Goldoni Keestrack: tradizione e innovazione per i compatti carpigiani in chiave europea

Macchine , Trattori 14/07/2022 -

Un corso tutto nuovo a 360 gradi, quello che ha preso il via nel 2021 in seno a Goldoni, la storica azienda di Migliarina di Carpi griffe di punta nel segmento dei trattori specializzati e isodiametrici, dopo l’entrata nell’orbita del gruppo belga Keestrack. Per Goldoni infatti tutto ciò ha voluto dire innestare sul suo grande bagaglio di valori di passione e di tradizione la forte carica innovativa propria di Keestrack, ricevendo un’iniezione di dinamismo, tecnologie di ultima generazione e massima affidabilità, tratti distintivi della multinazionale belga.

Un percorso di crescita e innovazione riferito a tutte le sfere di attività, dunque, intrapreso con determinazione dalla nuova gestione Goldoni Keestrack e mirato a dare smalto e rendere nuovamente protagonisti i trattori del brand carpigiano, ricco di quasi cento anni di storia alle spalle e dotato di tutto l’appeal del “made in Italy”. Con risultati che si stanno facendo via via sempre più evidenti, trovando espressione in primo luogo nelle significative novità di prodotto arrivate ad affiancare i best seller della gamma specialistica per vigneto e frutteto – tornati alla loro tradizionale originaria livrea dal vivido colore arancione – di casa Goldoni.

Novità che segnano tappe evolutive importanti, punto fermo della strategia di rilancio disegnata da Keestrack per l’azienda carpigiana, nell’ottica di alzare l’asticella della linea trattoristica Goldoni in termini di un più elevato livello di performance e di tecnologia, guardando ad un target di mercato medio-alto, pur mantenendo inalterate le dimensioni compatte e le prerogative storiche e uniche delle macchine.

 

UNA GAMMA DI SPECIALIZZATI DAI MINIMI INGOMBRI, AGILI E MANEGGEVOLI

E in effetti la gamma Goldoni si è sempre segnalata per le peculiari caratteristiche di compattezza, agilità e maneggevolezza, che rendono questi specializzati e isodiametrici in grado di garantire le massime prestazioni nelle situazioni più difficili, soprattutto nelle condizioni operative più estreme di pendenza e negli spazi ristretti. Doti associate a motorizzazioni a tre e quattro cilindri fino a 105 cavalli, trasmissioni meccaniche sincronizzate, geometria dell’assale posteriore variabile e un posto di guida studiato per garantire il massimo comfort nel minimo spazio.

 

I VERSATILI MODELLI SERIE S PER LA GESTIONE INTEGRALE DI VIGNETO E FRUTTETO

S100 GT

Vedi, ai vertici dell’offerta, le rinnovate famiglie di trattori concepiti per la gestione integrale del vigneto e del frutteto come i versatili modelli della serie S – l’S80, il quattro cilindri più compatto della categoria con un passo di 1.831 millimetri e un’altezza al cofano di soli 1.200 millimetri, l’S80 Plus, l’S100 e l’S110 ­–  contraddistinti dal passo corto e dalla massima stabilità, grazie ad un eccellente rapporto peso-potenza, ed equipaggiati di frenata integrale, sollevatore posteriore con una generosa capacità di sollevamento ed assale anteriore con angolo di sterzata di oltre 57 gradi.

 

LA SERIE Q STAGE V, AL TOP DELL’OFFERTA SPECIALISTICA DEL COSTRUTTORE

E, soprattutto, la serie Q (90-110), da sempre fiore all’occhiello della gamma specialistica professionale di Goldoni Keestrack, forte di tutti i requisiti di punta (passo corto, baricentro basso, compatta struttura portante con ottimale distribuzione dei pesi tra gli assali per garantire aderenza e sicurezza anche in condizioni di forte pendenza, raggio di sterzata particolarmente ridotto in favore di una superiore manovrabilità) ideali per l’impiego tra i filari.

La larghezza minima di 1.360 millimetri, poi, permette a questi trattori di penetrare con agilità all’interno degli impianti viticoli e frutticoli più stretti, mentre la versione a profilo ribassato, grazie ad un’altezza del cofano di 1.220 millimetri e di 1.800 millimetri al tetto della cabina, è in grado di lavorare al meglio sotto le colture più basse, dove il posto di guida deve essere molto vicino al suolo.

Da segnalare anche il circuito idraulico della serie Q capace, con i suoi 61 litri al minuto di portata, i tre distributori ausiliari posteriori e i tre modulari anteriori, di soddisfare le esigenze delle più moderne attrezzature impiegate nell’agricoltura specializzata (nella versione top di gamma i tre distributori elettroidraulici anteriori e i due posteriori sono comandati da un joystick multifunzione proporzionale).

 

L’INGRESSO DELL’INEDITO MODELLO Q80 MOTORIZZATO DOOSAN DA 75 CAVALLI

Venendo alle novità. con l’approdo allo standard di emissionamento Stage V la serie Q si è arricchita di un nuovo modello, il Q80, equipaggiato con motore Doosan a quattro cilindri omologato in Stage V da 75 cavalli. Un inedito modello che, al pari dei suoi fratelli di gamma, riesce ad offrire, oltre ad una versatilità unica nella categoria, una forza trattiva comparabile a quella di un trattore cingolato, associata a stabilità e ideale bilanciamento tipici dei trattori isodiametrici.

E oggi, grazie alla partnership con il costruttore di motori coreano, tra i leader mondiali di propulsori nel settore Construction, Goldoni continuerà a garantire performance, affidabilità ed efficienza mantenendo dimensioni super compatte (passo di 1.890 millimetri e altezza al cofano di 1.220 millimetri) e un livello di emissioni mai cosi contenute.

 

NUOVA VERSIONE DEL MODELLO Q100 CON SEMI-CINGOLO POSTERIORE

Altra interessante novità è rappresentata dalla variante con semi-cingolo posteriore del modello Q100, lanciata in anteprima in versione prototipale a Verona da Goldoni in occasione dell’ultima edizione di Fieragricola. Si tratta di una innovativa e vantaggiosa soluzione che incrementa l’efficienza della serie Q nelle situazioni operative più impegnative, sostituendosi in tutto e per tutto ad un trattore cingolato mantenendo però la versatilità di un trattore a ruote.

Sul telaio in acciaio, robusto ma compatto per ridurre il peso totale, si sviluppa la ruota motrice principale che genera la trazione, abbinata alla ruota anteriore al fine di garantire il corretto rapporto e ottenere il massimo della trazione con le quattro ruote motrici. Le ruote direzionali e i rulli di appoggio permettono inoltre un‘ampia aderenza al suolo e distribuiscono il peso per un ottimale compattamento del terreno.

Il nastro di gomma con battistrada agricolo e larghezza di 300 millimetri consente di raggiungere i 40 chilometri orari con vibrazioni minime ed assicura una superficie di appoggio di 2.346 centimetri quadri per lato. Da notare anche il sistema di fissaggio Bolt On, deputato a garantire una rapida e facile intercambiabilità tra la versione gommata e quella semicingolata posteriore installata direttamente sul riduttore ruota.

 

AGGIORNATO ISODIAMETRICO E70: RESTYLING E RINNOVATA TRASMISSIONE

Sempre in forte evidenza all’interno dell’offerta specializzata della scuderia modenese, naturalmente, la sua gamma di eclettici isodiametrici, indiscutibilmente tra i punti di riferimenti del mercato, eroganti potenze che arrivano fino a 91 cavalli, con possibilità di scelta tra versione articolata e versione a ruote sterzanti.  Trattori a ruote uguali che manifestano i loro punti di forza sulle pendenze più accentuate, vantando un raggio di sterzata ridotto che ne incrementa l’agilità, coniugato ad un telaio con articolazione oscillante centrale e ad una struttura compatta in grado di mantenere il baricentro vicino al suolo.

A rappresentare al meglio della gamma di isodiametrici di Goldoni l’aggiornato modello E70, reduce da un restyling con protezione anteriore contro gli urti che associa stile a funzionalità: motorizzato FCA a tre cilindri da 71 cavalli, l’E70 annovera una trasmissione 16+16 rinnovata nei leverismi allo scopo di aumentare la facilità e la velocità di innesto.

 

NUOVE NOMENCLATURE PER LA COMPATTA SERIE C DA 50 CAVALLI E LA SERIE T CON PIANALE DI CARICO

Due nuove nomenclature, poi, per altre due esclusive linee di prodotto di casa Goldoni proiettate anch’esse nel futuro: le serie C e T.

Dotata di una potenza massima di 50 cavalli, la serie C, compatta per eccellenza, è stata progettata per coprire un’ampia varietà di utilizzi specialistici: si spazia dunque dal piccolo campo aperto alle colture in filare, serre o vivai per arrivare alle esigenze di movimentazione aziendale. Ideale anche per l’impiego con caricatore frontale, è stata sviluppata da Goldoni guardando alle richieste degli agricoltori che necessitano di una macchina multifunzionale e versatile, dalle dimensioni compatte ma particolarmente robusta e affidabile.

Evoluzione della famosa Transcar, i trattori con pianale di carico serie T (modelli T 40, nella foto sotto, e 80) rappresentano una nicchia consolidata della gamma Goldoni. Oltre a risultare perfettamente adatti al trasporto, i modelli della serie T a trazione integrale si destreggiano al meglio nelle zone più tortuose, collinari, boschive e montuose.

Equipaggiati con impianto frenante idraulico e con bloccaggio differenziale su entrambi gli assali, gli esemplari della versatile serie T si rivelano sicuri e affidabili in ogni situazione operativa. Sono disponibili con telaio di sicurezza abbattibile o, sulla versione snodata, con cabina originale provvista di aria condizionata: soluzione, quest’ultima, che ottimizza gli spazi e offre alti livelli di protezione, visibilità e comfort.

 

GLI ECLETTICI MOTOCOLTIVATORI DEL BRAND ORA IN STAGE V

Rinnovati con motorizzazioni Stage V, infine, anche i motocoltivatori (serie M 10 e 15) – altra gamma storica nell’offerta prodotto Goldoni – dotati di un assortimento  completo di accessori facilmente intercambiabili che li rende strumenti, oltre che semplici, molto versatili nell’impiego all’interno di vivai, serre e nell’orticoltura.

 

CABINA COMFORT SULL’INTERA GAMMA, CON AGGIUNTA DI UN NUOVO BRACCIOLO PER I MODELLI SOPRA I 75 CAVALLI

Ulteriori novità arrivano anche sul fronte allestimento cabina: tutte le macchine cabinate in ordine nel 2022 verranno infatti equipaggiate con la cabina Comfort lanciata da Goldoni Keestrack nell’estate dell’anno scorso.

Una cabina profondamente rinnovata, seguendo le linee guida del comfort, della sicurezza, della visibilità e dell’attenzione ai dettagli, che risulta immediatamente più raffinata e aggressiva con un rivestimento laterale e un imperiale dark grey che le conferiscono un look più moderno e in perfetta combinazione con gli elementi rosso arancioni della carrozzeria.

Estremamente curate le finiture all’interno dell’abitacolo per offrire un ambiente di lavoro confortevole – vedi in tal senso i rivestimenti in eco-pelle, il portabottiglie a scomparsa, il portacellulare, la radio bluetooth, la presa USB – con grande attenzione riservata anche alla sicurezza visiva, grazie alla disponibilità di un monitor da 7 pollici con possibilità di montare due videocamere: una posteriore per manovre ottimali e una seconda, posizionabile frontalmente o posteriormente all’attrezzatura, per un controllo a 360 gradi  dell’area di lavoro.

A queste caratteristiche si aggiunge un nuovo bracciolo regolabile per comandare sollevatore e distributori elettronici, sviluppato appositamente per rendere i modelli con potenze superiori ai 75 cavalli (serie S100-110 e Q100-110) più performanti e adatti ai clienti più esigenti.

 

PIATTAFORMA G FARM CHE INTEGRA TELEMETRIA E AGRICOLTURA 4.0

A bordo delle macchine Goldoni Keestrack, però, in primo piano non soltanto performance e comfort ma anche alta tecnologia per un’agricoltura sempre più sostenibile e digitalizzata. Questo grazie al sistema Farming Pack di G Farm, disponibile sull’intera gamma (tranne motocoltivatori e isodiametrici con potenza inferiore ai 50 cavalli).

Progettata per gli agricoltori, la piattaforma G Farm integra telemetria e Agricoltura 4.0, fornendo analisi dei dati e supporto decisionale, nonché sensori e strumenti di agricoltura di precisione.

 

 
© riproduzione riservata
L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news