Contoterzista dell’anno 2021: i sei premiati

Eventi 09/03/2022 -

Fieragricola ha ospitato l’edizione 2021 (la 5a per l’esattezza) del “Contoterzista dell’anno”, iniziativa organizzata dalla rivista “Il Contoterzista” edita dalla casa editrice Edagricole ed organo di stampa ufficiale della Confederazione nazionale degli agromeccanici (CAI).

Roberto Rossi (a destra) è stato premiato da Flavio Radrizzani, titolare di ADR (a sinistra).

Sei gli imprenditori premiati per le rispettive categorie. Per la diversificazione è stato premiato Roberto Rossi di Vetralla (VT), specializzato nell’assistenza tecnica agli impianti a biogas.

Matteo Tamburrelli (al centro), presidente dell’associazione provinciale Apima Foggia, assieme al padre Sabino (a destra) è stato premiato da Marco Miserocchi, Country Manager di Topcon Agriculture Italia (a sinistra).

Per l’agricoltura di precisione il riconoscimento è andato a Matteo Tamburrelli di Torremaggiore (FG), pioniere di questa tecnologia nel Mezzogiorno.

Fabiana Protti (a destra) è stata premiata da Lucia Salmaso direttrice generale di BKT Europe (a sinistra).

Fra le imprese femminili il premio è andato a Fabiana Protti di Argenta (FE) meritevole di aver saputo sviluppare insieme al marito un’azienda di prim’ordine, che affianca la conduzione dei terreni all’attività agromeccanica.

Luca Masarin (al centro), con il fratello Fabio (a destra), è stato oremiato da Rafael Massei direttore commerciale Kramp Italia (a sinistra).

Fra i giovani è stato premiato Luca Masarin di Roncade (TV) che nonostante la giovane età ha creato un’impresa agromeccanica di successo insieme al fratello Fabio.

Adriano Chiari (secondo da sinistra, assieme al figlio e al padre), è stato premiato da Francesco Scrano, marketing head di Syngenta Italia (primo da sinistra).

Il premio per l’innovazione è andato ad Adriano Chiari di Cologne (BS), leader nella valorizzazione del digestato, con attività che si estende su varie regioni del Nord, mentre per le filiere agricole è stato premiato Ezio Maurino di Burino (TO), che affianca alle lavorazioni per conto terzi l’essiccazione e lo stoccaggio dei prodotti.

Ezio Maurino (a sinistra, assieme al cugino a destra) è stato premiato da Massimo Bordone (al centro), direttore generale di Claas Italia.

Legittima la soddisfazione manifestata dal presidente di CAI Gianni Dalla Bernardina, che ha sottolineato lo spirito di servizio che accomuna gli agromeccanici,e la fiducia che hanno saputo conquistare attraverso il lavoro, l’impegno, la serietà e la professionalità che stanno alla base del fare impresa.

 

 
Fonte: CAIagromec
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori