Kubota: nuova serie M6002, efficienza e comfort in stile europeo

Macchine , Trattori 27/11/2020 -

L’Europa continua a restare al centro del mirino di Kubota, sempre più sollecita, mirando alla conquista di una presenza ancora più incisiva sul mercato del Vecchio Continente, nella proposta di gamme di trattori concepite ad hoc per soddisfare al meglio le esigenze degli agricoltori europei grazie ad un interessante contenuto di innovazione coniugato a spiccate doti di compattezza, efficienza, maneggevolezza, versatilità e comfort operativo.

In linea con la sua nuova ricca offerta KFS (Kubota Farm Solutions) – pacchetto integrato che va decisamente oltre la macchina tradizionale abbracciando, a supporto della competitività degli agricoltori, un ventaglio di soluzioni che spaziano dalle tecnologie intelligenti fino ai servizi personalizzati nell’ambito della pianificazione e della protezione degli investimenti o della gestione dei finanziamenti – Kubota prosegue dunque con convinzione su questa strada, impegnandosi costantemente sul versante della standardizzazione dei processi aziendali puntando ad un sempre più preciso adattamento dei propri prodotti e servizi alle specifiche richieste delle realtà agricole continentali.

 

TRE MODELLI DA 121 A 141 CAVALLI CON POTENZA EXTRA DI 20 CAVALLI

Pensata pertanto in un’ottica dichiaratamente europea anche la nuova serie di potenza medio-alta lanciata lo scorso febbraio dal costruttore giapponese sul palcoscenico spagnolo del Fima, la fiera internazionale della meccanizzazione agricola di scena a Saragozza, pronta ormai per il mercato e protagonista della presenza virtuale di Kubota ad Eima Digital Preview.

Si tratta dei nuovi M6002 realizzati da Kubota ricorrendo ad una forte iniezione di tecnologie avanzate, in vista di un livello ancora superiore di prestazioni e di efficienza, guardando al contempo alla capacità di rispondere alla crescente attenzione nei confronti della sostenibilità, come pure ad una maneggevolezza sempre più spiccata. E concentrando l’attenzione sulle moderne istanze espresse sia dagli allevatori di bestiame sia da chi gestisce aziende agricole a indirizzo misto comprensivo di attività zootecnica.

A formare la nuova gamma della casa di Osaka – che rappresenta un concetto di trattore completamente nuovo, messo a punto interamente in casa Kubota, tiene a sottolineare il costruttore – sono tre modelli, M6122, M6132 e M6142, in grado di offrire potenze pari rispettivamente di 121, 131 e 141 cavalli (erogati dal top di gamma a 1.900 giri al minuto), che possono guadagnare 20 cavalli grazie alla funzione Power boost in fase di operazioni alla presa di forza o di traino su strada.

 

MOTORI 4 CILINDRI KUBOTA STAGE V, BRILLANTI ED ECONOMICI

Potenze elargite dal vigoroso, efficiente e affidabile propulsore Kubota 6108 a quattro cilindri da 6.124 centimetri cubi di cilindrata turbo intercooler, in grado di sviluppare oltre 600 newtonmetri di coppia massima in un ampio intervallo di regime (da 1.200 a 1.900 giri al minuto), in favore di una consistente limitazione del carburante e della rumorosità. La potenza di coppia costante consente di utilizzare tutte le quattro velocità della presa di forza che i nuovi M6002 offrono di serie: 540, 540 Eco, 1000 e 1000 Eco. Le due prese di forza Eco si rivelano particolarmente utili per l’alimentazione di attrezzature dedicate alla raccolta del foraggio, come falciatrici, spandifieno e andanatrici.

Un motore non solo brillante ed economico ma anche “pulito”, data la sua piena conformità alla normativa Stage V sulle emissioni, ottenuta da Kubota mediante l’avanzata tecnologia SCR di riduzione catalitica selettiva e del filtro diesel antiparticolato (DPF). A quest’ultimo proposito, al fine di migliorare le performance relative alla manutenzione, l’intervallo di sostituzione del filtro antiparticolato è stato prolungato da 3.000 a ben 6.000 ore.

Il generoso serbatoio combustibile da 230 litri, inoltre, garantisce lunghi periodi di funzionamento senza necessità di rifornimenti.

 

CAMBIO POWERSHIFT A 3 GAMME CON OTTO MARCE E ARRESTO SENZA UTILIZZO DELLA FRIZIONE

Completamente nuova, poi, la trasmissione, stabile e di facile utilizzo: un powershift a tre gamme robotizzate con otto marce sottocarico, per un totale di 24 rapporti in avanti ed altrettanti in retro (numero di rapporti elevabile a 32+32 con l’apporto del super-riduttore) e regolazione progressiva del cambio, studiata per affrontare con la massima efficienza velocità elevate e pesanti operazioni di traino. A partire da soli 0,2 chilometri orari è possibile regolare con precisione la velocità di lavoro in base alle proprie necessità e, in modalità Eco, la velocità massima di trasporto viene raggiunta con un risparmio di carburante, e quindi di costi, ad un regime del motore pari a soli 1.689 giri al minuto.

