Kubota: da Osaka “su misura” per le colture dell’area mediterranea

Macchine , Trattori 02/07/2021 -

 

Motorizzazioni sempre all’altezza delle aspettative per potenza, prestazioni ed economicità nei consumi, abbinate a standard elevati di efficienza, produttività e comfort operativo, consistente contenuto di innovazione e interessanti caratteristiche di compattezza, manovrabilità e versatilità.

Con queste sue classiche armi Kubota risponde alle più moderne istanze espresse dall’agricoltura specialistica, settore al quale la casa di Osaka sta riservando impegno e risorse crescenti con l’obiettivo di avvalorare la sua notevole caratura anche nell’ambito dei trattori specializzati, in vista di affermazioni sempre più brillanti sul mercato del Vecchio Continente.

E la prova eloquente di tutto questo è la famiglia di specialisti da vigneto-frutteto della serie M5001 in versione Narrow (stretta), progettata in seno a Kubota espressamente per la viticoltura, la frutticoltura ed in genere per tutte le applicazioni che potrebbero richiedere l’impiego di un trattore compatto e a carreggiata stretta, ma capace al contempo di mettere a disposizione la ben nota potenza elargita dalla serie M.

 

SERIE M5001 NARROW: SNELLEZZA E MANOVRABILITÀ I PUNTI DI FORZA

Sono appunto le dimensioni compatte, l’agilità e la manovrabilità, coniugate a spiccate doti di rendimento e trazione, a contraddistinguere la serie M5001 Narrow, formata da trattori nati nel segno della polivalenza e proposti in tre modelli dal rinnovato design, funzionale ed elegante: M5071N, M5091N e M5101N, con potenze rispettivamente di 73, 93 e 105 cavalli, disponibili sia in versione DTH con piattaforma aperta e arco di protezione antiribaltamento sia con cabina.

Oltre a poter essere facilmente integrata e diventare ISOBUS per sfruttare al meglio i vantaggi dell’agricoltura di precisione, anche la gamma M5001 Narrow rientra nella nuova ricca offerta KFS (Kubota Farm Solutions) – il pacchetto integrato dell’azienda che va decisamente oltre la macchina tradizionale abbracciando, a supporto della competitività degli agricoltori, un ventaglio di soluzioni che spaziano dalle tecnologie intelligenti fino ai servizi personalizzati nell’ambito della pianificazione e della protezione degli investimenti o della gestione dei finanziamenti – con cui Kubota ha inteso creare uno strumento mirato ad un sempre più puntuale adattamento dei propri prodotti e servizi alle specifiche richieste delle realtà agricole europee.

 

LA POTENZA NECESSARIA PER TUTTE LE APPLICAZIONI

Sotto i cofani degli specializzati del marchio giapponese, conferendo loro grinta e affidabilità, alloggia l’energico propulsore Kubota V3800 CR-TIE4 quattro cilindri turbo intercooler a quattro valvole per cilindro, da 3,8 litri di cilindrata, all’avanguardia della tecnologia diesel, emissionato Stage IIIB con utilizzo di EGR esterno e di un filtro antiparticolato (DPF).

Per i trattori con piattaforma aperta e arco di protezione, inoltre, è stata prevista una caratteristica specifica: il raggiungimento del massimo delle prestazioni a 2.400 giri al minuto, anziché ai 2.600 giri al minuto dei modelli cabinati.

 

MANTENIMENTO COSTANTE DEI GIRI DEL MOTORE

Una velocità di lavoro costante, poi, è garantita dalla innovativa funzionalità RPM, ovvero la gestione elettronica del regime motore – in modo da poter lavorare con la massima efficienza con le attrezzature azionate dalla presa di forza, minimizzando così a fine giornata i cambi di marcia, come pure i consumi di carburante – associata a due memorie integrate dei giri del motore programmabili e richiamabili premendo un pulsante, e pertanto deputate ad agevolare le operazioni ripetitive.

Anche il layout del serbatoio carburante è stato oggetto di revisione da parte dei progettisti Kubota, prevedendo, al posto dei tre montati sui modelli precedenti, due più capienti serbatoi collocati nella parte inferiore della cabina. Intento del restyling: migliorare la visibilità posteriore e consentire una maggiore precisione dell’indicatore del livello di carburante residuo.

 

DOPPIA OPZIONE PER LA TRASMISSIONE, CON CAMBIO DI RAPPORTO RAPIDO SOTTO CARICO

Pensati in vista della massima flessibilità d’impiego, e quindi in grado di operare efficacemente sia a basse sia ad alte velocità, i modelli della serie M5001N, sul fronte trasmissione, oltre a disporre di quella in versione Acces – dotata di sei marce sincronizzate  in tre gamme per un totale di 18 rapporti in entrambi i sensi – possono avvalersi anche delle elevate prestazioni assicurate dall’altra trasmissione disponibile nella versione deluxe Premium.

Si tratta, in quest’ultimo caso, di un gruppo costituito da sei marce sincronizzate principali con tecnologia Dual Speed in tre gamme e sistema Hi-Lo, per un totale di 36 rapporti in avanti e altrettanti in retro, con inversore elettroidraulico montato sul piantone dello sterzo – che consente un innesto diretto e un passaggio fluido e veloce da una marcia all’altra – e con la mezza marcia idraulica che è ormai un classico dei trattori Kubota.

Grazie alla funzione Overdrive, inoltre, la trasmissione Dual Speed può raggiungere i 40 chilometri orari a regime motore ridotto, mentre il comando della frizione sulla leva del cambio permette il cambio marcia senza utilizzo del pedale della frizione stessa.

 

COMODA STERZATA CON IL SISTEMA BI-SPEED

M5091 Narrow in versione versione speciale Power Crawler, con cingolo in gomma sull’asse posteriore.

 

Tornando poi ai peculiari requisiti di maneggevolezza propri degli specialisti della casa costruttrice giapponese, che li rende in grado di muoversi al meglio in spazi limitati, determinante sotto tale aspetto, assieme ad un angolo di sterzata di 55 gradi, risulta il loro ponte anteriore ad ingranaggi conici, che permette l’impiego di pneumatici dal battistrada ridotto, così da poter vantare una larghezza complessiva che parte da 1,25 metri. Kubota adotta il ponte anteriore con ingranaggi conici da oltre trent’anni, dal momento che – specifica il costruttore – questo sistema non solo consente raggi di sterzata estremamente stretti, ma evita anche l’uso di crociere che richiedono alti livelli di manutenzione.

L’elevata luce libera da terra del ponte anteriore si rivela poi una caratteristica particolarmente vantaggiosa nell’operatività all’interno di vigneti e frutteti per eliminare il problema dovuto ai rami nei filari.

E all’agilità e alla manovrabilità dei compatti trattori di Kubota  contribuisce inoltre l’esclusivo sistema di sterzata rapida Bi-Speed, che si attiva quando l’angolo di sterzo supera i 35 gradi aumentando automaticamente la velocità delle ruote anteriori, con il risultato di un raggio di sterzata molto ridotto (soli 3,95 metri) e svolte più morbide, oltre che particolarmente delicate sul terreno, a fine campo.

 

ADATTI ALLE LAVORAZIONI PIÙ COMPLESSE E ALLA GESTIONE DI CARICHI PESANTI

M5091 Narrow in versione Power Crawler.

 

Tutti i modelli M5001 in versione stretta sono equipaggiati di trazione integrale inseribile e disinseribile con la semplice pressione di un pulsante e annoverano di serie sia il bloccaggio del differenziale sul ponte posteriore sia il sistema di bloccaggio automatico della trasmissione Park Lock (per una maggiore sicurezza nei parcheggi in pendenza).

Dispongono inoltre di una presa di forza standard a tre velocità di lavoro (540/540Eco/1000) e di un efficiente impianto idraulico, con una pompa principale da 63 litri al minuto, elevabili a 69 litri al minuto sui modelli M5091N e M5101N cabinati.

Un impianto che, in linea con la marcata polivalenza di questi specializzati, offre numerose soluzioni: sono disponibili fino a cinque distributori idraulici posteriori con controllo del flusso e, in opzione, la presa idraulica frontale, cosicché il trattore riesce ad adattarsi facilmente anche alle attrezzature più impegnative e può sollevare carichi onerosi, grazie al robusto sollevatore posteriore di Categoria II dalla portata di 2.300 chilogrammi.

 

COMFORT ED ERGONOMIA AI MASSIMI LIVELLI NELLA CABINA DALL’ALTA VISIBILITÀ

Alti livelli di comfort vengono poi garantiti dalla cabina a sei montanti adottata da Kubota sulla serie M5001N, ridisegnata per rendere ancora più facile l’accesso e ridurre le vibrazioni, in grado di offrire una visibilità panoramica grazie ai finestrini arrotondati e maggiorata sia nello spazio interno sia nelle dotazioni (vedi, tra l’altro, la migliorata insonorizzazione e il volante con ottimizzata inclinazione fino a quaranta gradi).

Chiara e razionale risulta a bordo la distribuzione dei comandi, raggruppati a destra dell’operatore sull’ergonomico cruscotto provvisto anche di un nuovo display LCD multifunzione che permette di visualizzare in contemporanea le informazioni sui principali parametri operativi del trattore.

Le versioni cabinate sono affiancate dai modelli M5001N in versione DTH con arco di protezione, dotata di roll bar regolabile in altezza con grande semplicità: per adattare l’altezza della roll bar alle proprie esigenze di lavoro, infatti, è sufficiente sbloccare due perni, facilmente accessibili, e avvalersi dell’ausilio del cilindro idraulico.

Al pari degli allestimenti con cabina, tutti i principali comandi – che sulla versione Arco sono resistenti all’acqua per non avere problemi anche in caso di pioggia battente – risultano posizionati ergonomicamente alla destra del conducente e un nuovo cruscotto consente di godere di una visuale ottimale anche frontalmente.

 

EQUIPAGGIABILI CON TECNOLOGIA ISOBUS E SOLUZIONI DI AGRICOLTURA DI PRECISIONE

Predisposta, come detto, per accogliere tutte le più moderne soluzioni nell’ambito dell’agricoltura di precisione (vedi il controllo delle sezioni e il dosaggio variabile), la gamma M5001N di Kubota può a tal fine essere equipaggiata successivamente di terminali touch-screen a cristalli liquidi IsoMatch Tellus Pro da 12 pollici o IsoMatch Tellus Go da 7 pollici – di matrice Kverneland Group –  con gestione ISOBUS integrata. Tecnologia ISOBUS che fornisce una serie ulteriore di valide funzioni, tra cui la guida assistita previa dotazione del trattore con il kit IsoMatch Autodrive E.

 

 
© riproduzione riservata
 
 
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news