MENU

Kramp: a Reggio Emilia l’undicesimo Centro di distribuzione del Gruppo in Europa

By at Dicembre 6, 2018 | 17:58 | Print

Kramp: a Reggio Emilia l’undicesimo Centro di distribuzione del Gruppo in Europa

Un anno sicuramente cruciale, il 2018, per Kramp srl, la divisione italiana di Kramp Groep, il colosso leader in Europa dei ricambi tecnici e degli accessori per macchine agricole, da giardinaggio, forestazione e movimento terra, così come della fornitura di servizi tecnici e soluzioni di business per i rivenditori del settore.

Insediata in quel di Reggio Emilia, Kramp Italia prosegue infatti nella propria costante escalation in termini di risultati ottenuti sul mercato nostrano dei ricambi per l’agricoltura, sicuramente non facile da conquistare per la sua particolare frammentazione e competitività.

L’Italia peraltro è potenzialmente il terzo mercato europeo più importante per Kramp Groep, dopo Germania e Francia, e viene pertanto guardato con grande attenzione e aspettative dalla casa madre Kramp.

 

A EIMA 2018 INSIEME AL NUOVO PARTNER RAICO

Ma c’è di più, perché il 2018 ha rappresentato davvero un anno di svolta nella storia della filiale italiana della società olandese ed è stato coronato da una partecipazione all’ultima edizione di Eima International che l’ha vista, dopo sette anni di attività sul territorio nazionale, presente per la quarta volta a Bologna in una posizione di crescente centralità all’interno del gruppo.

Sul palcoscenico della rassegna bolognese Kramp Italia era infatti insieme al nuovo partner Raico, l’azienda reggiana (ex proprietà del gruppo Emak), specializzata nella distribuzione di componenti e accessori per trattori agricoli, macchine industriali e movimento terra, acquisita lo scorso marzo da parte di Kramp Groep (vedi link).

 

FATTURATO ANCORA IN CRESCITA

Una acquisizione strategica – come è stato sottolineato nel corso della conferenza stampa tenuta da Kramp Italia nel corso dell’Eima – che consente di rafforzare ulteriormente la posizione sul mercato italiano vantata dal gruppo olandese, reduce da un bilancio annuale 2017 che certifica un’altra annata di successi per la società di Varsseveld, sintetizzato in un incremento del giro d’affari pari al 7,2 per cento rispetto all’esercizio precedente ed in un rialzo dell’utile netto nell’ordine del 9 per cento.

Passando alle cifre esplicite, nel 2017 il fatturato di Kramp Groep ha toccato quota 790 milioni di euro (l’87 per cento è generato dal segmento aftermarket e l’81 per cento di questa cifra proviene dal comparto agri), mettendo a segno un utile netto di 50 milioni di euro, mentre il margine operativo lordo (Ebitda) ha ampiamente superato gli 88 milioni di euro (in aumento del 9,3 per cento in confronto al 2016).

 

LARGO ALLA DIGITALIZZAZIONE

Ed il gratificante 2017 vissuto dal gruppo Kramp – forte di una organizzazione ottimale (che conta 24 uffici commerciali e 10 centri di distribuzione in tutta Europa, nonché 2.700 dipendenti) e di un listino straordinariamente ampio e aperto, accanto ai marchi propri, ai migliori brand del settore (più di 550mila i prodotti disponibili online) per la piena soddisfazione degli oltre 40mila clienti – è stato focalizzato su due aspetti chiave: investimenti record e digitalizzazione.

Sul primo fronte, quasi 50 milioni di euro sono stati destinati da Kramp sia all’ampliamento e alla modernizzazione dei depositi dislocati in Olanda, Francia, Germania e Polonia sia all’innovazione strutturale nell’organizzazione “Digital Commerce & Technology” (DC&T). Obiettivo dichiarato: la trasformazione digitale di tutte le attività aziendali.

il deposito tedesco di Strullendorf, polo logistico dal quale attualmente viene spedito circa il 90 per cento della merce destinata al mercato italiano.

 

Ingenti risorse poi – per un totale di 36 milioni di euro – sono state inserite a budget per gli investimenti da attuare durante il 2018, dedicati, oltre all’ambito DC&T, al miglioramento dei processi logistici (vedi, ad esempio, l’ulteriore sviluppo dei sistemi automatizzati per la logistica in Germania e in Olanda).

Così il cammino di crescita per Kramp Groep non conosce soste: le proiezioni di chiusura del fatturato per il 2018 si attestano infatti intorno agli 830 milioni di euro.

 

VERSO IL MILIARDO DI EURO DI FATTURATO, OBIETTIVO PER IL 2020

Da sinistra: Philippe Everaerts (Region Sales Director), Arnoud Klerkx (CDO), Rafael Massei (Sales Director Kramp Italia), Eddie Perdok (CEO).

 

Raggiunti dunque tutti gli obiettivi prefissati, si fa sempre più vicina l’ambiziosa meta, già più volte asserita dalla società, del miliardo di euro di fatturato (derivato per il 25 per cento da articoli a marchio privato) da toccare entro il 2020.

Un traguardo al quale può oggi più che mai offrire un significativo contributo Kramp Italia, sempre più irrobustita nella struttura in termini di personale e con un numero di clienti in aumento di anno in anno. E che, grazie all’acquisizione di Raico, in grado di portare in dote 12,8 milioni di euro di giro d’affari, può prevedere un fatturato 2018 nell’ordine dei 23 milioni di euro.

Tanto che in varie occasioni l’amministratore delegato di Kramp Groep, Eddie Perdok, aveva anticipato, tra i futuri programmi del gruppo, la realizzazione di un deposito in Italia, rinviando l’annuncio ufficiale all’edizione 2018 di Eima.

 

NUOVA SEDE E MAGAZZINO PER LA FILIALE ITALIANA

Annuncio puntualmente arrivato lo scorso novembre durante la conferenza stampa bolognese: a seguito dell’acquisto di un terreno di 10 ettari nel comprensorio di Reggio Emilia, ad una decina di chilometri di distanza dagli attuali uffici di Kramp Italia, verrà costruita la nuova sede della business unit italiana del gruppo olandese, con annesso magazzino ricambi, che dovrebbe essere inaugurata entro il primo trimestre del 2020.

Complessivamente 2.000 metri quadri verranno dedicati agli uffici e 10.000 al nuovo magazzino ricambi.

Un’operazione che darà vita all’undicesimo centro di distribuzione Kramp in Europa – che fungerà da primo centro di raccolta della merce proveniente dagli oltre 150 fornitori italiani di Kramp – e, nell’ottica di far fronte alla costante evoluzione del mercato dei ricambi, nel quale la vicinanza al cliente e la rapidità delle consegne sono fondamentali, svincolerà in misura sensibile la filiale italiana dal magazzino logistico tedesco di Strullendorf (che attualmente provvede alla consegna del 90 per cento dei prodotti per il nostro mercato nazionale), garantendo l’offerta di un miglior servizio alla clientela stessa.

 

PREZIOSE SINERGIE

La nuova sede, come ha fatto presente Rafael Massei, amministratore delegato della filiale italiana di Kramp Group e amministratore unico di Raico, vedrà naturalmente riunite Kramp Italia e Raico, con tutte le proficue sinergie, in vista di un rafforzamento dell’attività, derivanti dall’unione di due realtà decisamente complementari, considerata la marcata specializzazione nella distribuzione di ricambi tecnici e accessori destinati al mondo trattoristico vantata da Raico, forte di circa 32mila referenze che andranno ad integrare ottimamente quelle di Kramp.

Ne uscirà così estremamente potenziato il portfolio di prodotti e servizi offerti, dall’assistenza al cliente alle conoscenze tecniche, dall’assortimento di articoli alla consegna degli ordini.

L’impegno di Kramp, testimoniato da questa acquisizione, resta quello di dimostrare, ancora una volta, la volontà di ricoprire il ruolo di partner essenziale per clienti e fornitori sul mercato dei ricambi e degli accessori agricoli in tutta Europa. Ulteriore conferma? Entro fine anno, è stato comunicato durante la conferenza stampa di Bologna, ci sarà una nuova acquisizione.

