Kubota: i compatti L1 e L2 passano allo Stage V

Macchine , Trattori 15/04/2021 -

Sempre molto attiva in termini di vivacità progettuale e di proposta di gamme trattoristiche costantemente aggiornate per essere in grado di soddisfare le più svariate esigenze degli utilizzatori, Kubota ha lanciato in versione profondamente rinnovata, e potenziata nelle prestazioni, le sue storiche serie compatte L1 e L2.

Due serie che proprio nella compattezza e nella manovrabilità, associate a spiccate doti di versatilità, polivalenza ed efficienza, trovano i loro principali tratti distintivi e le prerogative che ne hanno decretato il successo incontrato nel tempo.

Forte di questo successo il costruttore giapponese ha quindi messo mano all’incisivo intervento di restyling che ha dato vita alle nuove serie L1 e L2, ora equipaggiate di motori Kubota emissionati in Stage V e interamente rivisitati anche nel design esterno e interno per un nuovo look ancora più funzionale e accattivante.

 

TRE RINNOVATI MODELLI PIATTAFORMATI DA 45, 51 E 55 CAVALLI PER LA SERIE L1

 

Progettati in vista di un’alta resistenza e di una notevole semplicità di impiego e di manutenzione, i tre rinnovati modelli compatti della serie L1 (L1-452, L1-522 e L1-552), alimentati da unità diesel Kubota Stage V a quattro cilindri eroganti, rispettivamente, potenze massime di 45, 51 e 55 cavalli, offrono due diverse trasmissioni: un cambio manuale sincronizzato (sul modello L1-522), che mette a disposizione un totale di 8 marce in avanti e 8 in retro, e (sugli altri due modelli) una trasmissione idrostatica HST a tre gamme di velocità.

 

Spaziosa e confortevole poi, come si riscontra su tutti i trattori firmati Kubota, risulta la piattaforma dei modelli della serie L1 (offerti solo con arco di protezione), dotata di telaio posteriore con sistema antiribaltamento Rops pieghevole e di volante regolabile in altezza. Degna di nota su questi trattori anche la capacità del loro sollevatore posteriore, che vanta una portata massima di 1.750 chilogrammi.

 

POTENZE DEL MOTORE DA 45 A 61 CAVALLI E TRASMISSIONE MECCANICA 16X16 O IDROSTATICA A TRE GAMME PER LA SERIE L2

Rivolta alle aziende di dimensioni medie e piccole e sempre declinata in tre compatti ed eclettici modelli – L2-452, L2-522 e L2-622 con potenze di 45, 51 e 61 cavalli – in grado di assolvere al meglio sia attività aziendali di manutenzione e movimentazione sia lavorazioni in ambito orticolo, la serie L2 di nuova generazione della casa nipponica, con motorizzazione conforme agli standard Stage V in materia di emissioni, presenta una felice combinazione di comfort ed efficienza che la rende idonea per gli utilizzatori professionali più esigenti.

Anche in questo caso la versatile gamma è provvista di due trasmissioni differenti. In tale ambito il modello L2-452 è disponibile con una trasmissione meccanica sincronizzata a quattro gamme e quattro marce, che fornisce 16 rapporti in avanzamento ed altrettanti in retro, oppure in opzione (sulla versione cabinata) con il cambio idrostatico HST a tre gamme, che consente, grazie alla presenza dell’Hi-Lo, una volta selezionata la gamma ritenuta più adatta all’attività in esecuzione, di modificare la velocità in base alle esigenze applicative.

Il modello L2-522 viene invece offerto con la trasmissione manuale sincronizzata 16+16, mentre l’ammiraglia L2-622 viene proposta da Kubota solo con la trasmissione idrostatica.

 

CABINE SPAZIONE E BEN ATTREZZATE

Elevati livelli di comfort vengono poi assicurati dalle spaziose, ergonomiche e ben attrezzate cabine che equipaggiano tutti i compatti della serie L2 (ma il modello entry level può essere specificato anche con arco di protezione abbattibile).

Cabine corredate in dotazione standard di sedili a sospensione pneumatica, efficienti sistemi di climatizzazione e strumentazione che fornisce all’operatore tutte le principali informazioni sul funzionamento del trattore.

 

SOLLEVATORE POSTERIORE CON CAPACITÀ DI 1.750 CHILI

Ulteriore plus vantato dalla nuova serie L2 di Kubota, connotata da una capacità di sollevamento posteriore pari a 1.750 chilogrammi così da poter gestire con facilità una vasta gamma di attrezzature, è il suo design mirato all’utilizzatore. Vedi in tal senso il cofano monoblocco che può essere completamente aperto, consentendo agli operatori un accesso senza sforzo a tutti i punti di servizio importanti nel vano motore.

Da segnalare inoltre, a garanzia dell’ottima manovrabilità di questi trattori, l’assale anteriore con trasmissione a ingranaggi conici e il servosterzo integrato.

Entrambe le gamme L1 e L2 di nuova generazione del costruttore giapponese, ad ulteriore esaltazione delle loro doti di versatilità, possono infine essere equipaggiate con caricatori frontali Kubota, vedendo così ampliato il range delle attività che questi trattori compatti sono in grado di svolgere.

 

 Le specifiche tecniche

MODELLO CV
TRASMISSIONE CAB/ARCO
KUBOTA L1-452 45 HST tre gamme Arco
KUBOTA L1-522 51 Meccanica 8×8 Arco
KUBOTA L1-552 55 HST tre gamme Arco
KUBOTA L2-452 45 Meccanica 16×16 Arco
KUBOTA L2-452 45 HST tre gamme Cab
KUBOTA L2-452 45 Meccanica 16×16 Cab
KUBOTA L2-522 51 Meccanica 16×16 Cab
KUBOTA L2-622 61 HST tre gamme Cab
 
© riproduzione riservata
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news