Krone: nuovi voltafieno Vendro, nove modelli da 4 a 10 giranti

Attrezzature 17/12/2020 -

All’interno del ricco pacchetto di novità lanciate lo scorso settembre da Krone per la stagione 2021 un posto importante spetta alle attrezzature foraggere, ed in particolare alla nuova gamma di voltafieno Vendro, destinata a sostituire gli attuali modelli della serie KW.

A formare la nuova gamma, al fine di offrire la soluzione giusta per ogni esigenza aziendale, sono nove modelli: due modelli a quattro giranti (Vendro 470 e Vendro 560), tre a sei giranti (Vendro 620, Vendro 680 e Vendro 790), due a otto giranti (Vendro 820 e Vendro 900) e altri due modelli a dieci giranti (Vendro 1020 e Vendro 1120).

 

LARGHEZZE DI LAVORO da 4,70 a 11,20 METRI E SPECIALE ATTACCO A RIDOSSO DEL TRATTORE

Le larghezze operative spaziano dai 4,70 agli 11,20 metri e l’intera gamma di voltafieno Vendro, che si presenta con un moderno e funzionale design, è contraddistinta dallo speciale attacco Krone, a ridosso del trattore, cosicché, una volta attaccati, i voltafieno si trovano più vicini al corpo del trattore con evidenti vantaggi in termini di superiore stabilità e bilanciamento: rispetto a quanto avveniva con la gamma precedente, infatti, l’assale anteriore del trattore non perde aderenza al terreno, con conseguente possibilità di ridurre le zavorre, il che determina cantieri di lavoro più leggeri e manovrabili, in grado di velocizzare le operazioni e limitare i consumi.

Le dimensioni di trasporto, inoltre, risultano più compatte ed è minore la sollecitazione subita dai cilindri idraulici di sollevamento. Ad incrementare la maneggevolezza in campo, poi, contribuiscono anche le protezioni tubolari delle giranti, che ora si ripiegano automaticamente.

 

RUOTINI TASTATORI DELLE GIRANTI A RIDOSSO DEGLI INNOVATIVI DENTI OPTITURN DALLA CONFORMAZIONE TRIDIMENSIONALE

Costituisce una novità anche il sistema delle giranti OptiTurn adottato dal costruttore tedesco – dopo averlo introdotto sulla variante specializzata Vendro Highland – sui suoi nuovi modelli di voltafieno. Si tratta di una efficace soluzione che prevede il posizionamento del ruotino tastatore di ogni girante a ridosso della zona operativa dei denti (più vicino di 20 centimetri rispetto ai modelli della precedente serie KW), assicurando così un ottimo adattamento dell’attrezzo al suolo e perdite minime, anche in condizioni gravose.

Il tutto abbinato agli innovativi e brevettati denti OptiTurn, dalla conformazione tridimensionale che permette di raccogliere e sollevare il prodotto dal terreno senza sporcizia, idonei a fornire presa sicura sul foraggio ed estrema precisione di spargimento.

La nuova forma tridimensionale dei denti, con rebbi di differenti lunghezze, garantisce inoltre, assieme ad una raccolta accurata del prodotto, un eccellente convogliamento del prodotto stesso e quindi uno spargimento omogeneo ed arioso, a tutto vantaggio dei tempi di disseccamento, significativamente ridotti, e della possibilità di operare con una produttività ottimale anche in caso di finestre temporali ridotte.

 

DISPOSITIVO DI SPARGIMENTO A BORDO CAMPO E POSIZIONE DI CAPEZZAGNA PREDEFINITA

Disponibile di serie sui nuovi voltafieno Vendro, poi, il dispositivo di spargimento a bordo campo, rapidamente e comodamente attivabile, manualmente o idraulicamente a scelta, dal posto di guida.

Da segnalare anche la presenza – di serie sui modelli a dieci giranti e a richiesta sugli altri modelli – della pratica posizione di capezzagna preimpostata, che permette, tramite un semplice comando impartito dalla cabina, il rapido sollevamento predefinito del voltafieno, evitando passaggi doppi (e assicurando quindi una uniforme e ottimale essiccazione del foraggio) e consentendo un risparmio di tempo, ad esempio nelle manovre.

Grazie a questa intelligente funzione, durante le manovre in capezzagna il peso del voltafieno viene scaricato sul trattore, riducendo lo strisciamento delle ruote e la deriva lungo i pendii.

 

COLLAUDATA TRASMISSIONE ESENTE DA MANUTENZIONE

Anche sui nuovi modelli Vendro Krone propone soluzioni collaudate da anni sui suoi voltafieno.

Sul fronte trasmissione a garantire un affidabile azionamento provvedono la scatola di trasmissione principale, ermetica, esente da manutenzione e dotata di scatto libero integrato (a garanzia di massima durata e sicurezza), l’albero di trasmissione, le trasmissioni delle singole giranti in bagno di grasso viscoso.

Ed ancora, i giunti di trasmissione ad otto dita Octo-Link, anch’essi esenti da manutenzione, scelti da Krone al posto delle comuni crociere che richiedono un ingrassaggio quotidiano ed in grado al contempo di garantire in ogni momento e in ogni posizione la continua trasmissione delle forze. Trovandosi montate al di sotto dei telai, inoltre, le scatole di trasmissione non svolgono una funzione portante e vengono pertanto minimamente sollecitate.

L’ottimizzazione del peso dei componenti, con conseguente riduzione del peso complessivo della macchina, incrementa infine in misura notevole la maneggevolezza dell’attrezzatura senza comprometterne la stabilità e la funzionalità.

 

DESIGN MODERNO E FUNZIONALE

Nella realizzazione del nuovo design della gamma Vendro, poi, Krone ha curato sin dall’inizio anche l’ottimale integrazione dei dispositivi di sicurezza e la pratica accessibilità per le operazioni di manutenzione.

I nuovi supporti per le protezioni delle giranti, inoltre, sono caratterizzati dalla massima durabilità e al tempo stesso non intralciano la visuale. Ulteriore prerogativa di spicco è rappresentata dal nuovo pacchetto di illuminazione a Led, in grado di garantire la massima sicurezza nel traffico.

 

INTELLIGENTE SOLUZIONE DI RIMESSAGGIO

Degna di nota, sui modelli Vendro 900, Vendro 1020 e Vendro 1120, anche la dotazione standard di ammortizzatori idraulici (opzionali sui restanti modelli) che garantiscono un comportamento ottimale, anche in curva, e quindi un trasporto confortevole e senza scossoni.

Intelligente anche la soluzione di rimessaggio prevista per i nuovi voltafieno Vendro di casa Krone, che possono essere rapidamente appoggiati a terra usando gli appositi stabili supporti, in piena sicurezza.

Il peso dell’attrezzatura parcheggiata, dunque, non grava sui ruotini e può essere riposta o attaccata al trattore con facilità, senza manovre. E durante la fase di attacco al trattore il piedino di appoggio posteriore (brevettato), che è mobile, risulta in grado di controbilanciare il movimento degli ammortizzatori anteriori.

 

 
© riproduzione riservata
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori