MENU

Landini, lancio in anteprima mondiale a Fieragricola del 7-230 Robo-Six Stage V

By at 23 Gennaio, 2020 | 19:54 | Print

Landini, lancio in anteprima mondiale a Fieragricola del 7-230 Robo-Six Stage V

Perfettamente in linea con la sua caratterizzazione di marchio rigorosamente “made in Italy”, Landini ha voluto tenere in serbo per il lancio in anteprima mondiale  sul palcoscenico di Fieragricola una novità assoluta: il Serie 7-230 Robo-Six Stage V.

 

MOTORE STAGE V PER UNA POTENZA MASSIMA DI 225 CAVALLI

Gli aspetti innovativi di questo inedito top di gamma vanno infatti al di là del nuovo motore Stage V – un sei cilindri FPT con 24 valvole da 6,7 litri di cilindrata che eroga una potenza  massima di 225 cavalli e sfrutta il sistema DOC e SCR (Selective Catalyst Reduction) per il trattamento dei gas di scarico – al quale è abbinata una efficiente trasmissione che prevede sei marce powershift sotto carico e cinque gamme robotizzate (per un totale di 30 marce avanti e 15 in retro che diventano 54 AV + 27 RM con il superriduttore) ed inversore elettroidraulico al volante.

Nuovo è il sistema che consente all’operatore di regolare il movimento di inclinazione del volante elettricamente tramite un semplice interruttore e con una leva per regolarne l’altezza.

A sua volta il DSM (monitor touchscreen da 12 pollici) include nuovi menù dedicati alla configurazione delle funzioni trattrice e schermate utente per il controllo dei consumi e delle aree lavorate.

 

NUOVO DESIGN PER TETTO E COFANO

 

Insieme ai contenuti è stato rivista l’estetica: in particolare interventi di tipo stilistico  hanno interessato il tetto, sul quale sono stati posizionati 12 nuovi fari da lavoro Led (nella foto sopra) che, assieme agli altri 8 disponibili su veicolo, garantiscono una piena illuminazione,  e il cofano (nella foto sotto), provvisto ora di una nuova linea che rende il trattore più grintoso e accattivante.

 

VERSIONE ACTIVE, CON DOTAZIONI ENTRY LEVEL, E DYNAMIC CON ELEVATE SPECIFICHE

 

Due le versioni proposte: l’Active che, a parità di motorizzazioni e trasmissioni al top, offre dotazioni entry level, e la Dynamic, caratterizzata da allestimenti esclusivi con elevate specifiche.

Rientrano tra questi ultimi il sistema idraulico a centro chiuso CCLS da 123 litri al minuto (160 litri al minuto in opzione), con un massimo di 8 distributori elettro-idraulici ed un divisore di flusso a 3 vie capace di gestire tre movimentazioni idrauliche utilizzando un solo distributore, e la possibilità di gestire attraverso il DSM touch screen monitor una telecamera posteriore/anteriore e l’Advanced HMF management.

Nel complesso il nuovo Landini Serie 7-230 Robo-Six mette in mostra tutte le sue caratteristiche di comfort, performance e innovazione tecnologica che rendono il mezzo user friendly ed efficiente. I punti di forza restano l’alta qualità dei materiali utilizzati, l’attenzione ai dettagli e la cabina spaziosa e silenziosa.

 

FUNZIONI ESCLUSIVE PER IL MASSIMO COMFORT DI GUIDA

Il comfort di guida è garantito dalla funzione Eazysteer per la modulazione elettronica della sterzata in abbinamento alle opzioni di guida satellitare fornite da Topcon Agriculture e dalla sospensione della cabina, che permette di regolarne la rigidità grazie all’intervento sulla capacità di assorbimento di urti e vibrazioni per via meccanica o per mezzo del sistema Semi-Active anti Damping a gestione elettroidraulica.

Una maggiore efficienza in trasporto è assicurata dal sistema Engine Brake, grazie al quale, con l’utilizzo della valvola a farfalla del turbocompressore, l’operatore può ridurre il numero di giri motore attivando il freno motore in combinazione con i freni posteriori, mentre il sistema denominato Stop & Action, consentendo di gestire gli avanzamenti e le frenate del trattore con i pedali del freno che fungono anche da De-clutch, offre al Robo-Six una fluidità di marcia paragonabile a quella di un cambio a variazione continua.

Sempre a supporto del comfort di guida il sistema APS (Auto Powershift) garantisce il passaggio ottimale ed automatico di gamma e marcia grazie allo speed-matching ed al controllo di carico.

 

MONITORAGGIO DA REMOTO

A garantire l’alto livello tecnologico è il Landini Fleet Management, un sistema ideato per misurare l’efficienza del veicolo in termini di consumi, ore di lavoro e segnalazioni di manutenzione, il tutto inserito in un portale che consente al gestore della flotta di massimizzare l’attività dei propri trattori e di monitorarne i costi di esercizio.

 

LE ALTRE NOVITÀ

Saranno presenti a Verona, accanto alle versioni GT, S (nella foto sopra) e GB del REX 4, al top delle gamme specialistiche, e al REX 3F con cabina ribassata che, in opzione, potrà equipaggiare il trattore a vantaggio del comfort di utilizzo, i compatti da campo aperto della serie 5 (disponibile nei modelli 100, 110 e 120, con potenze da 90 a 107 cavalli) nella doppia versione Standard e Alta Luce (nella foto sotto).

Quest’ultima, equipaggiabile con pneumatici 9.5R48 o 13.6R38, costituisce la scelta ideale per le coltivazioni a baulatura.

Il passo è di 2.355 millimetri, il peso di 3.800 chilogrammi e la massa massima ammissibile si attesta su ben 5.400 chilogrammi.

Oltre che nei padiglioni di Fieragricola, Landini metterà in mostra le proprie novità anche nelle postazioni esterne della fiera veronese con alcune dimostrazioni pratiche organizzate nell’area Dynamic Show

 

 
Fonte: Argo Tractors

 

Macchine Trattori , , , , , ,

Related Posts

Comments are closed.