MENU

Deere & Company: un brillante 2017 e le premesse per un 2018 ancora migliore

By at dicembre 10, 2017 | 19:07 | Print

Deere & Company: un brillante 2017 e le premesse per un 2018 ancora migliore

Un 2017 da record per John Deere, caratterizzato da eccellenti performance che gettano le basi per un 2018 ancora più brillante. Portano a questa valutazione, dopo tre trimestri decisamente positivi, gli ottimi risultati conseguiti dalla casa del Cervo anche nel quarto trimestre fiscale, chiusosi il 29 ottobre 2017.

 

UTILE NETTO A QUOTA 2,1 MILIARDI DI DOLLARI NELL’ANNO

 

DEERE & CO. – Conto economico (in milioni di dollari)
Quarto trimestre 2017 Quarto trimestre 2016 Variazione
Ricavi totali 8.018 6.520 +23%
Utile netto totale 510 285 +79%
Ricavi Agricoltura e Giardinaggio 5.437 4.441 +22%
Utile operativo Agricoltura e Giardinaggio 584 371 +57%

 

L’utile netto è aumentato di circa l’80 per cento: 510,3 milioni di dollari, corrispondenti a 1,57 dollari per azione, rispetto ai 285,3 milioni di dollari, equivalenti a 0,90 dollari per azione, registrati nel quarto trimestre 2016.

Ne consegue che nell’anno fiscale 2017 l’utile netto di Deere & Company è stato di 2,159 miliardi di dollari, corrispondenti a 6,68 dollari per azione, rispetto ai 1,524 miliardi (4,81 dollari per azione) del 2016 (+42%).

 

DEERE & CO. – Conto economico (in milioni di dollari)
Anno fiscale 2017 Anno fiscale 2016 Variazione
Ricavi totali 29.738 26.644 +12%
Utile netto totale 2.159 1.524 +42%
Ricavi Agricoltura e Giardinaggio 20.167 18.487 +9%
Utile operativo Agricoltura e Giardinaggio 2.484 1.700 +46%

 

VENDITE OLTRE I 29,7 MILIARDI DI DOLLARI

Le vendite e i ricavi netti a livello globale sono aumentati del 23 per cento superando di poco gli 8 miliardi di dollari per il quarto trimestre, e del 12 per cento sull’intero anno, per un fatturato totale di 29,738 miliardi.

Le vendite di macchine hanno raggiunto un valore di 7,094 miliardi di dollari per il trimestre e di 25,885 miliardi di dollari per l’anno, rispetto ai 5,650 miliardi di dollari e 23,387 miliardi di dollari del 2016.

 

IL QUINTO MIGLIOR RISULTATO NELLA STORIA DELL’AZIENDA

«John Deere ha chiuso un altro anno di successi in un mercato delle macchine e attrezzature per l’agricoltura e le costruzioni che ha evidenziato una certa crescita, mentre le nostre strategie volte a costruire un modello di business più duraturo hanno prodotto importanti risultati», ha dichiarato il presidente e amministratore delegato di Deere & Company Samuel R. Allen, sottolineando come le vendite e gli utili registrati nel 2017 rappresentino il quinto migliore risultato nella storia dell’azienda.

 

I PUNTI DI FORZA DEL GRUPPO

«Abbiamo registrato una crescita complessiva nella domanda dei nostri prodotti – ha specificato Allen –, in particolare delle vendite di macchine agricole in Sud America così come delle macchine per le costruzioni. Allo stesso tempo, l’azienda ha tratto importanti benefici dal suo ampio portafoglio prodotti e dalla sua agile struttura dei costi. Ciò ha consentito a Deere & Company di mantenere la consueta efficienza nel supportare i propri attuali clienti ed effettuare parallelamente importanti investimenti volti a stimolare la propria crescita e attrarre nuovi clienti».

Gli investimenti realizzati e annunciati durante l’anno hanno compreso l’acquisizione del Gruppo Wirtgen, il principale produttore mondiale di macchine per le costruzioni stradali.

 

AGRICOLTURA E GIARDINAGGIO IN NETTA CRESCITA

Entrando nel dettaglio, nel settore Agricoltura e Giardinaggio le vendite sono cresciute del 22 per cento nel trimestre, a quota 5,4 miliardi di dollari e del 9 per cento su base annua, a quota 20,1 miliardi di dollari grazie ai maggiori volumi di consegne e agli effetti favorevoli dei cambi valutari. Inoltre, i risultati su base annua hanno beneficiato delle migliori marginalità.

L’utile operativo del settore Ag & Turf è stato di 584 milioni di dollari per il trimestre e di 2,4 miliardi per l’intero anno rispetto ai 371 milioni e 1,7 miliardi nei corrispondenti periodi 2016.

Il miglioramento del trimestre è dovuto principalmente ai maggiori volumi di consegne e a un favorevole mix di vendite, parzialmente compensato da un aumento dei costi di produzione e da maggiori spese di vendita, amministrative e generali.

La crescita su base annua è dovuta principalmente ai maggiori volumi di consegne, a migliori marginalità e a un favorevole mix di vendite, parzialmente compensata da un aumento dei costi di produzione, vendita, spese amministrative e generali e spese relative alle attività in garanzia.

 

FAVOREVOLI PREVISIONI

Stando alle stime di Deere & Company, le vendite di macchine e attrezzature cresceranno di circa il 22 per cento per l’anno fiscale 2018 e di circa il 38 per cento nel primo trimestre rispetto ai corrispondenti periodi del 2017.

La proiezione, viene fatto presente, è frutto anche dell’effetto positivo dei tassi di cambio sulle valute estere, quantificabile in circa il 2 per cento per l’anno e circa il 3 per cento nel primo trimestre.

Gli utili e le vendite nette dovrebbero far registrare una crescita di circa il 19 per cento per l’anno fiscale 2018, con un utile netto per Deere & Company di circa 2,6 miliardi di dollari.

 

VENDITE AG & TURF: SEGNO PIÙ PER NORD E SUDAMERICA E UE 28

A livello di singole aree geografiche, le vendite di macchine e attrezzature agricole sono previste in crescita del 5-10 per cento negli Stati Uniti e in Canada, supportate da una maggiore domanda di macchinari di grandi dimensioni.Per il settore Ag & Turf viene prevista una crescita a livello mondiale delle vendite di macchine e attrezzature Deere pari a circa il 9 per cento per l’anno fiscale 2018, cui l’andamento dei cambi valutari contribuirà per circa il 2 per cento.

Allo stesso modo, è previsto un aumento delle vendite su base annua nei paesi membri dell’UE 28 pari a circa il 5 per cento grazie a un migliore andamento dei settori lattiero-caseario e zootecnico.

Le vendite di trattori e mietitrebbie nell’area sudamericana aumenteranno secondo le previsioni del 5 per cento in seguito al permanere di condizioni favorevoli, in particolare in Argentina.

Si prevede infine che le vendite nell’area asiatica si rafforzeranno in India, compensando la debolezza del mercato cinese.

Le vendite del settore Turf e Utility Equipment negli Stati Uniti e in Canada tenderanno a rimanere stabili nel 2018. In generale è attesa una crescita delle vendite per il settore Turf superiore a quella del settore Industria grazie al successo riscontrato dai nuovi prodotti.

 

Fonte: John Deere
 

 

Mercati ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere