MENU

JCB: speciale fornitura di mezzi ad alta mobilità all’esercito USA e ai Marines

By at Luglio 16, 2020 | 23:16 | Print

JCB: speciale fornitura di mezzi ad alta mobilità all’esercito USA e ai Marines

JCB si è aggiudicata un contratto della durata di otto anni per la fornitura all’Esercito degli Stati Uniti di una flotta di escavatori specializzati ad alta velocità per un valore complessivo di 269 milioni di dollari (circa 217 milioni di sterline, 240 milioni di euro).

 

IN GRADO DI RAGGIUNGERE UNA VELOCITÀ MASSIMA DI A 88 CHILOMETRI ORARI

Oggetto del contratto, in particolare, è la fornitura di mezzi ad alta mobilità (HMEE – High Mobility Engineer Excavators) all’Esercito degli Stati Uniti e al corpo dei Marines.

I prototipi dello speciale mezzo ­ – in grado di raggiungere una velocità fino a 88 chilometri orari – sono stati sviluppati per la prima volta nel 2002 specificamente per l’Esercito degli Stati Uniti per soddisfare la richiesta di una terna ad alta velocità da utilizzare nel quadro delle operazioni del Genio militare.

Nel 2005 JCB si è aggiudicata un contratto del valore di circa 209 milioni di dollari, cui si è affiancato un ulteriore accordo per la fornitura di servizi aggiuntivi del valore di circa 20 milioni di dollari.

A seguito di successive estensioni contrattuali e vendite internazionali la produzione di veicoli HMEE per gli Stati Uniti e le nazioni alleate è salita a 1.200 esemplari.

 

400 UNITÀ, PRODOTTE NELLO STABILIMENTO DI SAVANNAH, IN GEORGIA

Di recente è stata confermata la firma di un nuovo contratto per la fornitura di 400 HMEE che saranno prodotti presso la sede nordamericana di JCB a Savannah, in Georgia.

Oltre all’HMEE di base non corazzato, JCB fornirà anche varianti corazzate, accessori e servizi di supporto.

 

LE CAPACITÀ DELLA FAMOSA TERNA JCB UNITE A QUELLE DEL FASTRAC

L’HMEE unisce le capacità della famosa terna JCB e dell’innovativo JCB Fastrac, il trattore più veloce del mondo con il suo sistema di sospensioni integrale e freni antibloccaggio.

L’obiettivo del concept HMEE è quello di avere una macchina in grado di viaggiare alla stessa velocità di un convoglio militare senza dover essere trasportato da un camion con rimorchio.

Le macchine da 17,5 tonnellate equipaggiate da un motore da 6,7 litri sono adatte a una serie di compiti militari e di soccorso in caso di calamità tra cui movimento terra, costruzione di fortificazione e sgombero dei terreni.

Oltre a una velocità massima di 88 chilometri orari l’HMEE è certificato per il trasporto militare su navi, treni e aerei e il lancio paracadutato.

 

ANCHE IN CONFIGURAZIONE CORAZZATA

È disponibile in varie configurazioni, tra cui una corazzata. Lo speciale mezzo offre trazione e sterzatura integrale, ha una capacità di sollevamento di oltre due tonnellate e può scavare fino a una profondità di quasi quattro metri.

 

UN MEZZO “RIVOLUZIONARIO”

«Quando è stato sviluppato, l’HMEE ha rivoluzionato la gestione delle operazioni militari, e siamo lieti che l’Esercito degli Stati Uniti abbia riconfermato la sua fiducia in questi mezzi con un nuovo ordine» ha dichiarato Graeme Mac Donald, CEO di JCB.

L’aggiudicazione di questo contratto della durata di otto anni è una notizia fantastica per il quartier generale nordamericano di JCB, che negli ultimi 13 anni ha costruito gli HMEE proprio qui negli Stati Uniti – ha aggiunto Richard Fox-Marrs, presidente e CEO di JCB Inc –. L’Esercito degli Stati Uniti ha dimostrato enorme fiducia in questa macchina JCB, premiando il lavoro del team che ne ha curato progettazione, ingegnerizzazione, produzione e supporto post-vendita».

«Il Government and Defense team di JCB è orgoglioso di continuare a sostenere l’Esercito degli Stati Uniti grazie al prolungamento del programma HMEE ­–, ha dichiarato Chris Giorgianni, Vice President of Government and Defence presso JCB Nord America –. Il fatto che l’Esercito americano abbia affidato a JCB la produzione dell’HMEE per oltre un decennio è una testimonianza della bontà del lavoro fin qui svolto dall’intero team. Non vediamo l’ora di prolungare ulteriormente il programma HMEE e lavorare con l’Esercito degli Stati Uniti su futuri progetti».

 

 
Fonte: JCB

 

News , , , , ,

Related Posts

Comments are closed.