Frandent: nuova seminatrice integrata Sprinter, prepara il terreno e semina con un solo passaggio

Attrezzature 20/02/2020 -

Frandent, azienda piemontese forte di una consolidata reputazione nella fabbricazione di erpici rotanti e di attrezzature per la fienagione (spandivoltafieno e ranghinatori), ha esteso recentemente la propria offerta  al segmento della semina.

La prima new entry in gamma per questa specifica categoria di macchine è la seminatrice integrata Sprinter SCE che ha fatto il suo debutto ufficiale all’ultima edizione di Fieragricola (nella foto sopra e in quella di apertura).

 

DOPPIO LAVORO, METÀ TEMPO

Frutto di un’importante collaborazione internazionale, Sprinter si caratterizza per la capacità di preparare il terreno ed eseguire le operazioni di semina con un solo passaggio.

«Durante la fase di progettazione della macchina – spiega con una nota tecnica il costruttore – l’impegno dei nostri tecnici è stato orientato a sviluppare un’applicazione in grado di ridurre sensibilmente i tempi di lavoro e di migliorare al contempo la qualità delle operazioni, agevolando così la crescita e lo sviluppo delle piante. Insomma, volevamo offrire al mercato una tecnologia vantaggiosa dal punto di vista sia dei costi operativi sia agronomico».

 

LARGHEZZA DI LAVORO DI 3 METRI

A Fieragricola è stata presentata la versione da 3 metri di lavoro integrata all’erpice rotante Serie pesante Eternum compatibile con kit Cobo UWR-ISOBUS Easyfit, ma il costruttore fa presente che a seguire ci saranno anche altri modelli. Sprinter è disponibile con rullo Paker o Trapezio ed è configurabile con dischi o falcioni.

Oltre ad ottimizzare i tempi delle lavorazioni con conseguente riduzione dei costi e razionalizzazione degli interventi in campo, Sprinter assicura al tempo stesso lo sviluppo della coltivazione e la facilità di semina anche in condizioni ambientali difficili.

 

 
© riproduzione riservata
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori