Krone: full-immersion nella fienagione ai Field Days 2014

Attrezzature 01/10/2014 -
Krone: full-immersion nella fienagione ai Field Days 2014

Una autentica full-immersion nella fienagione. Così può essere definito in sintesi l’evento “Field Days” organizzato lo scorso maggio da Krone – marchio di punta della meccanizzazione rivolta a questo settore – per 120 rappresentanti della stampa internazionale approdati a Spelle, nel nord-ovest della Germania, sede del costruttore tedesco.

Obiettivo della manifestazione: mostrare all’opera in campo i nuovi modelli di macchine e attrezzature già presentati all’ultima edizione dell’Agritechnica di Hannover, ma anche le ulteriori novità in serbo per la prossima stagione, e fare il bilancio del consistente piano di investimenti messi in atto sul versante delle tecnologie di produzione e dei sistemi di logistica al fine di incrementare l’efficienza e la flessibilità dei processi produttivi aziendali.

 

A SPELLE IL SITO PRODUTTIVO

KRONE_FieldDays

Risultati, questi, perfettamente raggiunti, come ha evidenziato la visita alla modernissima fabbrica di Spelle, cuore dell’allestimento dei macchinari Krone dedicati alla fienagione, comprese (uscite direttamente dalla nuova linea di montaggio ad hoc) le nuove falciatrinciacaricatrici semoventi Big X 480 e Big X 580 sfoggiate al salone di Hannover e riproposte a Fieragricola 2014: due innovativi modelli, caratterizzati da dimensioni degli apparati di taglio e di trinciatura adattate alle potenze dei motori, con cui Krone ha voluto aggiornare dal basso la serie Big X concentrandosi sul segmento inferiore ai 600 cavalli (che vale circa la metà del mercato mondiale delle trincia semoventi).

Alla visita allo stabilimento di Spelle sono seguite le due giornate di dimostrazione in campo su prato stabile al secondo sfalcio – ospitate da una azienda agricola al confine tra Olanda e Germania – che hanno coinvolto l’intera e più attuale gamma di soluzioni dedicate alla foraggicoltura e alla raccolta dei prodotti firmata Krone, dalle falciatrici alle rotopresse, dagli andanatori e spandivoltafieno ai carri foraggeri fino alle big balers (per una decina di cantieri di lavorazione in totale).

 

AMPLIATA LA GAMMA DI FALCIATRICI EASYCUT

EASY_CUT

In bella evidenza – e in anteprima sul campo – le tre nuove falciatrici portate con le quali Krone ha rinnovato la serie EasyCut: il modello frontale EasyCut F 360 CR (con larghezza di lavoro di 3,60 metri) abbinato alla nuova falciatrice posteriore EasyCut B 1000 CR Collect  (larghezza di lavoro: da 9,30 a 10,10 metri) e la nuova EasyCut B 870 CV Collect.

Si tratta di modelli che ribadiscono gli elevati standard delle falciatrici del brand tedesco in termini di design, uniforme e arrotondato, e di meccanica, affidata alla collaudata barra falciante EasyCut provvista di innovativo sistema SmartCut con dischi rotanti disposti a distanza ottimizzata.

Le prime due falciatrici con sigla CR sono dotate di condizionatori a rulli in poliuretano (da 25 centimetri di diametro ciascuno) che lavorano con pressione costante e risultano quindi particolarmente indicati per il trattamento intensivo di prodotti ricchi di foglia.

KRONE_EasyCut

Il modello posteriore, inoltre, dispone di sistema Collect per il convogliamento del prodotto appena tagliato in una unica andana centrale: i nastri trasportatori trasversali, da 910 millimetri di larghezza e con proprio circuito idraulico indipendente, garantiscono ulteriore produttività coniugata a risparmio di tempo, mentre la possibilità di regolare la velocità del nastro direttamente dalla cabina consente la formazione di andane regolari di larghezza variabile.

Sistema Collect presente anche sulla terza nuova falciatrice Krone, la EasyCut B 870 CV, con larghezza di lavoro di ciascuna unità di taglio pari a 3,16 metri che, in combinazione con una falciatrice anteriore, sale complessivamente a 8,70 metri.

Ad una superiore efficienza contribuisce il nuovo condizionatore CV a flagelli in acciaio a V, con diametro di 64 centimetri e due velocità di lavoro (600/900 giri al minuto): la posizione dei flagelli favorisce la distribuzione del prodotto sull’intera larghezza del gruppo falciante, a tutto vantaggio di un miglior condizionamento e di una omogenea essiccazione del foraggio.

 

LA NUOVA GENERAZIONE DI ANDANATORI SWADRO

KRONE_Swadro

È la particolare forma dei denti ad elevata presa il tratto distintivo della nuova generazione di andanatori della rinomata serie Swadro di Krone: l’azienda tedesca ha infatti adottato i nuovi denti “Lift” da 10,5 millimetri di spessore e con punte inclinate (del 10%), in grado di sollevare con efficacia il foraggio dal terreno (Krone Lift Effect) minimizzando il rischio di presenza di impurità e migliorando sensibilmente la qualità del prodotto finale (ogni braccio porta denti, dotato di cuscinetti a sfera e pertanto esente da manutenzione, alloggia cinque denti “Lift”).

