro su terreni irregolari o sconnessi – e sterzo articolato dell’assale posteriore: configurazione che conferisce una manovrabilità decisamente superiore rispetto a quella di una pala caricatrice con sterzatura articolata singola, con un angolo di articolazione massimo su entrambi i lati di soli 30 gradi.

A questo scopo, le ruote posteriori sono collegate direttamente alla sezione anteriore tramite due aste di sterzo, fornendo una capacità di sterzata sincronizzata durante la rotazione del giunto articolato con un angolo massimo di 25 gradi, il che si traduce in un raggio di sterzata sul bordo della benna di soli 4,22 metri, mentre  il raggio di sterzata interno ammonta a soli 1,49 metri.

La combinazione di sterzo articolato e assale posteriore sterzante garantisce allo stesso tempo, oltre a superiore stabilità, una maggiore capacità di carico utile.

Un sistema di ammortizzazione integrato nell’articolazione centrale oscillante, poi, assicura un comfort di guida eccellente, in particolare ad alte velocità, su qualsiasi tipo di suolo.

 

PIÙ COMFORT E SICUREZZA CON IL PACCHETTO OPZIONALE SMART LOADING

Per le attività di carico ripetitive svolte per lunghi periodi, inoltre, il pacchetto opzionale Smart Loading fornisce molteplici funzioni per una maggiore comodità dell’operatore e per ridurre significativamente il suo stress.

Le funzioni includono l’altezza di sollevamento programmabile e il limite di abbassamento, il ritorno automatico della benna, il limite di carico dinamico e la visualizzazione del funzionamento del braccio telescopico e del porta attrezzi sul terminale touchscreen da 9 pollici situato sul montante destro.

Da segnalare ­– caratteristica unica sul mercato, asserisce il costruttore tedesco – anche la retrazione automatica del braccio telescopico in combinazione con il ritorno automatico della benna e il passaggio al punto limite di profondità di abbassamento più basso. Il braccio e il porta-attrezzi vengono spostati nelle loro posizioni memorizzate con un unico movimento del joystick.

Altrettanto degna di nota l’elevata potenza idraulica per il sollevamento e l’accatastamento, con una capacità di 93 litri al minuto, con possibilità di disporre, a richiesta, di una pompa supplementare ad alta portata, che fornisce ulteriori 28 litri al minuto per gli attrezzi esterni come spazzatrici e fresatrici.

Un distributore a doppio effetto, inoltre, può essere montato come equipaggiamento supplementare nella parte posteriore della pala, mentre nella parte anteriore può essere installato opzionalmente un massimo di due distributori per gli attrezzi esterni.

 

AMPIA ED ERGONOMICA CABINA, CON VISIBILITÀ A 360 GRADI

La nuova pala gommata Torion 738 T Sinus è provvista infine di una ampia ed ergonomica cabina che garantisce una visibilità panoramica ed elevati livelli di comfort.

La porta d’ingresso e il finestrino destro si aprono a 180 gradi, e possono essere bloccati in tale posizione. Il pavimento piatto offre molto spazio per le gambe e, all’interno dell’abitacolo, a garantire un ambiente di lavoro particolarmente confortevole provvedono, tra l’altro, l’impianto di aria condizionata, il sedile riscaldato a sospensione pneumatica e a bassa frequenza, il piantone dello sterzo regolabile in tre posizioni.

Da notare, poi, il montante dello sterzo, dalla linea sottile e privo di accessori e comandi, che permette una ottima visuale dell’attrezzo di fronte.

Tutte le funzioni chiave sono comodamente collocate nel pannello di controllo laterale destro e nel joystick, direttamente collegato con il sedile dell’operatore e girevole con il sedile stesso.

Il monitor con display ad alto contrasto da 9 pollici è posizionato ad altezza regolabile sul montante di destra e fornisce all’operatore una chiara visione di tutti i parametri significativi della macchina e lo stato attuale del sistema dinamico di limitazione del carico.

 

 
© riproduzione riservata
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori