MENU

Comer Industries: all’Eima soluzioni innovative per i carri miscelatori

By at Dicembre 12, 2016 | 17:51 | Print

Comer Industries: all’Eima soluzioni innovative per i carri miscelatori

Il grande interesse degli operatori per le soluzioni proposte da Comer Industries a Eima International 2016 conferma la leadership dell’azienda reggiana nei sistemi avanzati per la trasmissione di potenza, destinati in particolare al settore dei carri miscelatori.

 

NUOVO POWERSHIFT A-614: UN PACCHETTO MECCATRONICO COMPLETO

comer-industries_eima_2016_59

Proprio al salone bolognese ha fatto il suo debutto la nuova soluzione Powershift A-614, disponibile nelle versioni a due o tre velocità per carri miscelatori ad elevata capacità.

Si tratta di un sistema meccatronico che integra la trasmissione meccanica, il sistema idraulico per la gestione delle frizioni e l’unità di controllo elettronico (ECU), il “cervello del prodotto”, che è in grado di controllare il cambio delle velocità in maniera modulata per consentire il funzionamento in continuo.

Nel riduttore sono installati dei sensori per il controllo della temperatura, della velocità in ingresso e in uscita e della pressione.

L’ECU protegge inoltre l’unità dal cambio di velocità scorretto, fornisce segnali analogici semplici e, grazie all’interfaccia CAN bus, invia un feedback approfondito all’unità principale di controllo del carro miscelatore.

 

SISTEMA DI CAMBIO SOTTO CARICO

comer-industries_new_eima_a-614-powershift

Spiegato in parole semplici, Powershift A-614 consente di cambiare le velocità mentre il carro miscelatore è in moto senza interrompere l’attività: l’operatore può quindi variare la velocità finale delle coclee senza arrestare la PTO del trattore, evitando così perdite di tempo e spreco di carburante (la riduzione è stimata fino al 30 per cento).

 

PROGETTATO PER UNA DURATA DI 10.000 ORE

Il Powershift è progettato per una durata di 10mila ore e permette di ridurre la taglia del trattore grazie all’utilizzo della marcia a rapporto di riduzione elevata.

 

SCATOLA INGRANAGGI A-613, PER I CARRI MISCELATORI TRAINATI VERTICALI

In alternativa al Powershift, per i carri miscelatori trainati verticali, è disponibile la scatola ingranaggi A-613.

 

RIDUTTORI EPICICLOIDALI PGA-2500

comer_industries_57

Per la stessa applicazione, sullo stand di Comer Industries era esposta un’altra novità: la serie di riduttori epicicloidali PGA-2500 che, grazie al nuovo design dell’uscita, permette una riduzione del peso complessivo e una minor quantità di lubrificante.

comer_industries_eima_2016_53

 

NUOVA SOLUZIONE PER CARRI MISCELATORI A COCLEE ORIZZONTALI

comer_industries_eima_2016_63

In esposizione all’Eima anche la soluzione per carri miscelatori a coclee orizzontali, composta dalla scatola ingranaggi D-4A ad assi paralleli e dal riduttore epicicloidale PG-2500.

 

PER APPLICAZIONE SU CARRI MISCELATORI SEMOVENTIcomer_industries_eima_2016_83

Per i carri miscelatori semoventi Comer Industries propone invece il sistema formato dall’assale S-328 – dotato di una capacità di carico pari a 12 tonnellate e di una coppia massima pari a 58mila Newtonmetri – e dal riduttore epicicloidale PGA-2103 VM per l’azionamento della coclea, caratterizzato da una coppia nominale trasmissibile di 21.000 Newtonmetri e da un sistema, attualmente in corso di brevetto, che supporta potenze termiche elevate per applicazioni particolarmente gravose.

comer-industries_eima_2016_67

 

LA SCATOLA INGRANAGGI K-795T PER GIROANDANATORE

comer_industries_eima_2016_87

Sotto i riflettori dell’Eima anche la scatola ingranaggi per giroandanatore K-795T il cui punto di forza è quello di non richiedere manutenzione, grazie alle scelte progettuali che hanno interessato la totalità della trasmissione: una coppia conica assemblata in camera chiusa, lubrificata con grasso ad alte prestazioni, senza necessità di rigenerazione; un sistema di supporto braccetti con cuscinetti stagni, senza service, una nuova camma a profilo tangenziale con trattamento antiusura, elevata durezza della pista della camma in ghisa sferoidale GS800.

comer_industries_eima_2016_49

Grazie al progetto modulare, è possibile smontare e riparare un singolo braccetto. La scatola ingranaggi è disponibile per rotori di differenti larghezze, da undici a quattordici bracci.

Specificatamente per l’applicazione, sono disponibili anche i gruppi angolari per ripartizione del moto nelle macchine a doppio rotore e gli alberi cardanici della linea professionale VP.

 

LA GAMMA PROFESSIONALE DI ALBERI CARDANICI VP

comer_industries_eima_2016_85

Comer Industries ha esposto inoltre al salone bolognese  la gamma professionale di alberi cardanici serie VP, in cui si fanno notare la nuova protezione antinfortunistica omologata CE e la facilità di manutenzione.

La manutenzione, infatti, grazie all’allineamento degli ingrassatori e alla possibilità di accedere a tutti i punti d’ingrassaggio dall’esterno, senza necessità di disassemblare nessuna parte, risulta particolarmente agevole.

Per giunta, gli intervalli di manutenzione sono stati prolungati e, in funzione delle condizioni di utilizzo, possono arrivare fino a 250 ore.

Pensata per rispondere alle necessità di uso intensivo ad alte prestazioni, tipiche dell’impiego da parte dei contoterzisti, la gamma VP si compone di cinque taglie di prodotto nella versione standard e due taglie di prodotto nella versione omocinetica.
Quanto alla nuova protezione VP, va detto che, oltre a consentire l’utilizzo di una sola catena per il bloccaggio – garantendo velocità di installazione e sicurezza – permette inoltre l’arretramento della cuffia per agevolare il montaggio sulla presa di forza del trattore.

comer_industries_eima_2016_97

La versione con giunto omocinetico VP7 CVJ dispone di una nuova protezione che permette al cardano di raggiungere gli 80 gradi di snodo senza nessuna interferenza con il master shield del trattore.

Il nuovo sistema CVJ, grazie ai piattelli flottanti, garantisce un’eccellente tenuta del grasso di lubrificazione riducendo gli intervalli di manutenzione.

In abbinamento alla gamma di cardani, Comer Industries ha esposto anche i dispositivi di sicurezza, quali i limitatori e i sistemi per l’innesto facilitato del cardano alla presa di forza: soluzioni progettate e prodotte in conformità agli standard internazionali.

 

IL GRUPPO T-337 PER ROTOPRESSE A CAMERA VARIABILE

comer_industries_eima_2016_81

Il gruppo T-337 è stato realizzato su misura per la rotopressa a camera variabile John Deere Serie 900, che promette di migliorare la velocità di raccolta e la densità della balla, consentendo al contempo una maggiore variabilità della dimensione della balla stessa, che va da 1.200 a 1.900 millimetri.

Compito del gruppo T-337 è quello di integrare le funzioni di trasmissione di potenza e di trave portante anteriore di collegamento tra le fiancate e di attacco timone di traino.

Il gruppo è composto da due fusioni in ghisa sferoidale che includono il gruppo centrale di trasmissione, le flange laterali e le flange attacco timone.

 

LE SOLUZIONI PER PUNTE DA MAIS E TESTATE DA TAGLIO

comer_industries_eima_2016_65

Per le applicazioni per punta da mais Comer Industries ha portato a Bologna i gruppi N-669, N-684 e L-170.

In particolare, il modello N-669 è una soluzione compatta che equipaggia le punte da mais, la cui trasmissione permette la movimentazione degli organi della macchina rulli mungitori e catenarie.

N-684 e L-170 sono invece la soluzione per le testate di raccolta mais di tipo fisso e pieghevole. N-684 è composto da due elementi collegati in ghisa sferoidale: un gruppo base per l’azionamento dei rulli spannocchiatori e le catene di convogliamento e un gruppo trinciastocchi, che può essere integrato come optional anche in un secondo momento e che e può essere disinnestato quando il suo funzionamento non è necessario.

L-170, a sua volta, è una scatola in alluminio compatta e leggera, composta da due moduli separati: un gruppo principale per l’azionamento dei rulli spannocchiatori e catene, che presenta il limitatore di sicurezza integrato all’interno, e un gruppo secondario per l’azionamento del trinciastocchi.

 

© Emanuela Stìfano

 

Componenti , ,

Related Posts

Comments are closed.