Kuhn: nuova seminatrice Kosma, leggera, precisa ed economica

Attrezzature 10/11/2020 -

Ancora una volta Kuhn non smentisce la sua fama di casa costruttrice proiettata all’innovazione per eccellenza e riconferma la ricchezza della propria vena progettuale. E, in occasione di Eima Digital Preview, sceglie di presentare alcune delle sue più importanti novità per la prossima stagione, decidendo anche di portare all’attenzione del pubblico della rassegna virtuale una anteprima assoluta, frutto di un nuovo progetto di semina sviluppato dalla casa di Saverne sulla scorta degli input ricevuti dagli agricoltori.

 

IDEALE PER LA SEMINA CONVENZIONALE SU TERRENI FINEMENTE PREPARATI

Ruolo di primissimo piano tra le proposte sul web firmate Kuhn, dunque, per l’inedita Kosma, che arriva a completare la gamma di seminatrici di precisione del gruppo francese incarnando una soluzione in grado di coniugare al meglio caratteristiche di leggerezza, efficienza ed economia con elevate e puntuali prestazioni, rivelandosi ideale per la semina convenzionale su terreni finemente preparati con velocità di semina che toccano gli 8 chilometri orari, ma risultando particolarmente indicata, per merito della sua polivalenza, anche per la semina primaverile di piccoli semi come cicoria e barbabietola.

Gli elementi fondamentali della nuova Kosma sono mutuati dall’innovativa ed efficiente serie di seminatrici pneumatiche Maxima 3 di casa Kuhn, di cui l’ultima nata rappresenta una versione leggera.

Il fatto di beneficiare di un peso inferiore rispetto a quello delle Maxima 3, prerogativa abbinata ad un intelligente design, si traduce per la nuova Kosma in un ottimo rapporto prezzo-prestazioni, proprio grazie ai suoi telai leggeri e alla bassa trazione associata ad un buon flusso di lavoro.

Tuttavia la nuova seminatrice garantisce la stessa efficienza e la stessa precisione di semina in condizioni di terreno preparato offerte dalla Maxima 3 e risulta in grado, in virtù della sua robustezza, di soddisfare le esigenze sia dei piccoli sia dei grandi agricoltori.

 

LA LEGGEREZZA DELL’ELEMENTO PLANTER 3 ABBINATA ALLA PRECISIONE DI SEMINA DELLA MAXIMA 3

Passando al nuovo elemento di semina lanciato da Kuhn per equipaggiare le sue seminatrici di precisione, l’unità Kosma, oltre a consentire superiori velocità di semina, riesce a combinare in modo ottimale, va ribadito, la leggerezza dell’elemento Planter 3 con la precisione di semina della Maxima 3.

E la sua leggerezza comporta un bisogno di potenza decisamente contenuto. Con un peso a vuoto inferiore a 95 chilogrammi (vale a dire 25 chilogrammi in meno rispetto a quello della sorella maggiore Maxima 3), infatti, l’elemento Kosma, grazie ai telai appositamente progettati, si avvale di una incrementata capacità di sollevamento (maggiorata del 20-30 per cento rispetto a quella del telaio Maxima 3 con equipaggiamento equivalente), avvicinando il baricentro al trattore.

Ne consegue l’utilizzo di trattori a quattro cilindri di potenza più modesta con poca zavorra, il che determina una riduzione del compattamento del suolo durante le operazioni di semina, un risparmio di carburante ed una emergenza uniforme.

Il sistema di interramento dell’elemento Kosma si caratterizza anche per la sua facile adattabilità e per l’efficiente controllo della profondità, semplice e senza bisogno di attrezzi, che consente di aggiungere 12,5 o 25 chilogrammi di carico aggiuntivo, permettendo una buona penetrazione del suolo e una semina stabile in terreni soffiati in terra ben preparata.

Grazie alle opzioni anteriori e al rullo pressore, poi, è possibile adeguare la configurazione alle condizioni di semina (con un massimo di 120 chilogrammi di pressione al suolo).

 

PROVVISTA DI DUE RUOTE DI PROFONDITÀ E DI UNA RICCA GAMMA DI ACCESSORI

Provvista di due ruote di profondità che assicurano una profondità di semina costante in vista di una germinazione ottimale, inoltre, la nuova seminatrice di precisione presentata da Kuhn dispone di una ricca gamma di accessori per soddisfare i requisiti dell’agricoltura di precisione: vedi, tra gli altri, la modulazione della dose fila per fila in relazione alla velocità di semina, la chiusura della fila tramite GPS o manuale e la regolazione del dosaggio dei semi direttamente dalla cabina del trattore.

 

KOSMA M CON TELAIO FISSO, A 4, 6 E 8 FILE

La nuova gamma Kosma è disponibile nelle tre versioni M (con telaio fisso), destinata alle aziende con stalle e a indirizzo colturale misto, TD (telaio telescopico), nella versione a 6 file, adatta ai contoterzisti, e R (telaio ripieghevole), a 8 o 12 file, per le aziende di grandi dimensioni.

Offerta nei modelli a 4, 6 e 8 file, con spaziatura da 37,5 a 80 centimetri, la seminatrice Kosma M è equipaggiata di telaio a barra singola che offre stabilità e rigidità ottimali per la semina di mais e girasole.

Il suo peso contenuto e l’accoppiamento compatto consentono inoltre di limitare lo sbalzo, favorendo al contempo una contenuta compattazione del suolo, soprattutto in terreni leggeri e molto soffiati. Viene fornita con due distributori per fertilizzante da 260 litri oppure con uno da 950 litri per depositare il concime alla giusta profondità.

 

KOSMA TD, CON TELAIO TELESCOPICO, A 6 FILE

Disponibile, a scelta, con azionamento meccanico o elettrico e dotata di un telaio semplice e robusto e di una tramoggia per il concime da 950 litri associata ad assolcatori a disco, anche la Kosma TD, grazie al peso ridotto (1.180 chilogrammi) e al montaggio compatto, limita lo sbalzo e riesce a contenere la compattazione del suolo, specialmente in presenza di terreni leggeri e poco portanti.

 

KOSMA R, CON TELAIO RIPIEGHEVOLE, A 8 E 12 FILE

Il nuovo telaio pieghevole di peso limitato della Kosma R rende ideale sia per semina della barbabietola da zucchero sia per quella di colture orticole o colza questa nuova seminatrice di precisione lanciata da Kuhn, con larghezza di lavoro di 6 metri e proposta, come detto, in versione a 8 file per la semina di mais o a 12 file, con interfila di 45 o 50 centimetri.

Anche la Kosma R è disponibile in versione meccanica o in versione elettrica e quest’ultima offre la possibilità di organizzare in modo semplice e rapido la semina in 8 o 12 file trasformando la seminatrice senza dover intervenire sulla trasmissione meccanica.

 

DISPONIBILI TRE LIVELLI DI ELETTRONICA

Sul fronte della dotazione elettronica, infine, Kuhn offre tre diversi livelli di equipaggiamento sulla sua nuova gamma di seminatrici di precisione Kosma: il nuovo terminale KSM 30, caratterizzato da grande semplicità, il terminale KSM 548 e il terminale Isobus CCI 800 o CCI 1200, provvisto, quest’ultimo, di ampio display touchscreen antiriflesso da 12,1 pollici idoneo a consentire la chiara visualizzazione simultanea di molteplici informazioni essenziali per l’operatore che, grazie alla funzionalità multi-touch dello schermo, può navigare in modo intuitivo tra i menu e le selezioni proprio come è abituato ad agire con gli smartphone.

 

 
© riproduzione riservata
Fonte immagini: Kuhn.
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori