MENU

Kuhn: nuove combinate di semina Venta

By at settembre 12, 2018 | 16:42 | Print

Kuhn: nuove combinate di semina Venta

Qualità e precisione di semina associate ad elevato rendimento e prestazioni di assoluto rispetto, esaltate da potenziate doti di versatilità, comfort operativo e facilità di impiego.

Su questi aspetti si è concentrata la carica innovativa di Kuhn in fase di messa a punto di una generazione di combinate di semina davvero completamente nuova, in grado di fornire risposte realmente concrete ed efficaci alle richieste degli agricoltori.

 

ADATTE ALLE ESIGENZE DEL MERCATO ITALIANO

Una generazione di macchine segnatamente polivalenti dunque, le seminatrici combinate Venta, pensate per essere capaci di affrontare il lavoro nelle condizioni più disparate e dotate di soluzioni tecniche esclusive che ne consentono l’utilizzo su tipologie di terreno anche molto differenti, oltre che studiate per adattarsi, in termini di dimensioni dei cantieri e di flessibilità d’uso, anche alla realtà e alle specifiche istanze del mercato italiano.

 

NUOVE OPZIONI PER LA LAVORAZIONE DEL TERRENO

Venta 4030 ed erpice rotante HR 4040.

 

A tal fine gli elementi di novità e duttilità introdotti da Kuhn nelle sue inedite combinazioni per la semina sono tanti, a partire dalle diverse opzioni offerte per la lavorazione del terreno: nuovi, infatti, gli erpici rotanti HR delle serie 1020, 1030 e 1040, destinati a trattori con potenza massima alla presa di forza fino a 300 cavalli ­– concepiti ad hoc per operare in abbinamento con le nuove seminatrici Venta, e come loro proposti dal gruppo di Saverne in Italia nelle versioni caratterizzate da larghezze di lavoro di tre e quattro metri – e nuovo, in alternativa o in aggiunta, anche il coltivatore a dischi CD serie 1020, sempre con larghezza operativa di tre metri.

 

TRE UNITÀ DI SEMINA A SCELTA

Venta 3020 ed erpice rotante HR 3040.

 

E tanta innovazione, naturalmente, nelle ultime nate tra le seminatrici pneumatiche in linea della gamma Venta di casa Kuhn, presentate come detto nel nostro Paese nelle larghezze di lavoro di tre e quattro metri e ancora una volta declinate all’insegna della molteplicità d’impiego grazie alla possibilità di scelta tra diverse unità di semina, così da poter soddisfare le esigenze di ogni percorso agricolo: si tratta delle nuove Venta serie 1010 – dotate di elemento di semina a falcione – e serie 1020 – con elemento di semina a doppio disco – alle quali si somma la Venta serie 1030, equipaggiata di barra di semina Seedflex.

 

GRANDE SEMPLICITÀ D’USO E DI REGOLAZIONE

Venta 3030 e coltivatore a dischi CD 3020.

 

In ogni caso, però, su queste nuove combinate per la semina firmate Kuhn, progettate, va ribadito, per lavorare in sinergia e ottimizzare la qualità esecutiva in qualsiasi situazione, semplicità è la parola d’ordine su tutti i versanti.

Vedi, in particolare, quello delle regolazioni, tutte effettuabili direttamente dalla cabina del trattore, sia per quanto riguarda la profondità di lavoro dell’erpice rotante e l’altezza della barra livellatrice sia per la gestione della dose di semina.

Sempre più semplificate anche le altre regolazioni, da quella centralizzata della profondità di semina e della pressione dell’erpice copriseme fino al test di calibrazione della dose, rapida e facile grazie ad un pulsante posizionato sul retro della macchina che consente di avviare il controllo del flusso di seme, senza più bisogno per l’operatore di andare e venire dal dosatore alla cabina del trattore: tutto questo allo scopo di agevolare gli utilizzatori alle prese con settaggi da eseguire durante il lavoro, in modo da poter ottenere sempre il massimo della precisione e della qualità di semina.

 

AD EIMA INTERNATIONAL IL DEBUTTO DELLA COMBINATA VENTA 3030 IN VERSIONE ISOBUS

Venta 3030 e coltivatore a dischi CD 3020.

 

Tra le versioni più interessanti delle nuove combinazioni per la semina approntate da Kuhn spicca quella composta dall’erpice rotante HR 3040 da tre metri di larghezza e dalla seminatrice Venta 3030 dotata di compatibilità Isobus, con barra di semina Seedflex e maggiorata tramoggia da 1.500 litri (elevabili in opzione a 1.800 litri), che sarà una delle novità presentate dal gruppo francese sul palcoscenico di Eima International 2018.

Una seminatrice combinata, la nuova Venta 3030, che sotto i riflettori della manifestazione bolognese ribadirà davanti al grande pubblico di visitatori le sue peculiari prerogative di macchina facile da usare e altamente versatile.

 

SISTEMA DI DOSAGGIO CENTRALIZZATO A SCANALATURE

In grado, innanzitutto, di seminare qualsiasi tipo di seme (dai piccoli, come colza e trifoglio, a quelli molto grandi, tipo pisello o fagiolo) senza necessità di alcun equipaggiamento supplementare, per merito del dosatore centralizzato a scanalature volumetriche elicoidali Venta ad azionamento elettrico (nelle foto sopra e sotto), il che rende possibile modulare il tasso di semina durante il lavoro direttamente dalla cabina, in modalità manuale oppure, a scelta, ricevendo le informazioni da mappe di prescrizione Gps.

 

RAPIDO ADATTAMENTO ALLE SPECIFICHE CONDIZIONI DEL TERRENO

Venta 3030 e coltivatore a dischi CD 3020.

 

A conferire alla Venta 3030 i comprovati requisiti di perfetta capacità di adattamento in tempo reale alle variabili condizioni degli appezzamenti provvede la regolazione idraulica continua della profondità di lavoro di cui può essere provvisto l’erpice rotante HR (per lavorare più in profondità, ad esempio, le testate dei campi o dove il terreno ne ha bisogno).

Stesso dicasi per il controllo della nuovissima barra di livellamento, manuale oppure effettuabile per via idraulica in maniera continua dalla cabina, utile per adeguare l’affinamento alle specifiche condizioni del suolo.

La barra livellatrice dispone inoltre di una regolazione dell’inclinazione, in vista di un lavoro più o meno aggressivo in funzione del risultato desiderato.

Da segnalare, poi, il fatto che, grazie al montaggio sul telaio del rullo, non è necessario variare le regolazioni della barra in caso di modifiche apportate alla profondità di lavoro dell’erpice rotante.

 

ATTACCO BREVETTATO PER L’AGGANCIO E SGANCIO RAPIDO

Venta 3020 ed erpice rotante HR 3040.

 

Disponibile in versione Isobus con una centralina di comando CCI – oppure con terminale a colori Quantron S2 di Kuhn (per trattori non Isobus) – la nuova seminatrice combinata Venta, nell’ottica di consentire un proficuo risparmio di tempo, è stata dotata dagli ingegneri della casa di Saverne di un attacco brevettato di aggancio e sgancio rapido dedicato ai nuovi erpici rotanti HR e al nuovo preparatore a dischi serie 1020.

 

COLLAUDATA BARRA DI SEMINA SEEDFLEX

Sul versante della qualità della semina, poi, risultati ottimali sono garantiti da un’altra caratteristica di punta della Venta 3030, costituita dalla collaudata barra di semina Seedflex, con elementi a doppi dischi montati su parallelogramma, in grado di assicurare la profondità di semina più adatta allo specifico prodotto in qualsiasi condizione e velocità di lavoro.

I due dischi lisci di grande diametro sono sfalsati – per far sì che, anche con una usura avanzata, tra loro venga mantenuta una sovrapposizione, ottimizzando in tal modo prestazioni e durata – e, mentre il primo disco ha il compito di tagliare il terreno, il secondo è deputato ad aprire il solco.

I semi vengono quindi posizionati nella parte anteriore rispetto all’asse di rotazione per essere guidati dai dischi sul fondo del solco.

 

PROFONDITÀ DI SEMINA COSTANTE E REGOLARE, ANCHE A VELOCITÀ ELEVATE

Ogni elemento di semina è equipaggiato con un ruotino posteriore che assolve alla duplice funzione di controllo della profondità di semina di ciascuna unità e di pressione del terreno per aumentare il contatto seme-suolo, assicurando, come detto, la posa del seme ad una profondità giusta e costante in tutto il campo, anche operando a velocità elevate.

Ulteriore aspetto fondamentale della versatile barra Seedflex, inoltre, è rappresentato dalla notevole distanza tra la fila anteriore e quella posteriore di dischi, pari a 35 centimetri, grazie alla quale la macchina può operare al meglio anche a fine stagione, in condizioni di forte umidità, e su suoli coesivi.

 

IN COMBINAZIONE CON I NUOVI RULLI MEGAPACKER E STEELLINER

Una soluzione ottimale di semina suggerita da Kuhn, poi, consiste nell’accoppiamento dell’elemento Seedflex con i nuovi rulli Megapacker (da 590 millimetri di diametro) e Steelliner (diametro: 550 millimetri): il rullo, infatti, compatta il terreno davanti alla barra di semina, creando una prima apertura davanti ai dischi, e le ruote compattano il terreno appena dopo la deposizione dei semi.

 

NUOVO PREPARATORE A DISCHI CD SERIE 1020

Venta 3030 e coltivatore a dischi CD 3020.

 

Ma la nuova Venta 3030 è anche sinonimo, non va dimenticato, di semplicità d’impiego a 360 gradi, partendo dalle agevoli regolazioni della profondità di semina e della pressione di interramento e dalla veloce taratura per arrivare alla facilità di operazioni quali l’apertura del coperchio e il riempimento e svuotamento della tramoggia.

In aggiunta agli erpici rotanti HR, infine, Kuhn propone come visto – per le semine ad alta velocità (fino a 15 chilometri orari) su terreni leggeri e in presenza di residui vegetali – la combinazione con il nuovo coltivatore a dischi CD serie 1020, progettato per l’utilizzo in combinata, oltre che con la nuova seminatrice pneumatica Venta, con la seminatrice meccanica Sitera.

Venta 3030 e coltivatore a dischi CD 3020.

 

A caratterizzare il nuovo coltivatore, e a consentirgli di realizzare una preparazione fine del letto di semina come pure un ottimo livellamento, è il suo elevato numero di dischi (24 o 28) dentati montati a coppia, allo scopo di assicurare un passaggio semplificato al cospetto di residui.

Ciascun braccio del disco, inoltre, viene mantenuto a terra e, dopo essersi spostato in su o in giù per seguire le variazioni del terreno, può ogni volta tornare rapidamente e precisamente nella posizione iniziale, grazie ai flessibili elastomeri in poliuretano montati su un tubo dal profilo particolare a forma di croce, in modo da garantire una profondità di lavoro costante anche a velocità sostenute.

 

© Stefania Capponi

 

Sotto i riflettori , , ,

Related Posts

Comments are closed.

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Iscriviti alla newsletter di Meccagri
ErrorHere