MENU

Kuhn: SpeedServo e Smart Ploughing, l’innovazione prende forma dall’esperienza

By at novembre 1, 2018 | 17:31 | Print

Kuhn: SpeedServo e Smart Ploughing, l’innovazione prende forma dall’esperienza

Il nuovo che lascia il segno, e non si limita ad essere fenomeno effimero, si può costruire soltanto quando esistono solide basi nel passato.

E questo lo sa molto bene Kuhn, che ancora una volta sotto i riflettori di Eima International 2018 metterà in piena luce la sua peculiare carica innovativa, forte e orientata all’avvenire, ma con salde radici nell’esperienza coltivata e rafforzata nel corso del tempo dal gruppo francese, quest’anno al felice e ragguardevole traguardo dei 190 anni di attività.

Una lunga storia che ha visto la casa di Saverne, coerente con la sua mission di restare a fianco degli imprenditori agricoli con soluzioni improntate alla più spinta innovazione in grado di semplificare la gestione delle macchine, incrementandone produttività ed efficienza, contribuire ininterrottamente, grazie ai continui investimenti in tecnologie future e spesso in maniera pioneristica, all’evoluzione costruttiva e funzionale delle attrezzature rientranti in tutti i settori abbracciati dall’offerta Kuhn, dalle lavorazioni del terreno alla difesa delle colture, dalla semina, fienagione, raccolta e fertilizzazione fino alla zootecnia professionale.

 

PIONIERE NELLE FALCIATRICI

Vedi, per fare un esempio di spicco, le falciatrici a dischi GMD, che nell’arco del mezzo secolo trascorso dalla loro prima uscita sul mercato (la produzione della prima GMD risale al 1967) sono state oggetto di costanti interventi di innovazione tecnologica da parte della società francese.

Ma ormai l’immagine di alta specializzazione unanimemente riconosciuta a Kuhn non è più riferita soltanto alle macchine per la fienagione bensì a tutte le linee di prodotto a listino, adatte a supportare ogni genere di scelta agronomica.

Così accade dunque anche nell’ambito della fertilizzazione, settore in cui Kuhn è specialista da oltre vent’anni e sta proseguendo senza soste nel percorso di innovazione tecnologica innestata sul suo consolidato patrimonio di conoscenze.

 

L’AVANZATA TECNOLOGIA EMC COMPIE VENT’ANNI

E a proposito di anniversari saranno proprio venti gli anni compiuti nel 2019 dalla avanzata tecnologia EMC (Electronic Mass Control) che garantisce la dose di concime ottimale per la coltura con una precisione al secondo.

EMC consente infatti di regolare il flusso di fertilizzante a sinistra e a destra ogni secondo, in modo completamente indipendente, su ciascun disco di spargimento, stimandolo in base alla torsione sugli alberi dei dischi.

Oggi utilizzato sulla gamma di spandiconcime di precisione Axis di casa Kuhn e reduce da numerosi miglioramenti apportati, in particolare, per adattarlo anche a macchine dotate di azionamento con presa di forza, rendendo così accessibile questa innovazione, il sistema EMC, in virtù delle sue eccellenti prestazioni di gestione della dose su ogni valvola di dosaggio, ha ricevuto importanti premi fin dal 1999, al Sima di Parigi, per poi aggiudicarsi una serie di medaglie d’oro in occasione delle rassegne Agritechnica, Agribex ed Eima.

 

NUOVO AXIS 40.2 H-EMC CON SPEEDSERVO

E, restando in tema di spandiconcime hi tech di ultima generazione, in grande evidenza a Bologna il nuovo Axis 40.2 H-EMC, Gps Control Ready e totalmente Isobus compatibile, equipaggiato di serie, oltre che con larghezza di lavoro variabile (Section Control), con una delle due nuove proposte firmate Kuhn che nell’ambito dell’edizione 2018 di Eima International si sono meritate il riconoscimento di “Segnalazione” come Novità Tecniche.

Si tratta di SpeedServo (nella foto sotto), innovativo motore rotativo per il controllo dell’apertura delle bocchette di spargimento grazie al quale l’Axis 40.2 H–EMC rivoluziona davvero il settore degli spandiconcime centrifughi a comando elettrico.

Particolarmente semplice e robusto nel design e molto affidabile, SpeedServo risulta – specifica il costruttore – fino a tre volte più veloce dei comuni motori ad azionamento lineare, pur mantenendo invariata la precisione di spargimento, così da incrementare, per merito della rapida regolazione del dosaggio e del sistema di distribuzione, l’efficienza dello spandiconcime nell’ordine del 25 per cento rispetto alle macchine tradizionali, contenendone i consumi.

 

GRANDE EFFICIENZA E MINORI CONSUMI

Progettato e sviluppato dai tecnici Kuhn privilegiando, come detto, potenziati livelli di affidabilità operativa e lunga durata nel tempo, miglioramento dell’efficienza energetica e maggiore velocità di regolazione, il nuovo motore con azionamento rotativo assicura questi vantaggi grazie alla trasmissione compiuta attraverso la rotazione di un albero , all’assenza di innalzamenti di pressione o pressioni negative all’interno di SpeedServo e ai suoi movimenti rotatori decisamente più efficienti, in quanto più veloci con utilizzo di corrente elettrica ridotto, rispetto ai movimenti lineari.

L’elevata velocità dello spandiconcime Axis 40.2 H-EMC dotato di motore SpeedServo si traduce, poi, in molteplici benefici per l’agricoltore, a partire dalla riduzione delle zone di sotto-fertilizzazione in prossimità delle testate dell’appezzamento, con il risultato di campi concimati interamente con la dose ottimale.

Quando si lavora con l’ausilio del Gps, inoltre, viene ridotto anche il tempo di reazione dello spandiconcime nella lettura delle mappe di prescrizione, con la garanzia di spargere la dose corretta ovunque e di regolare la larghezza di spargimento, in modo da ottenere un perfetto controllo delle sezioni.

 

LA GIUSTA REGOLAZIONE DEL FLUSSO PER OGNI TIPO DI CONCIME

Sempre nell’ambito della fertilizzazione, tra le nuove tecnologie che Kuhn continua a fornire a questo settore si segnala anche l’applicazione mobile SpreadSet concepita per guidare gli agricoltori nelle regolazioni da utilizzare per spargere la dose corretta in funzione del tipo di concime e della larghezza di lavoro.

Grazie a SpreadSet, infatti, le regolazioni vengono trasferite direttamente sullo spandiconcime, senza rischio di errori, attraverso un modulo Wi-Fi (che si connette sia direttamente al terminale Isobus della macchina sia ad un computer di bordo Quantron A) e, in fase di caricamento della tramoggia, è sufficiente usufruire dell’applicazione per conoscere la quantità di concime da distribuire caricando così soltanto il necessario.

 

SMART PLOUGHING, PER UN’ARATURA DI PRECISIONE

L’altra innovativa soluzione progettuale di Kuhn premiata ad Eima 2018, applicata sull’aratro Vari Master L On Land, è rappresentata dall’esclusivo sistema “Smart Ploughing” (“aratura intelligente”), completamente integrato nel telaio, che consente il sollevamento automatico e individuale di ogni singolo corpo dell’aratro comandato, in vista di maggiori livelli di comfort e precisione, tramite segnale Gps.

La geolocalizzazione dell’aratro permette di automatizzare sia la sequenza di immersione sia quella di emersione dei corpi nei solchi, al fine di eseguire un lavoro omogeneo e ripetibile sull’intero appezzamento indipendentemente dalle condizioni di lavoro e dalla forma del campo, garantendo un’uscita rapida e precisa di ciascun corpo ed eliminando così l’effetto a Z che si riscontra con i tradizionali aratri.

Le sovrapposizioni a fondo campo, poi, sono ridotte al minimo necessario, migliorando in tal modo l’interramento dei residui e limitando il compattamento in capezzagna.

 

PIÙ QUALITÀ E COMFORT

Smart Ploughing costituisce dunque un vero e proprio sistema di controllo delle sezioni montato sull’aratro ­che, oltre a migliorare la qualità del lavoro e a facilitare le operazioni di aratura, accresce notevolmente il comfort operativo, dal momento che il lavoro lungo linee dritte e una perfetta finitura tra le diverse fasce lavorate permette di ridurre in misura significativa gli urti e i sobbalzi, soprattutto durante le manovre in capezzagna.

Senza dimenticare, fa notare Kuhn, il guadagno di tempo e l’incremento di produttività dell’aratro derivanti dalla innovativa tecnologia Smart Ploughing, che contribuendo al contenimento del numero di passaggi e di manovre in capezzagna offre anche il vantaggio di non dover ridurre la velocità a fondo campo, riducendo però al tempo stesso il compattamento.

 

© riproduzione riservata
 

 

PAD.14 STAND A/11 PAD.14 STAND A/11

Sotto i riflettori , , , , , , ,

Related Posts

Comments are closed.