Covid-19: Agco Agriculture Foundation tende la mano ai più vulnerabili

News 15/10/2020 -

È purtroppo un dato di fatto l’impatto, ancora più devastante e destabilizzante che altrove, dell’emergenza sanitaria causata da Covid-19 sulle fasce più deboli della popolazione, tre le quali fame e malnutrizione toccano vertici drammatici.

Ed è proprio nella consapevolezza di questa angosciosa situazione, dove povertà equivale a vulnerabilità, che la fondazione privata Agco Agriculture Foundation (AAF), con sede in Liechtenstein – il cui obiettivo è quello di contrastare la fame attraverso uno sviluppo agricolo sostenibile – si è attivata per fornire aiuto alle comunità maggiormente colpite dalla pandemia.

 

BENEFICIARIE NELLA SECONDA FASE DEL PROGRAMMA DI AIUTI TRE ORGANIZZAZIONI NO-PROFIT DI REGNO UNITO, TURCHIA E SPAGNA

Nell’ambito della seconda fase del Programma di Aiuti Covid-19, l’AAF ha donato alle organizzazioni no-profit Trussell Trust (Regno Unito),  World Food Program-Turkey (Turchia) e Banco de Alimentos (Spagna) 90mila dollari che saranno utilizzati per l’acquisto e la distribuzione di alimenti e di oggetti di uso domestico da destinare alle famiglie vulnerabili residenti nelle comunità in cui vivono e lavorano i clienti, i concessionari, i fornitori e dipendenti Agco, nella regione EME.

In particolare, il Trussell Trust dedicherà la donazione al programma del banco alimentare nel Regno Unito per fornire generi alimentari d’emergenza e aiutare le vittime della povertà e della crisi. Sosterrà inoltre la campagna per il cambiamento affinché la fame nel Regno Unito venga sconfitta.

I fondi saranno utilizzati per lo sviluppo di un sistema di conservazione e distribuzione dei viveri che assicuri la rapida consegna delle forniture all’ingrosso ai singoli banchi alimentari. I banchi alimentari hanno distribuito più di 6.250 pacchi alimentari ogni giorno all’inizio della pandemia, e 3.000 beneficiari di questi pacchi erano bambini.

Il World Food Program-Turkey, a sua volta, utilizzerà la donazione per garantire un’ancora di salvezza alle persone vulnerabili in Turchia, per lo più rifugiati. I fondi serviranno inoltre per supportare il Progetto di Adattamento per la Sussistenza (Kitchens of Hope – “Le Cucine della Speranza”) promosso dal WFP durante il Covid-19 in otto province della Turchia – Ankara, Istanbul, Izmir, Urfa, Adana, Kilis, Mardin e Gaziantep – coprendo l’acquisto di viveri, materie prime ed altri contributi per aiutare le mense gratuite in risposta alla pandemia da Covid-19 in Turchia. L’organizzazione provvederà alla fornitura di due pasti al giorno per oltre 4.000 persone in otto città.

Il Banco de Alimentos, infine, utilizzerà la donazione per aiutare il banco alimentare di Madrid severamente colpita dalla pandemia da Covid-19. L’organizzazione, oltre a raccogliere generi alimentari dai supermercati e frutta e verdura dal mercato centrale di Mercamadrid, faciliterà l’integrazione sociale delle comunità più svantaggiate,e sosterrà attività educative volte ad evitare lo spreco del cibo e a promuovere una dieta sana e sicura. Attualmente vengono consegnati più di 190.000 pasti al giorno, per lo più in favore dei bambini.

 

CENTOMILA DOLLARI PER LE POPOLAZIONI INDIGENTI DELL’AMERICA LATINA E DELL’AFRICA NELLA PRIMA FASE DEL PROGRAMMA

Durante la prima fase del programma di aiuti, la fondazione AAF ha supportato gli interventi d’emergenza offerti dal World Food Program (WFP), Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite, con un importo di 100mila dollari concentrato sulle popolazioni più vulnerabili dell’America Latina e dell’Africa.

 

COME ADERIRE ALLA RACCOLTA FONDI

Chi intende sostenere la campagna raccolta fondi dell’AAF non deve fare altro che visitare la donation page del World Food Program USA o scaricare l’app SharetheMeal e usare l’hashtag #AGCOAgricultureFoundation Team per la donazione.

Ad ogni donazione in favore di questa campagna, la fondazione AAF abbina pari contributo fino all’importo di 100mila dollari ottenendo ulteriori finanziamenti per la lotta alla malnutrizione infantile e il sostegno dell’attività di primo soccorso svolta dal WPF in 83 paesi, ivi comprese anche iniziative in favore di piccole aziende agricole ed altro.

«Siamo orgogliosi di procurare fondi non solo a livello globale, ma anche a livello locale per supportare risorse e iniziative che aiutino le comunità pesantemente colpite dalla pandemia e dall’incertezza economica nella regione EME», ha dichiarato Metti Richenhagen, Managing Director, AgcoAgriculture Foundation.

«Agco è alla costante ricerca del miglior modo per aiutare le comunità e i clienti delle nostre regioni. In un periodo senza eguali come questo, tale supporto diventa una responsabilità congiunta per affrontare gli impatti della pandemia sull’economia e sul sostentamento – ha affermato a sua volta Torsten Dehner, Senior Vice President e General Manager di Agco EME –. Siamo convinti dell’importanza di un settore agricolo resiliente e la nostra massima priorità è mantenere l’accesso ad un cibo sicuro, sano e nutriente durante tutto il periodo di lotta alla pandemia da Covid-19».

 

DALL’ITALIA IL SUPPORTO DELL’AGCO GOLD HARVESTING COMPETENCE CENTER

In Italia, l’Agco Gold Harvesting Competence Center di Breganze ha contribuito alla campagna di raccolta fondi “Aiutiamo i nostri Medici” con la completa partecipazione di tutti i dipendenti e delle RSU raccogliendo 20.000 euro.

Il progetto è stato promosso dal Comune di Santorso per aiutare l’ospedale locale, centro Covid-19 per l’intera provincia di Vicenza.

Oltre all’acquisto di dispositivi ed attrezzature essenziali per aumentare il numero dei letti per la terapia intensiva, parte della donazione è stata devoluta al reperimento di alloggi alternativi per gli operatori sanitari che non volevano mettere a rischio i propri cari rientrando a casa dopo il turno di lavoro.

 

 

Fonte: Agco

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori