MENU

Kubota: anteprima al Fima per il nuovo modello M6121 e la nuova serie M4002

By at aprile 26, 2018 | 19:15 | Print

Kubota: anteprima al Fima per il nuovo modello M6121 e la nuova serie M4002

Resta altissimo in casa Kubota il livello di attenzione prestata all’Europa, con l’obiettivo di conquistare una sempre più incisiva presenza sul mercato del Vecchio Continente. Obiettivo che il costruttore giapponese sta gradualmente perseguendo negli ultimi anni con ottimi risultati grazie alla proposta di gamme di trattori appositamente studiate al fine di rispondere al meglio alle necessità degli agricoltori dei diversi paesi europei, assolutamente interessanti per contenuto di innovazione e caratteristiche di compattezza, efficienza, manovrabilità, versatilità e comfort operativo.

Così, in linea con la sua nuova ricca offerta KFS (Kubota Farm Solutions) – pacchetto integrato che va decisamente oltre la macchina tradizionale abbracciando, a supporto della competitività degli agricoltori, un ventaglio di soluzioni che spaziano dalle tecnologie intelligenti fino ai servizi personalizzati nell’ambito della pianificazione e della protezione degli investimenti o della gestione dei finanziamenti – Kubota prosegue con determinazione su questa strada, lavorando costantemente alla standardizzazione dei processi aziendali in vista di un sempre più puntuale adattamento dei propri prodotti e servizi alle specifiche richieste delle realtà agricole continentali.

Concepite dunque in un’ottica dichiaratamente europea anche le ultime novità presentate lo scorso febbraio dalla casa di Osaka sul palcoscenico spagnolo del Fima, la fiera internazionale della meccanizzazione agricola andata in scena a Saragozza (nella foto sopra).

 

M6121, COSTRUITO PER L’ABBINAMENTO CON IL CARICATORE FRONTALE

Tra queste in prima linea il nuovo modello M6121 (nelle foto sopra e sotto e in quella di apertura), pensato espressamente per le applicazioni in allevamenti e in aziende impegnate nell’agricoltura mista, rivelandosi capace, in virtù della sua notevole flessibilità di impiego, di soddisfarne le tipiche esigenze di polivalenza.

In grado pertanto di svolgere con efficacia i più svariati compiti tanto in campo aperto quanto in ambito zootecnico, l’inedito M6121 si propone come trattore moderno, comodo, tecnologicamente ben equipaggiato e ideale per le attività con il caricatore frontale.

Il nuovo trattore firmato Kubota, inoltre, si raccorda alla concezione costruttiva che ha ispirato la recentissima serie da campo aperto di medio-alta potenza M7002 – lanciata in occasione di Agritechnica 2017 ed esposta a Verona all’ultima edizione di Fieragricola – visto che è stato sviluppato sulla base del modello d’attacco della serie, l’M7132 da 130 cavalli di potenza massima, ma risultando connotato da una ben precisa fisionomia, più contenuta e leggera rispetto al fratello maggiore.

 

MOTORE 4 CILINDRI KUBOTA DA 130 CAVALLI DI POTENZA MASSIMA

Sotto il cofano alloggia il compatto diesel Kubota V6108 a quattro cilindri turbo intercooler da 6,1 litri di cilindrata che eroga 115 cavalli di potenza nominale e beneficia di un boost di 20 cavalli supplementari.

 

NUOVA TRASMISSIONE POWERSHIFT CON 6 RAPPORTI SOTTO CARICO

In combinazione con il propulsore opera la nuova trasmissione powershift con cinque gamme e sei rapporti sotto carico, la stessa che equipaggia gli M7002, dai quali il nuovo modello di trattore presentato dalla casa giapponese mutua anche l’impianto idraulico a centro chiuso con sensori di carico e pompa indipendente da 110 litri al minuto a controllo elettronico, in grado di servire al meglio il nuovo caricatore frontale LK2100H, con cui l’M6121 forma un binomio perfetto: un caricatore frontale deluxe versatile e progettato all’insegna della massima praticità, provvisto di autolivellamento idraulico.

 

JOYSTICK MULTIFUNZIONE

Tra le dotazioni di spicco della cabina, munita di certificazione Fops per la massima protezione dell’operatore, si segnala infine il reattivo joystick multifunzione integrato nel bracciolo destro che consente un controllo ottimale di tutte le funzioni principali del trattore.

 

NUOVA SERIE M4002, GLI EREDI DELLA GAMMA M60

È la compattezza a balzare invece in primo piano sulla nuova serie M4002 (nella foto sopra), altra novità introdotta nella gamma Kubota in mostra all’ultima edizione del Fima. Eredi di due apprezzati esemplari della gamma M60, gli M6060 e M7060, i nuovi compatti specialisti del marchio di Osaka – due modelli, M4062 e M4072 da 65 e 75 cavalli, disponibili sia con piattaforma e arco di protezione sia con cabina – vantano un passo maggiorato di 80 millimetri rispetto ai predecessori e sono stati progettati per offrire grande efficienza abbinata a facilità di utilizzo e superiori livelli di comfort.

 

CABINA INTERAMENTE RIPROGETTATA

Aspetto, quest’ultimo, garantito dalla rinnovata cabina, più spaziosa e comoda, dotata tra l’altro di un sedile del conducente a sospensione pneumatica, ma anche in grado di assicurare una maggiore visibilità grazie al tettuccio apribile (di serie).

 

TRAMISSIONE ELETTROIDRAULICA DELL’M5001 PER IL MODELLO DA 75 CAVALLI

Tra le caratteristiche di punta dei nuovi M4002 (che, secondo le previsioni del costruttore, entreranno in produzione a partire dalla prossima estate) spiccano, poi, l’energico motore diesel Kubota V3307 a quattro cilindri turbo intercooler da 3,3 litri – provvisto di Common Rail (Crs) ad alta pressione e a controllo completamente elettronico – e, sul modello maggiore (nella foto sopra), la efficace trasmissione elettroidraulica, già presente sulla serie M5001, che, per la massima agilità e maneggevolezza, si avvale di ingranaggi conici: un gruppo costituito da sei marce sincronizzate principali con tecnologia Dual Speed in tre gamme e sistema Hi-Lo, per un totale di 36 rapporti in avanti e altrettanti in retro, con mezza marcia sotto carico, così da consentire all’operatore di trovare la velocità di lavoro ottimale per le colture speciali.

Da segnalare, inoltre, la maggiorata capacità di sollevamento, salita oggi a 2.500 chilogrammi sui questi nuovi trattori arancioni che, al pari di molti altri modelli Kubota, offrono opzioni di compatibilità con i terminali touch-screen a cristalli liquidi IsoMatch AutoDrive e IsoMatch Tellus – di matrice Kverneland Group – con gestione Isobus integrata, in vista di produttività ed efficienza ulteriormente potenziate.

 

© riproduzione riservata
 
 

 

Macchine Trattori ,

Related Posts

Comments are closed.