KRONE_Swadro_2

Un ulteriore punto di forza dei nuovi andanatori Krone è rappresentato dal rotore centrale aggiuntivo, particolarmente adatto all’utilizzo con erba medica e fieno. Questo rotore supplementare è disponibile in opzione sui nuovi modelli ad andana centrale presentati ai “Field Days”, tra cui il Swadro TC 760 Plus – con rotori da 3,30 metri di diametro e larghezze di lavoro comprese tra i 6,80 e i 7,60 metri – e il TC 880 Plus, che vanta rotori del diametro di 3,60 metri e larghezze operative variabili dai 7,60 agli 8,80 metri.

In campo anche la nuova versione Swadro TS 680 Twin ad andana laterale, equipaggiata di telaio portante ridisegnato, con due rotori da 3,30 metri di diametro e larghezze di lavoro che vanno da 6,80 metri (andana singola) a 7,60 metri (doppia andana).

 

LE NOVITÀ NEI VOLTAFIENO

KRONE_KW11_22

Le novità assolute esibite in campo da Krone hanno riguardato anche il reparto voltafieno, in primo luogo con il debutto del nuovo modello portato KW 11.22 (nella foto sopra) – il più grande voltafieno portato con testata a 3 punti attualmente sul mercato, a detta del costruttore di Spelle – dotato di dieci rotori da 1,53 metri di diametro, con sei bracci portadenti e denti di diversa lunghezza che assicurano ottimi e uniformi standard di spandimento. Il tutto per una larghezza di lavoro pari a 10,95 metri.

VOLTAFIENO_KWT

In ambito di voltafieno semi-portati con carrello, invece, è entrato in azione il nuovo KWT 1600 (nella foto sopra) con 14 rotori (da 1,53 metri di diametro e sei denti ciascuno) e un fronte operativo totale di 15,30 metri.

 

I CARRI AUTOCARICANTI ZX

KRONE_CarroZX

Nuove proposte, poi, sul fronte dei carri autocaricanti (tipologia molto richiesta in Germania), prodotti da Krone nelle tre serie AX, MX e ZX, quest’ultima oggi formata da modelli muniti del nuovo sistema automatico di affilatura Speed-Sharp, un rotore montato sul gruppo denti e provvisto di 23 apposite mole che nel giro di qualche minuto affila tutti i 46 coltelli del pick-up Easy Flow.

 

LE ROTOPRESSE FORTIMA E COMPRIMA X-TREME

KRONE_FortimaF_1250

Al lavoro su prato stabile, infine, anche le serie di rotopresse e big balers Krone. A partire dalla Fortima F 1250, la nuova rotopressa a camera fissa (già anticipata alla scorsa Fieragricola di Verona) caratterizzata dalla camera di imballaggio completamente chiusa che minimizza le perdite di prodotto e dalla costruzione compatta e leggera conciliabile con un ridotto fabbisogno di potenza: dotata di specifiche divenute ormai cavalli di battaglia della casa tedesca – vedi il pick-up senza camme EasyFlow con larghezza di lavoro di 2,05 metri, la tecnologia di avvolgimento a catenaria e i sistemi di legatura delle balle a spago o a rete che possono agire anche congiuntamente – la nuova rotopressa è capace di formare balle da 1,25 metri di diametro.

COMPRIMA_CV150XC

Quanto alla gamma Comprima X-treme, con cui Krone offre rotopresse idonee alle condizioni di raccolta più difficili, il nuovo modello Comprima CV 150 XC X-treme (nella foto sopra) (con pick-up da 2150 millimetri, diametro dei denti aumentato da 5,5 a 6 millimetri e fasciatore, in versione a camera variabile, per balle da 1 a 1,5 metri) si segnala, oltre che per la larghezza del pick-up, per la resistenza della scatola di trasmissione e delle catene, come pure per l’efficienza del rotore di taglio e dell’elevatore NovoGrip, grazie al quale viene favorita la produzione di balle dense e stabili.

 

LE BIG BALER MULTIBALE

KRONE_BigPack_870_HDP

Passando alle big baler, con il modello Big Pack 870 HDP XC è stato possibile visionare la esclusiva soluzione MultiBale di Krone, studiata per soddisfare le esigenze di tutte le realtà che debbono movimentare con facilità il prodotto riducendo i tempi di trasporto. La Big Pack 870 HDP XC MultiBale, con camera di pressatura da 80×70 centimetri e cinque doppi legatori, permette di produrre in azienda fino a nove piccole balle (da 300 a 1.350 millimetri di larghezza) dall’unica balla di grande dimensione realizzata in campo.

La lunghezza della balla grande (da 1 a 2,7 metri) e il numero di balle piccole possono essere selezionati direttamente in cabina da parte dell’operatore.

 

© riproduzione riservata