Eima Energy: il Salone di Eima International dedicato alle fonti energetiche di orgine agricola e forestale

Eventi 08/09/2021 -

Le biomasse d’origine agricola e forestale sono uno dei temi cardine di Eima International. La grande rassegna della meccanica agricola, in calendario a Bologna dal 19 al 23 ottobre, prevede infatti una sezione specificamente dedicata al settore delle bioenergie e dell’industria biobased.

 

UN’AREA DIMOSTRATIVA ALL’APERTO, TRA I PADIGLIONI 35 E 37, RISERVATA ALLE MACCHINE PER LA LAVORAZIONE E IL TRATTAMENTO DELLE BIOMASSE

Si tratta del salone Eima Energy, che impegna una consistente area del quartiere fieristico; uno spazio all’aperto, tra i padiglioni 35 e 37, dove visitatori, operatori del settore e buyer possono vedere in azione le tipologie di mezzi destinati alla gestione razionale ed economica delle filiere biomassa-energia, dalle macchine per il taglio e la raccolta delle biomasse legnose e dei residui agro-industriali fino ai sistemi per il trasporto del materiale e per la conversione energetica dei sottoprodotti.

La tematica relativa all’utilizzo di fonti rinnovabili – spiegano FederUnacoma e ITABIA (Italian Biomass Association), gli enti organizzatori del salone – è oggi di estremo interesse anche per il rilievo che ha assunto nell’agenda politica europea con il Green Deal e in quella nazionale con il Piano di Ripresa e Resilienza (PNRR).  Quest’ultimo prevede risorse economiche per favorire la transizione ecologica attraverso la decarbonizzazione dei sistemi produttivi ed energetici.

 

AMPIO SPAZIO ANCHE PER GLI APPRONDIMENTI TEMATICI, CON GLI INCONTRI PROMOSSI DAL PARTNER ORGANIZZATIVO ITABIA

Eima 2021 è l’occasione non soltanto per mostrare le tecnologie più aggiornate per queste filiere, ma anche per illustrare i risultati di progetti di ricerca specifici, ai quali ITABIA partecipa. Nei cinque giorni di svolgimento della rassegna verranno illustrati, con incontri dedicati, vari progetti Europei e Nazionali tra cui BRANCHES (H2020) – teso a rendere più efficienti le filiere e a creare nuove opportunità di business nelle zone rurali rafforzando il comparto della bio-economia – il COBRAF (PSR), che ha come obiettivo quello di sviluppare nella Regione Toscana un sistema di bioraffinerie basate su colture di oleaginose – e Capraia Smart Island un laboratorio a cielo aperto di economia circolare.

Eima Energy e tutti gli eventi collegati sono organizzati in modo tale da garantire i più elevati standard di sicurezza sanitaria, anche nelle aree esterne. In particolare – spiegano gli organizzatori di FederUnacoma – frequenza e durata delle prove dimostrative saranno programmate per evitare ogni possibile assembramento.

 

Fonte: FederUnacoma
Le immagini si riferiscono all’edizione 2018.
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news