MENU

Macchine agricole: mercato francese a quota +6,5 per cento nel 2018 e la crescita prosegue

By at Aprile 25, 2019 | 19:21 | Print

Macchine agricole: mercato francese a quota +6,5 per cento nel 2018 e la crescita prosegue

Nel 2018 il mercato francese delle macchine agricole ha manifestato un trend di crescita raggiungendo quota 5,376 miliardi di euro (+6,5% rispetto al 2017)  e confermandosi al secondo posto dietro la Germania (6,5 miliardi di euro nel 2017) e davanti all’Italia (3 9 miliardi di euro nel 2017) e al Regno Unito (2,6 miliardi di euro).

Aggiungendo a queste cifre quelle relative al mercato dell’usato la Francia arrivare a detenere la leadership in Europa quale principale fornitore di macchine per l’agricoltura, con un fatturato di 17,5 miliardi di euro.

 

I DATI CONTENUTI NEL RAPPORTO ECONOMICO DI AXEMA

I dati in questione sono contenuti nel Rapporto economico 2018 di Axema, l’associazione francese di settore che conta 224 società aderenti, di cui il 70 per cento è costituito da costruttori e il restante 30 per cento da importatori.

 

PREVISTO PER L’ANNO IN CORSO UN ANDAMENTO POSITIVO (+4,5% PER FINE 2019)

Per l’anno in corso Axema prevede una prosecuzione dell’andamento positivo, con un primo semestre contraddistinto da maggiore dinamismo ed un secondo semestre dai toni più sfumati, fino a raggiungere i 5,618 miliardi di euro, con un’ulteriore crescita del 4,5 per cento rispetto al  2018.

 

Evoluzione del mercato francese delle macchine agricole – 2009-2019 (stime) (in milioni di euro)


clicca sulle tabelle per ingrandirle

Fonte: INSEE 2017, calcoli AXEMA.
 

«Le buone performance del settore agricolo nel 2018 – sostiene Axema – così come il persistere della predisposizione agli investimenti in alcuni comparti  (seminativi, agricoltura mista-allevamento di bestiame ecc.) invitano all’ottimismo, nonostante l’aumento delle incertezze legate alla Brexit e alla situazione economica dell’Ue».

 

INVERSIONE DI TENDENZA PER IL MERCATO DEI TRATTORI

È attesa in particolare una ripresa del mercato dei trattori (che rappresenta il 30 per cento  della produzione francese di macchine agricole), dopo diversi anni di calo dei volumi.

Si prevedono sviluppi positivi anche per le attrezzature per la viticoltura (7% della produzione), per la zootecnia da latte e la movimentazione di materiali (in particolare caricatori telescopici).

Si tratta comunque di livelli di crescita di medio periodo, ancora distanti dai picchi raggiunti nel 2012 e nel 2013.

 

PRODUZIONE AL TERZO POSTO IN EUROPA, DOPO GERMANIA E ITALIA

Sulla scia dell’andamento positivo del mercato anche la produzione francese di macchine agricole è cresciuta nel 2018 dando al Paese la possibilità di affermarsi nel comparto come  la terza potenza industriale europea,  alle spalle di Germania e Italia, con un produzione del valore di 4,9 miliardi di euro, in aumento del 5,8 per cento rispetto al 2017, corrispondente ad una quota di circa l’11 per cento sul totale.

 

LA FRANCIA SI CONFERMA QUINTA NELL’EXPORT

I primi 5 Paesi esportatori di macchine agricole (%, parte delle esportazioni totali)

Fonte principale: Trade Map.
 
 

Circa il 70 per cento di questa produzione viene esportato in oltre 100 paesi in tutto il mondo e la Francia occupa il quinto posto nella classifica degli esportatori mondiali di macchine agricole, dietro la Germania, gli Stati Uniti, la Cina e l’Italia, con una quota in aumento negli ultimi anni.

Complessivamente l’Europa rappresenta l’82 per cento delle esportazioni francesi e la classifica degli importatori, sempre con riferimento al Vecchio Continente, vede al primo posto la Germania (18% delle esportazioni francesi in valore), seguita dal Regno Unito (9%), dal Belgio (5,5%), dalla Spagna (5,1%) e dall’Italia (4,8%).

 

REDDITIVITÀ ANCORA SU LIVELLI MODESTI

Sul fronte della redditività Axema fa notare come il margine operativo lordo degli aderenti all’organizzazione abbia fatto registrare nel 2018 un aumento portandosi al di sopra del 4 per cento del fatturato.

Sebbene in crescita, si tratta tuttavia di un valore significativamente inferiore a quelli raggiunti nel periodo 2006-2008 e nel complesso la redditività operativa sia dei costruttori sia degli importatori di macchine agricole rimane modesta e inferiore a quella di molti altri settori industriali.

 

DIFFICOLTÀ NEL RECLUTAMENTO DELLA MANODOPERA

Per quanto riguarda l’occupazione, il numero dei salariati è cresciuto del  2,1 per cento nel 2018 (circa 22.000 complessivamente) e nel 2019 è previsto un ulteriore aumento del 2,3 per cento, che equivale a 450 assunzioni.

Axema fa notare che dal 2010 l’occupazione salariata è aumentata del 6,5 per cento nel comparto delle macchine agricole, a fronte di una diminuzione del 5,6 per cento nell’industria manifatturiera.

 

Evoluzione comparata della manodopera nell’industria manifatturiera e nelle aziende di macchine agricole aderenti ad Axema (2010-2018)

Base 100 nel 2010
Fonti: INSEE e AXEMA.
 
 

In una dinamica positiva, il settore delle macchine agricole soffre, come molti altri, di difficoltà di reclutamento che frenano la crescita.

Nel 2018 il 56 per cento degli aderenti ad Axema ha riferito di aver incontrato difficoltà nel reclutamento di manodopera a dispetto delle attraenti condizioni sociali e salariali.

 

 
© riproduzione riservata
 
 

 

Mercati , ,

Related Posts

Comments are closed.