Krone: la quinta generazione delle big baler Big Pack

Attrezzature 04/02/2021 -

Una gamma già molto ricca, quella formata dalle efficienti big baler Big Pack, ammiraglie di casa Krone nel segmento delle grandi presse per balle quadre, ma in costante evoluzione in termini di modelli, dotazioni tecnico-funzionali e prestazioni.

Da ultimo, a ribadire tutta l’esperienza e il bagaglio di competenze vantati dal costruttore tedesco in questo segmento di macchine per la fienagione, è arrivata la nuova generazione, la quinta per essere precisi, delle Big Pack, lanciate virtualmente in anteprima l’estate scorsa.

 

MAGGIORE COMFORT E MINORI COSTI DI GESTIONE

Due i nuovi modelli di presse quadre giganti in versione 2021 presentati da Krone, Big Pack 1270 e Big Pack 1290, frutto di una progettazione espressamente orientata, fatte salve le elevate performance operative, ad un aggiornamento finalizzato alla minimizzazione del parametro TCO (Total Cost of Ownership), ovvero dei costi complessivi di gestione, senza peraltro perdere di vista l’aumento della comodità di utilizzo.

Gli ingegneri dell’azienda di Spelle sono così intervenuti su numerose parti soggette ad usura, analizzate ed ottimizzate, guadagnando positive ripercussioni sulla durata utile della pressa, sensibilmente incrementata.

 

CANALE DI PRESSATURA ALLUNGATO SINO A 3,60 METRI (+20% RISPETTO AI MODELLI PRECEDENTI)

Il risultato è una linea di big baler per molti aspetti innovativa, che trova i suoi tratti distintivi nel canale di pressatura allungato e nel sistema a precamera VFS ancora più robusto, associati alle molteplici soluzioni mirate a semplificare il lavoro, quali il nuovo esclusivo sistema di pulizia PowerClean.

Ma anche nel rinnovato e moderno design, ora adeguato a quello già adottato da Krone per il modello Big Pack 1290 HDP HighSpeed; con la paratia mobile superiore a coprire l’intera larghezza del canale di pressatura, che sulle nuove Big Pack 1270 e Big Pack 1290 è stato, come detto, maggiorato nella lunghezza sino a portarlo a 3,60 metri, equivalente ad un incremento pari al 20 per cento rispetto alle versioni precedenti.

Si tratta di una serie di modifiche che permettono di ottenere una forma delle balle ulteriormente migliorata e densità decisamente superiori (aspetto, questo, che trova particolare risalto nel caso del modello Big Pack 1270).

 

SISTEMA DI RIEMPIMENTO VARIABILE (VFS) AGGIORNATO E RINFORZATO

Al contempo anche i componenti funzionali del sistema a precamera variabile VFS sono stati aggiornati da Krone, puntando a potenziarne resistenza e prestazioni: in tal senso sono stati ridotti drasticamente i picchi di forze agenti sulle camme, ad esempio, raddoppiando così la durata utile del sistema stesso, che ora è possibile regolare direttamente dal terminale in cabina, con vantaggi diretti sulla forma e sulla densità delle balle.

Quanto al funzionamento del sistema VFS, il tastatore adesso è dotato di un sensore di posizione e, se la quantità di prodotto risulta insufficiente per la formazione completa di un nuovo pacchetto, viene attivato un freno a comando elettrico che trattiene il prodotto.

Dopodiché, una volta raggiunto il riempimento della precamera preimpostato, viene fatto ruotare l’albero a camme e l’infaldatore convoglia il prodotto nel canale di pressatura.

 

PRECOMPATTAZIONE REGOLABILE DALLA CABINA CON LA NUOVA ATTIVAZIONE ELETTRICA

Va sottolineato il fatto che la nuova attivazione elettrica, tra i numerosi vantaggi che ne derivano, consente di regolare dalla cabina la precompattazione e, di conseguenza, la densità e il numero delle falde, con facoltà di scelta tra cinque livelli di riempimento differenti, visualizzabili da un indicatore nel terminale che, ad ogni rotazione, informa l’operatore sul livello di riempimento della precamera raggiunto, permettendo di adeguare immediatamente l’attivazione alle condizioni operative.

La misurazione costante della coppia trasmessa permette poi di rilevare in tempo reale le prestazioni del sistema VFS e dell’intera macchina, rappresentandole in modo intuitivo e diretto mediante un grafico a barre nel terminale, il che consente anche all’operatore meno esperto di sfruttare al massimo il potenziale delle nuove Big Pack.

 

SISTEMA DI PULIZIA DEI LEGATORI DI NUOVA CONCEZIONE

Altra prerogativa da evidenziare sui nuovi modelli Big Pack 1270 e Big Pack 1290 è rappresentata dal sistema di pulizia dei legatori, di concezione completamente nuova ed unica, in grado di tenere puliti gran parte dei componenti della macchina, per merito dell’azione di turbine ad azionamento idraulico, idonee a generare una sovrappressione capace di prevenire il deposito di sporcizia.

L’aria deputata a svolgere questo compito viene incanalata posteriormente ai cofani laterali, giungendo sino agli assali, cosicché vengono minimizzati i depositi di materiale anche sul canale di pressatura, con notevoli benefici per i legatori che ora possono operare in un ambiente privo di impurità, a tutto vantaggio della loro longevità.

Da segnalare inoltre sull’ultima generazione di presse quadre giganti lanciata da Krone la presenza di un nuovo timone rinforzato, e dotato al tempo stesso di un design più snello in favore di una migliore manovrabilità della macchina, e di un robusto cavalletto che consente ampie possibilità di regolazione in altezza, assicurando sempre  l’allineamento ottimale degli alberi cardanici e contribuendo in tal modo anche alla loro maggiore durata complessiva.

Ottimizzato, poi, il supporto dei tubi di collegamento, facilitandone la dislocazione verso il trattore.

 

AFFERMATO GRUPPO DI TAGLIO VARICUT, DISPONIBILE CON UN MASSIMO DI 51 COLTELLI

Mutuato dalle precedenti versioni, invece, l’affermato gruppo di taglio VariCut, dall’elevata praticità di utilizzo, disponibile con una cassetta coltelli con un massimo di 51 coltelli o in alternativa con un massimo di 26 coltelli.

Preconfigurati in fabbrica (51/26/25/12/5/0 coltelli oppure 26/14/12/6/6/0 coltelli), i gruppi di coltelli possono essere configurati anche individualmente, senza alcuna limitazione, in vista della massima flessibilità a fronte delle varie condizioni operative.

 

VANI PORTASPAGO INTEGRATI NEI COFANI LATERALI

Novità, poi, in ambito di vani portaspago, ora sulle nuove Big Pack integrati direttamente nei cofani laterali, a garanzia di una ottimale protezione dalla  sporcizia. Il nuovo vano  portaspago, inoltre, offre piena visibilità sulla riserva di spago ed è in grado di alloggiare sino a 30 bobine dai 10 ai 15 chilogrammi (ma a richiesta la pressa può essere dotata di due vani supplementari che elevano la capacità di scorta fino ad un massimo di 42 bobine con 630 chilogrammi di peso totale).

Ulteriore novità prevista da Krone per le sue nuove Big Pack è infine costituita dal sistema di azionamento idraulico dei cofani laterali, comandato dalla cabina tramite il terminale oppure direttamente, usando i tasti presenti sulla pressa.

I vani portaspago aperti possono essere abbassati – come avviene sulla Big Pack 1290 HDP II–- oppure ribaltati verso l’alto: soluzione che consente di ripristinare rapidamente e comodamente la scorta di spago, assicurando al contempo una agevole accessibilità per gli interventi di manutenzione e di riparazione.

 

© Stefania Capponi

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori