MENU

Kubota: outsider sempre più qualificato, anche tra i filari

By at giugno 19, 2018 | 14:10 | Print

Kubota: outsider sempre più qualificato, anche tra i filari

SPECIALE MECCANIZZAZIONE PER IL VIGNETO

 

Sempre più proiettata ad incrementare il proprio market share sul mercato europeo con modelli perfettamente rispondenti alle esigenze applicative dei mercati del Vecchio Continente, Kubota non poteva tralasciare di intervenire sui suoi trattori da vigneto e frutteto, oggetto di un restyling che non si è limitato al passaggio allo Stage IIIB ma ha introdotto numerose novità nel quadro di un generale avanzamento tecnologico che ha portato a definire nuovi standard per quel che riguarda efficienza, produttività e comfort operativo.

 

TRE MODELLI DA 73, 93 E 105 CAVALLI EMISSIONATI STAGE IIIB

La nuova famiglia di specializzati firmata dal costruttore giapponese, il cui debutto risale alla passata edizione del Sima, approda a Enovitis in Campo 2018 per mettere in evidenza tra i filari di Fabbrico le sue doti di compattezza e manovrabilità, abbinate a prestazioni di tutto rispetto.

Si tratta di tre modelli che hanno sostituito ufficialmente la precedente serie M40N, dove N sta per Narrow: M5071N, M5091N e M5101N, con potenze rispettivamente di 73, 93 e 105 cavalli e disponibili sia in versione con cabina sia in versione DTH con piattaforma aperta ed arco di protezione antiribaltamento.

 

NUOVO MOTORE KUBOTA CON CONTROLLO ELETTRONICO

Sotto le cofanature è presente il motore Kubota V3800 CR-TIE4: un quattro cilindri turbo intercooler a quattro valvole per cilindro, da 3.769 centimetri cubi di cilindrata emissionato Stage IIIB con Egr esterno e filtro antiparticolato diesel (Dpf).

Per la versione DTH, inoltre, è stata prevista una caratteristica specifica: il raggiungimento del massimo delle prestazioni a 2.400 giri al minuto, anziché ai 2.600 giri al minuto dei modelli cabinati. La coppia massima raggiunge nel top di gamma i 342 Newtonmetri a 1.500 giri al minuto.

La presenza della centralina di controllo elettronico del motore consente all’operatore, una volta attivata la modalità RPM, di mantenere costante il numero di giri anche al variare della richiesta di potenza, così da lavorare con la massima efficienza con le attrezzature azionate dalla presa di forza. In questo modo a fine giornata i cambi marcia risultano minimizzati, come pure i consumi di carburante.

Inoltre si possono impostare due memorie integrate del regime motore richiamabili premendo un pulsante in caso di operazioni ripetitive.

 

SERBATOIO CARBURANTE RIDISEGNATO

Interamente ripensato dai progettisti Kubota anche il concetto del serbatoio carburante: nella parte inferiore della cabina, al posto dei tre dei modelli precedenti, sono presenti due più capienti serbatoi, il che consente una maggiore precisione dell’indicatore del livello di carburante residuo, mentre la nuova configurazione concorre a migliorare la visibilità posteriore.

 

DUE OPZIONI PER LA TRASMISSIONE

In sostituzione del cambio meccanico a 15 velocità della precedente generazione di specializzati, i nuovi modelli della serie M5001N possono essere equipaggiati con due tipi di trasmissione.

La prima – nella versione standard Access – è dotata di sei marce sincronizzate in tre gamme per un totale di 18 rapporti in avanti e in retromarcia, mentre la seconda – nella versione deluxe Premium – integra le sei marce sincronizzate principali con tecnologia Dual Speed in tre gamme e sistema Hi-Lo, per un totale di 36 rapporti in avanti e altrettanti in retro, con mezza marcia sotto carico e con inversore elettroidraulico (era idraulico nella versione precedente) montato sul piantone dello sterzo.

Un’altra miglioria è costituita dal pulsante “senza frizione”, fornito di serie con la scatola di trasmissione 36/36, che contribuisce al comfort dell’operatore quando deve cambiare rapporto.

La funzione Overdrive permette inoltre di raggiungere i 40 chilometri orari a regime motore ridotto.

Da segnalare rispetto alla generazione precedente lo spostamento laterale del gruppo delle leve delle marce che sono state anche coperte con una lamiera per evitare interazioni con i rami dei filari.

 

SVOLTE MORBIDE CON IL SISTEMA BI-SPEED

Contribuiscono alla maneggevolezza dei nuovi specializzati Kubota il ponte anteriore ad ingranaggi conici e angolo di sterzata di circa 55 gradi, con elevata luce libera da terra, e il sistema di sterzata rapida Bi-speed, un’esclusiva del costruttore giapponese.

Se attivata, premendo un pulsante, le ruote anteriori aumentano la velocità di rotazione fino a raggiungere quasi il doppio della velocità di quelle posteriori, con il risultato di un raggio di sterzata molto ridotto, ideale per le lavorazioni tra i filari.

 

TRAZIONE INTEGRALE FACILMENTE INSERIBILE E DISINSERIBILE

Da segnalare, inoltre, la trazione integrale inseribile e disinseribile con la semplice pressione di un pulsante, il bloccaggio del differenziale (di serie) sul ponte posteriore e il sistema di bloccaggio automatico della trasmissione Park Lock (per una maggiore sicurezza nei parcheggi in pendenza).

I freni sono a dischi multipli in bagno d’olio a comando idraulico sull’assale posteriore.

 

IDRAULICA POTENZIATA

L’impianto idraulico è stato potenziato con una pompa principale dalla portata di 63 litri al minuto, che arrivano a 69 litri al minuto nelle versioni cabinate dei modelli M5091N e M5101N.

Anteriormente possono essere montati due distributori, mentre il numero dei distributori posteriori può essere opzionalmente aumentato portandoli a cinque, con regolatore di flusso integrato, rispetto ai due standard, consentendo agli M5001 in versione stretta di adattarsi al meglio anche alle attrezzature più impegnative.

Sono presente inoltre gli stabilizzatori dei bracci del trattore, meccanici nella versione Access, idraulici in quella Premium.

Il robusto sollevatore posteriore di Categoria II è del tipo a comando meccanico e ha una capacità di sollevamento di 2.300 chilogrammi.

 

PDF ELETTROIDRAULICA

La presa di forza indipendente con innesto elettroidraulico viene fornita di serie con due regimi di rotazione (540 e 540E) e può essere attivata e disattivata con la pressione di un pulsante. Opzionalmente, è disponibile anche la Pdf 1000.

 

PIÙ COMFORT IN CABINA

La cabina a sei montanti è stata rinnovata per facilitare l’accesso e l’uscita e ridurre le vibrazioni ed è stata dotata di finestrini arrotondati per consentire una migliore visibilità su tutti i lati del trattore.

Il volante può essere inclinato fino a 40 gradi ed è stata anche ottimizzata l’inclinazione, così come è stata migliorata l’insonorizzazione.

 

RAZIONALIZZAZIONE DEI COMANDI

Chiara e razionale risulta a bordo la disposizione dei più importanti comandi, sistemati sul lato destro del sedile dell’operatore sull’ergonomico cruscotto (l’Intellipanel multifunzione di Kubota) munito anche di un nuovo display LCD a visualizzazioni multiple e facilmente leggibile che permette di accedere rapidamente a tutti i dati operativi e alle funzioni essenziali della macchina.

 

SOLUZIONI PER L’AGRICOLTURA DI PRECISIONE

Grazie alle sinergie con Kverneland Group, i trattori della nuova serie M5001N possono trasformarsi in trattori Isobus montando opzionalmente i terminali operativi touch-screen IsoMatch Tellus Pro da 12 pollici o IsoMatch Tellus Go da 7 pollici, con la possibilità di gestire tutte le impostazioni di qualsivoglia dispositivo o apparecchiatura Isobus disponibile sul mercato direttamente dal monitor posto in cabina.

La tecnologia Isobus fornisce anche altre valide funzioni tra le quali la guida assistita dotando il trattore del kit IsoMatch Autodrive E.

 

© riproduzione riservata
 
 

 

Macchine Trattori , , ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere