Ideal: all’Eima soluzioni tecnologiche per un’agricoltura d’avanguardia e sostenibile

Macchine 05/11/2016 -

Ideal lancia a Eima International (Pad. 26, Stand A30) alcune innovazioni applicate ai propri atomizzatori, nebulizzatori, diserbatrici e macchine a recupero, per ottimizzare il lavoro agricolo.

Speciali software, paratie anti-deriva e dispositivi elettrostatici rappresentano il frutto della forte spinta innovatrice di Ideal per una maggiore salvaguardia dell’ambiente, una semplificazione del lavoro e conseguentemente un risparmio economico e di tempo.

 

UNA APP STUDIATA PER IL NEBULIZZATORE DROP SAVE

ideal_drop_save_87

In primo piano tra le novità che verranno presentate dall’azienda di Castelbaldo (Padova) alla rassegna bolognese l’app per Android e iOS che stabilisce un’interfaccia veloce e intuitiva tra il computer di bordo di Drop Save, macchina specifica per il trattamento fitosanitario del vigneto per la quale l’app è stata studiata, e lo smartphone dell’utilizzatore, offrendo la possibilità di ottenere in tempo reale una serie statistiche ottimizzate per la compilazione del quaderno di campagna.

L’app fornisce, infatti, una serie di dati utili quali velocità media di trattamento, ettari trattati, quantità di liquido erogato, quantità di prodotto recuperato, tipo di prodotto utilizzato, ore di lavoro impiegate e le posizioni della macchina durante i trattamenti, grazie al sistema di localizzazione Gps.

ideal_drop_save_67

L’app è inoltre in grado di dialogare in modo immediato col computer Drop Save grazie alla connessione bluetooth: in ogni momento, quindi, è possibile consultare e scaricare le statistiche di lavoro, trasferirle dallo smartphone al pc, salvare i dati in cloud e consultarli in tempo reale anche da remoto.

 

DISPOSITIVI ANTIDERIVA SU LOIRE E RHONE TOP, PER RIDURRE L’INQUINAMENTO

ideal_loire_43

Ideal esporrà all’Eima anche macchine con speciali dispositivi antideriva, progettati per ridurre l’inquinamento ambientale.

«I dispositivi antideriva, presenti nei modelli Loire (nella foto sopra) e Rhone Top, sono studiati per diminuire il rischio di dispersioni nell’ambiente di prodotti chimici inquinanti – spiega Silvia Faccio, amministratore delegato di Ideal –. Il primo sfrutta la forza elettrostatica che ionizza le particelle dell’acqua, così da indurre la nebulizzazione direttamente sulla pianta, di polarità opposta. Il secondo, invece, consente, tramite delle paratie mobili presenti negli stessi modelli e attivabili a comando da cabina, di chiudere l’uscita dell’aria. In questo modo si riduce ancora di più la deriva in prossimità di case, fossati e tutti i luoghi da salvaguardare».

La forte spinta innovatrice di Ideal è il motore che favorisce lo sviluppo costante dell’azienda, sia nel mercato italiano sia in quelli esteri.

Nell’anno in corso, infatti, l’azienda ha ottenuto un aumento del 20 per cento del fatturato, di cui il 10 per cento proviene dall’interazione con nuovi mercati, come quello del Sudafrica, in pieno sviluppo vitivinicolo, dove Ideal ha trovato una vasta clientela alla ricerca di macchinari all’avanguardia  per la cura e la protezione della piante.

 

Fonte: Ideal

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news