 

L’AMPLIAMENTO DELLA PARTNERSHIP CON JOHN DEERE

In linea con l’intento prioritario di casa Kramp, poi, non viene certo trascurata l’importanza di godere di una forte presenza in tutti i più importanti canali.

Così, a riprova del grande significato assegnato nella visione del gruppo olandese alle parnership strategiche con fornitori, costruttori e clienti, dopo gli accordi siglati a livello europeo con big della meccanizzazione agricola del calibro di Agco Corporation e Sdf – che vedono l’azienda olandese in veste di partner privilegiato nella fornitura di ricambistica alle reti di dealers delle holding – il 2017 ha fatto registrare un nuovo importante rapporto di collaborazione: quello sottoscritto con John Deere per il mercato tedesco, in virtù del quale i rivenditori del marchio del Cervo hanno accesso ad una gamma completa di ricambi tecnici e accessori attraverso una unica piattaforma web.

E proprio il successo ottenuto sul mercato tedesco ha indotto alla decisione di allargare la partnership strategica tra Kramp e John Deere, rendendola operativa nel corso del 2019 anche in Portogallo, Spagna, Francia e Polonia (altri paesi europei seguiranno in una fase successiva) (vedi link).

 

LE NUOVE GAMME DI PRODOTTI A MARCHIO KRAMP

Passando a quanto esposto sotto i riflettori dell’Eima, ampio spazio, sul fronte dei prodotti, è stato dedicato alle nuove gamme a marchio Kramp, da sempre sinonimo di articoli di elevata qualità progettati espressamente per un uso professionale, intensivo e sicuro, in ambito agricolo: a partire dal nutrito assortimento di utensili, sottoposti a test rigorosi e perfettamente idonei per impieghi gravosi (caratterizzati, inoltre, da condizioni di garanzia estremamente favorevoli), affiancati da barre e catene per motosega e dall’ampliata gamma di prodotti per l’illuminazione, compresi i nuovi fari da lavoro a Led.

 

ABBIGLIAMENTO DA LAVORO PER OGNI ESIGENZA

In evidenza a Bologna tra i prodotti a private label del gruppo olandese, poi, la nuova linea di abbigliamento da lavoro (firmata GWT by Kramp e GWB by Kramp) ideata per i professionisti del settore, che è andata di recente a completare l’offerta a marchio Kramp in questo ambito.

Una linea suddivisa in quattro tipologie: Original, indumenti da lavoro particolarmente resistenti, fatti di tessuti robusti, per l’uso di tutti i giorni; Technical, indumenti di alta qualità realizzati con le più moderne soluzioni in termini di tessuti e caratteristiche; Protect, abbigliamento di sicurezza sviluppato secondo le più avanzate tecnologie, e Active, linea studiata per garantire comfort e protezione durante le attività all’aperto e nel tempo libero.

 

POWERED BY KRAMP, PER I PUNTI VENDITA AL DETTAGLIO

Grande risalto invece, all’interno dell’ampio ventaglio di servizi presentati da Kramp in occasione della kermesse bolognese, è stato dato alla nuova soluzione dedicata ai punti vendita al dettaglio, vale a dire il Powered By Kramp, che, dopo anni di esperienza maturata con i negozi Kramp e Grene nel resto d’Europa, approda anche in Italia per permettere ai clienti di gestire con maggiore facilità il proprio punto vendita.

 

CON KRAMP ONLINE SERVICE UN WEBSHOP PERSONALIZZATO

Sempre molto interessante in vista dell’ampliamento dell’attività commerciale dei clienti si rivela poi il servizio Kramp Online Service, soluzione online ottimale che permette al rivenditore di creare un webshop personalizzato con i propri dati, offrendo in pratica alla propria clientela l’opportunità di acquistare online direttamente dal magazzino Kramp e garantendo loro, pertanto, tutti i vantaggi del webshop del gruppo olandese.

 

© riproduzione riservata
 
 

 

News , ,

Related Posts

Comments are closed.