I nuovi modelli prevedono inoltre, per un superiore comfort operativo, la nuova funzione Xpress restart (funzione ripartenza), già presente sugli M7003, che aziona direttamente la frizione principale tramite l’attivazione del pedale del freno. L’operatore è così in grado di arrestare il trattore in modo sicuro e confortevole senza dover ricorrere al pedale della frizione, il che semplifica, in particolare, le attività che necessitano dell’impiego del caricatore frontale o della rotopressa.

 

POTENTE POMPA IDRAULICA A CENTRO CHIUSO DA 115 LITRI AL MINUTO

Ma i nuovi 6002 si distinguono naturalmente anche per le rimarchevoli prestazioni offerte sul versante della manovrabilità – che fa parte del Dna dei trattori firmati Kubota – e della versatilità: rispetto ai loro predecessori, infatti, dispongono di nuovi robusti assali, anteriore e posteriore, che consentono velocità di lavoro elevate con un aumento della capacità di carico utile e l’applicazione di un carico importante sul caricatore frontale in piena sicurezza.

Il sistema Bi-speed Kubota di serie, dal canto suo, incrementa l’agilità, garantendo un angolo di sterzata di 4,5 metri e agevolando così le operazioni in spazi ristretti.

E la capacità di gestire al meglio ogni genere di attrezzi, per un alto livello di efficienza e di produttività, è assicurata dalle elevate performance a livello di idraulica fornite dalla pompa di rilevamento carico a centro chiuso (CCLS) che eroga 115 litri al minuto di olio ai distributori ausiliari e alla tiranteria anteriore e posteriore, alle quali si aggiunge la considerevole portata del sollevatore posteriore, in grado di alzare 7.000 chilogrammi.

Ben quattro poi, come detto, i regimi standard di rotazione alla presa di forza, con comando di auto modulazione per un avviamento facile e lineare, oppure con attivazione progressività regolabile tramite il Monitor K da 7 pollici, e con comando di inserimento sul parafango o direttamente sul bracciolo.

 

IN CABINA LIVELLI DI COMFORT PARI A QUELLI DI UN TRATTORE DI ALTA GAMMA

Particolarmente ergonomica, spaziosa e confortevole, è stata rinnovata sia all’interno sia all’esterno la cabina che equipaggia nuovi Kubota M6002, a  quattro montanti agli angoli per garantire una visibilità ottimale in tutte le direzioni, larga 1,66 metri e disponibile anche con sospensioni ammortizzate per un elevato comfort di guida. Comfort che all’interno è stato potenziato anche grazie alla presenza (di serie) del comodo sedile di guida premium imbottito a sospensione pneumatica, dotato di ampi braccioli.

Da segnalare, integrata nel bracciolo destro, la nuova leva multifunzione con inversore, memoria funzioni motore, comando sollevatore e cambio automatico. L’ergonomica console laterale per il funzionamento di tutte le leve principali è posizionata alla destra del sedile dell’operatore ed è facilmente raggiungibile dal bracciolo,

E va segnalato anche l’ampio tettuccio scorrevole in vetro che consente una eccellente visuale delle attrezzature collegate al caricatore frontale di nuova generazione quando è completamente sollevato, come pure degna di nota risulta la disponibilità di 10 fari full Led da lavoro standard e 6 ulteriori fari a Led opzionali per una copertura di illuminazione a 360 gradi.

 

MONITOR OPZIONALE DA 7 POLLICI ED ECCELLENTE CONNETTIVITÀ

Su tutti i modelli della nuova serie M6002 di Kubota è infine possibile a richiesta configurare il collaudato K Monitor da 7 pollici, facile da usare e intuitivo, che permette di impostare facilmente tutte le funzioni di controllo necessarie e di visualizzare tutte le informazioni sul trattore in un unico punto. Grazie alla compatibilità Isobus al 100 per cento, il pannello touch screen consente, oltre che di gestire tutti i dati e le impostazioni della macchina, di utilizzare tutte le attrezzature e le macchine Isobus in modo economico.

Il monitor K integra il sistema GEOControl che, in combinazione con un ricevitore GNSS, consente il controllo della larghezza della sezione e l’applicazione di fertilizzanti, prodotti antiparassitari e sementi in un’area specifica, con conseguente risparmio di tempo e di costi, ottenendo al contempo un minore impatto sull’ambiente.

Unitamente alla capacità ISObus, poi, un sistema di guida automatica opzionale rende i nuovi M6002 pronti per l’agricoltura di precisione, permettendo un impiego esatto delle risorse e una gestione efficiente delle capezzagne.

 

 
© riproduzione riservata
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori