John Deere: disponibile a richiesta il sistema CTIS, per una perfetta pressione degli pneumatici

Componenti 04/10/2021 -

John Deere offre ai conducenti dei suoi trattori la possibilità di regolare la pressione degli pneumatici con la semplice pressione di un pulsante. Si tratta per l’esattezza del nuovo sistema centralizzato di controllo della pressione degli pneumatici CTIS  che, come annunciato dal costruttore americano, è disponibile in via opzionale completamente integrato in fabbrica su tutti i trattori John Deere Serie 8R dotati di sospensioni a ruote indipendenti (ILS).

Tramite un compressore dedicato installato a bordo questo sistema prodotto dal Cervo permette al conducente del trattore, come anticipato, di monitorare e regolare in tempo reale la pressione degli pneumatici semplicemente premendo un pulsante.

 

NUMEROSI VANTAGGI COLLEGATI ALL’OTTIMIZZAZIONE DELLA PRESSIONE DEGLI PNEUMATICI

Una costante ottimizzazione della pressione degli pneumatici è in grado di migliorare l’efficienza operativa sia sul campo che su strada massimizzando le prestazioni complessive del trattore.

In campo, una bassa pressione degli pneumatici aiuta a prevenire la compattazione del terreno, lo protegge dalle sollecitazioni, riduce lo slittamento delle ruote e aumenta la capacità di trazione, prevenendo gli sprechi di carburante e l’effetto bulldozing. Su strada, invece, un’elevata pressione degli pneumatici migliora le prestazioni di guida riducendo la resistenza al rotolamento e l’usura degli pneumatici.

Il consumo di carburante, inoltre, risulta significativamente inferiore, con tutti i relativi benefici per l’ambiente, in termini di minori emissioni di CO2, e per gli agricoltori, in termini di rese più elevate e costi operativi inferiori.

Gli pneumatici possono essere sgonfiati per il lavoro in campo fino ad aumentarne l’impronta di quasi il 25 per cento con una riduzione fino a 3psi (=libbre per pollice quadrato, l’unità di misura della pressione nel sistema consuetudinario anglosassone) della pressione al suolo e uno slittamento delle ruote inferiore dal 2 al 4 per cento in meno.

Ciò aiuta anche ad aumentare la velocità di traslazione in campo riducendo al contempo la compattazione e i danni al terreno. Al rientro in strada è sufficiente la semplice pressione del pulsante per rigonfiare gli pneumatici alla pressione ottimale per le operazioni di trasferimento e trasporto.

 

FACILMENTE GESTIBILE TRAMITE IL DISPLAY COMMANDCENTER, CON TEMPI VELOCISSIMI

Il nuovo sistema di gonfiaggio centralizzato degli pneumatici (CTIS) John Deere può essere facilmente gestito tramite il display CommandCenter del trattore e garantisce tempi di gonfiaggio e sgonfiaggio straordinariamente rapidi.

Ad esempio, la pressione interna di una combinazione di pneumatici di grandi dimensioni (710/75R42 con 650/60R34s) può essere aumentata da 0,8 a 1,8 bar in meno di sei minuti e mezzo, mentre sono necessari meno di quattro minuti per rilasciare la pressione dagli pneumatici. Ciò grazie a un diametro interno delle tubazioni dell’aria più grande del 33% rispetto ad altre soluzioni presenti sul mercato.

La possibilità di collegamento a un compressore esterno, ad esempio un compressore installato a bordo di uno spandiliquame, garantisce tempi di gonfiaggio ancora più rapidi, ed è inoltre disponibile un attacco per alimentare pistole ad aria a scopo di pulizia. Il sistema utilizza al posto delle tubazioni tradizionali in plastica standard tubi rinforzati in tessuto saldamente ancorati alle ruote anteriori e posteriori del trattore.

Per rispondere alle richieste di pneumatici ad alte prestazioni espresse dagli utilizzatori John Deere offre inoltre una gamma in continua espansione di opzioni VF (very high flexion), che consente agli operatori di lavorare con pressioni degli pneumatici più basse anche quando si utilizzano zavorre di peso elevato.

 

Fonte: John Deere
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news