Da Bosch Rexroth una pompa a cilindrata variabile per le potenze medio-basse

Componenti 04/06/2013 -

Nei trattori di alta potenza i sistemi Load Sensing si sono già affermati come tecnologia volta a ridurre i consumi e le emissioni, mentre nel settore di quelli di media e bassa potenza, in cui si presta grande attenzione ai costi, finora tale tecnologia non era risultata conveniente. A Bosch Rexroth va il merito di aver ideato la nuova pompa a cilindrata variabile A1VO, personalizzata sulle necessità di questo segmento di mercato, ad esempio spostando tutti gli attacchi sul disco distributore e riducendo sensibilmente il numero dei vari modelli. Tale soluzione semplifica la produzione, aiutando il settore dei trattori di media-bassa potenza a raggiungere un adeguato rapporto prezzo/prestazioni.

DALL’OPEN CENTER AL LOAD SENSING

Rispetto alle pompe a cilindrata fissa, la nuova pompa a cilindrata variabile riduce il differenziale di costo così da consentire, per la prima volta, un conveniente passaggio dalla tradizionale concezione Open Center a un sistema Load Sensing. In tale concezione la potenza idraulica viene richiamata soltanto quando occorre effettivamente.

Per agevolare il cambio di tecnologia ai costruttori di trattori, le dimensioni e i parametri prestazionali della A1VO sono simili a quelli delle pompe a cilindrata fissa, soluzione comunemente utilizzata nel settore. Questo sistema, dal volume di aspirazione di 35 centimetri cubi, è progettato per regimi fino a 3.000 giri al minuto. La pompa a cilindrata variabile raggiunge una pressione di lavoro di 250 bar, una pressione massima di 315 bar e una portata massima di 105 litri al minuto. Il grado di efficienza è prossimo al 90%. La durata di vita è paragonabile a quella delle versioni A10VO e A10VNO utilizzate nei trattori di alta potenza.

CONSUMI RIDOTTI DEL 10-15%  PER ORA DI ESERCIZIO

Da approfondite simulazioni effettuate con parametri di performance dei costruttori su un normale motore Diesel da 90 CV, Rexroth ha calcolato riduzioni di consumo comprese fra il 10 ed il 15% per ora d’esercizio. I risultati hanno anche considerato la variazione dei cicli di carico: dalla pura modalità di marcia, senza erogazione di potenza idraulica, fino alle modalità a carico parziale e a pieno carico dell’idraulica di lavoro. La nuova pompa ha raggiunto i maggiori risparmi di gasolio nella modalità a carico parziale, ad esempio per trattenere il vomere durante il trasporto o operando con un caricatore frontale. Proiettando tali dati su 6.000 ore di esercizio, con una distribuzione tipica dei cicli di carico, si può quindi contare su risparmi complessivi attorno ai 10.000 litri di carburante.

All’ultima edizione dell’Eima International la pompa a cilindrata variabile A1VO è stata premiata con il riconoscimento “Segnalazione” nell’ambito del Concorso Novità Tecniche Eima 2012. Il comitato scientifico, composto da rappresentanti FederUnacoma ed Enama e da docenti e tecnici di università e centri di ricerca attivi nei settori interessati ha riconosciuto nel prodotto di Bosch Rexroth il merito speciale di coniugare efficienza, affidabilità e risparmio energetico nel contesto di un’applicazione che presentava una complessa sfida tecnologica.

 
Fonte: Bosch Rexroth
 
 
L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news