Horsch: nuova seminatrice Avatar 18 MD, con tripla tramoggia

Attrezzature 07/10/2021 -

Premesso che la sua larghezza di lavoro di 18 metri non ne fa propriamente una macchina adatta alle ridotte superfici di larga parte delle aziende agricole italiane, la nuova Avatar 18 MD di  Horsch per la semina diretta presenta senza dubbio sotto il profilo tecnologico diversi aspetti interessanti, in linea con la forte spinta innovativa che da sempre caratterizza i prodotti del costruttore tedesco.

L’Avatar 18 MD si differenzia dal resto della gamma, con la quale condivide l’elevata affidabilità e flessibilità operativa anche nelle condizioni più difficili, per un nuovo concetto di telaio centrale porta tramogge che rende possibili nuove opzioni, ad esempio per quanto riguarda le partizioni interne della tramoggia e i sistemi di tramoggia.

Il nuovo modello è dotato di un sistema a triplo serbatoio, con serbatoi separati tra loro, ed offre così una capacità della tramoggia significativamente maggiore rispetto ad altre macchine già presenti sul mercato.

 

TRE SERBATOI SEPARATI CON DOSAGGIO INDIPENDENTE

La suddivisione della tramoggia in tre differenti serbatoi, con capacità rispettivamente di 2.000, 5300 e 5300 litri, consente di dosare separatamente e con precisione fino a tre componenti (semi e microgranulati di diverso tipo) e di posizionarli contemporaneamente in maniera ottimale mediante i collaudati coltri di semina SingleDisc, elementi monodisco in sostituzione dei denti che possono essere adattati individualmente alle diverse condizioni e garantiscono un posizionamento preciso dei semi, anche di diverse granulometrie, per un’emergenza ottimale.

L’Avatar 18 MD è caratterizzata inoltre da nuove opzioni di equipaggiamento come il sistema di pesatura che dà all’operatore la possibilità di controllare in ogni momento la quantità di semente disponibile.

I grandi pneumatici del telaio riducono al minimo la pressione sul terreno e consentono quindi di lavorare in modo particolarmente rispettoso del suolo anche se la tramoggia è piena o il terreno è bagnato.

Disponibile a richiesta anche il sistema di fari a Led WorkLight Pro per la guida notturna. Rappresenta invece una dotazione standard la chiusura a metà larghezza che consente al conducente di risparmiare seme o fertilizzante sulle capezzagne o nei campi a forma di cuneo.

 

Fonte: Horsch
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news